Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Manifest 1×13 “Cleared for Approach”

Recensione Serie Tv: Manifest 1×13 “Cleared for Approach”

Cleared for Approach

Progetto grafico a cura di AstreaLux

Grande aspettativa per questa puntata, ma sfortunatamente Cleared for Approach, delude e non poco.

Con il mistero del volo non ci sono progressi, la puntata è incentrata sulla storia di Zeke e le vite dei protagonisti, continuano a mostrarci la reazione dell’opinione pubblica alla comparsa del volo 828, si parla ancora di cospirazioni, insomma tutto già visto e sentito.

Viene introdotto un nuovo personaggio: Cody Webber.

Tale Signor Webber tramite un sito web sta alimentando un movimento anti-volo 828 aizzando la gente contro i passeggeri; nulla di fatto neanche qua, al di là di una porta imbrattata con vernice rossa e una finestra rotta non accade nulla di eclatante.

Nonostante sia palese che dietro a questi atti vandalici ci sia l’uomo, non ci sono prove per farlo arrestare.

Nel frattempo, Mick e Zeke gironzolano per la montagna seguendo una Chiamata che sembra unirli, una visione di loro due sotto un cielo stellato e un solo indizio “Torna indietro”. Ma indietro dove? Questo è quello che stanno cercando di scoprire.

Tornati nella grotta in cui si era riparato durante la bufera di neve, Zeke parla della morte della sorella, avvenuta su quella stessa montagna e di come si senta in colpa. La storia colpisce molto Mick, le ricorda la morte di Eve, la sua migliore amica. Che sia la base per un triangolo amoroso?

La puntata si interrompe proprio quando trovano un disegno stilizzato che li rappresenta come nella visione della Chiamata, proprio un attimo prima che il cielo notturno si riempia di fulmini.

Un altro potenziale salto nel tempo?

Questo lo scopriremo nel prossimo episodio.

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Hereditary

Recensione Serie Tv: Riverdale – 4×06 – “Hereditary”

I ragazzi del quartiere continuano a commettere molti ...