Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Manifest – 2×07 – “Emergency Exit”

Recensione Serie Tv: Manifest – 2×07 – “Emergency Exit”

Trip

Progetto grafico a cura di Eve

Jared riceve una telefonata: ha promesso di consegnare dei documenti ai marchiatori, ma le informazioni che gli servono sono nel computer di Michaela. Così, quando la donna si allontana dalla postazione, prova ad accedere al dispositivo, che tuttavia non conosce la password. Alla fine, riesce a ottenere ciò che vuole corrompendo un impiegato che ha libero accesso a tutti i pc della centrale.

Saanvi sembra essere a un vicolo cieco con la ricerca e decide di contattare una vecchia collega con la quale si confrontava ogni volta che aveva bisogno di un consiglio. Alex Bates non è altri che la Alex che lei stava aspettando sul volo. Le due donne avevano una storia, ma Alex è sposata e non ha voluto rinunciare alla sua famiglia per quella che ha definito una “storiella”. Saanvi si sente molto ferita e sposta l’attenzione sulla vera ragione per la quale l’aveva chiamata. Dopo aver conversato con lei, Saanvi decide di modificare il siero e di testarlo ancora una volta su se stessa. Persa fra le foto di Alex che ha ancora sul cellulare, non si accorge che il preparato le sta causando una brutta reazione. Sviene e al suo risveglio, dopo aver analizzato il proprio sangue, crede di aver trovato la cura.

Intanto Cal, Zeke e Grace hanno una visione collettiva: sentono una forte musica e all’improvviso Cal grida: «Salvate i passeggeri».

Nello stesso momento Ben, Michaela, Olive e TJ si ritrovano tutti nello stesso posto: una discoteca. Guardandosi attorno, Ben e Michaela riconoscono molti dei passeggeri del volo e capiscono di essere in pericolo. Incolpano Adrian, ma l’uomo sembra non saperne nulla e confessa che è stato il suo assistente, Isaiah, a organizzare quell’evento. Difatti, Isaiah ha drogato lo champagne servito ai clienti, che a uno a uno cominciano a svenire; poi chiude tutte le porte e dà fuoco al locale. Secondo lui il vero miracolo per l’umanità arriverà quando tutti i passeggeri saranno morti.

Michaela e Ben si dividono e aiutano tutti a lasciare il locale. L’uomo si trova in difficoltà insieme a TJ e Olive, che ha preso una storta. All’improvviso compare Isaiah che minaccia Olive con un coltello e TJ si sacrifica per salvarla. Ben prende in braccio la figlia e tenta di rientrare nel locale, ma una forte esplosione annuncia il peggior epilogo per il ragazzo. Nello stesso momento Michaela cerca di salvare una donna rimasta bloccata sotto una trave e Zeke arriva in loro soccorso, sollevando a mani nude l’asse rovente.

Tutti i feriti vengono trasferiti all’ospedale dove lavora Saanvi, la quale si occupa delle mani di Zeke. Invece di essere ustionate, i polpastrelli sembrano aver iniziato il processo di congelamento. Zeke ricorda la fine di Griffin, morto affogato sulla terraferma, e si chiede se anche lui morirà congelato non appena il suo tempo sarà scaduto.

Ben torna nel suo ufficio e trova il diario di Al-Zuras che TJ si era fatto inviare. Al suo interno c’è un’illustrazione di un uomo con in braccio una ragazza e le fiamme che li avvolgono, scena simile a quella che ha da poco vissuto con la figlia quando l’ha portata in salvo. Inaspettatamente, il diario comincia a illuminarsi.

Ci sono rimasta veramente, ma veramente male per la morte di TJ. Ero sicura che l’avrei visto spuntare da un momento all’altro, convinta che anche lui avesse una qualche capacità particolare. E invece no, è morto. Questa cosa è davvero strana, soprattutto perché sottolinea la differenza fra i passeggeri, come a voler dire che alcuni hanno capacità superiori mentre altri non hanno nulla di speciale. Poiché la speranza è l’ultima a morire, spero che rispunti da qualche parte!

Michaela ha confessato a Zeke di aver trovato le pillole e lui ha incolpato Courtney, insinuando che sia stata lei a mettere le pillole nel rasoio, che sembra sparito. Invece Zeke l’aveva nascosto nel borsone della palestra. Qui gatta ci cova! L’ho sempre detto io che questo non la conta giusta. Meglio Jared! Anche se il suo comportamento è parecchio confuso.

A proposito di Jared: il suo ricatto viene ben presto scoperto. L’impiegato che aveva costretto a violare la privacy del pc di Michaela, consegna a lei i documenti che lui aveva chiesto, in quanto Jared aveva usato la scusa di averne bisogno per conto della donna. Sei stato fregato! E adesso?

Vogliamo anche chiederci se Saanvi ha trovato davvero la cura? Però mi domando: e se fosse morta? Testare il siero su se stessa non è un’azione molto furba, soprattutto per una intelligente come lei.

Incrociamo tutti le dita per il ritorno di TJ!

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento