Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Motherland: Fort Salem – 1×03 – “A Biddy’s life”

Recensione Serie Tv: Motherland: Fort Salem – 1×03 – “A Biddy’s life”

Motherland

Progetto grafico a cura di Eve

Care Fenici,

mistero risolto per Sarah Alder e il suo entourage di vecchiette. Mi sono, insieme a voi mi auguro, effettivamente chiesta come sia possibile che la strega stipulatrice dell’antico patto non sia morta, ma anzi appare giovane, bellissima e in perfetta salute. In questo episodio finalmente viene svelata la verità. La generalessa non si sposta mai senza le sue adorabili e inquietanti vecchiette, anche in guerra se le porta dietro, ma cosa succede se una di queste muore?

Facciamo il giochino del “trova le differenze”?

Sarah Alder prende l’energia da alcune reclute selezionate che gliela donano, con sommo onore, passando da giovani a vecchie in un battibaleno. Insomma, proprio il sogno della mia vita!

Mentre la generalessa è impegnata con l’incontro a L’Aia, a litigare con Russia e India, a Fort Salem si festeggia Beltane, una festa pagana cara alle streghe che celebra la fertilità sessuale tra la dea e il dio. Cosa significa? Significa che le ragazze potranno danzare, bere e scopare con i ragazzi stregoni, invitati apposta e accompagnati dallo stregone padre, un uomo che sprizza virilità da tutti i pori.

Tally passa da verginella ad assatanata di sesso (sì, lo so che sembra il titolo di un film porno) e non solo lei, diciamo un po’ tutte, ovviamente eccetto Raella, che della gioia del pene non se ne fa nulla. Ma tra i ragazzi c’è anche l’ex di Scylla e subito mette in guardia Raella. La ragazza, preoccupata, chiede spiegazioni alla fidanzata: si scopre infatti come Scylla e il suo ex siano entrambi figli di disertori e di come la loro vita sia stata molto travagliata. Scylla, dopo la morte dei suoi a causa dell’esercito, si è arruolata per fare la differenza. Insomma, racconta una storia commovente ma piena di scemenze, come ben sappiamo, e a farne le spese è l’ex che viene indotto a suicidarsi. Raella tenta il tutto per salvarlo ma sviene anch’essa e l’ultima persona che vede è proprio Scylla.

Vi giuro che vorrei tanto che questa serie fosse stata comprata dalla piattaforma Netflix così almeno non mi scervellerei ogni volta che finisce l’episodio. Ma, ahimè, bisogna accontentarsi e aspettare!

Serena Oro

Avatar

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione serie TV: Dead Still – 1×02 – “Development”

Dopo un pilot veramente ben fatto, divertente e ...