Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Locke & Key – 1×01 e 1×02 –

Recensione Serie Tv: Locke & Key – 1×01 e 1×02 –

Key

Progetto grafico a cura di Eve

Dopo l’omicidio del padre tre fratelli vanno a vivere con la madre nella casa degli antenati paterni, scoprendo segreti e chiavi magiche che sbloccano poteri speciali. Un giallo magico basato sulle graphic novel di successo acclamate dalla critica create da Joe Hill e Gabriel Rodriguez.

(Fonte: Netflix.com)

 

Salve Fenici, chi di noi non ha mai immaginato di trovare un modo per ottenere dei poteri magici? È proprio quello che succede ai tre fratelli protagonisti di questa serie quando si trasferiscono a Keyhouse, la loro “piccola casetta” di famiglia a Matheson, Massachuset, dopo che il loro padre viene ucciso dal suo squinternato studente Sam Lesser. Ma andiamo con ordine.

Tyler, Kinsey e Bode Locke non sono molto felici del trasferimento, ma la loro madre Nina lo vede come un modo per voltare pagina e cercare di andare avanti.

Attraverso dei flashback assistiamo alla scena dell’uccisione di Rendell Locke da parte di Sam, che vuole informazioni su Keyhouse. Scopriamo che Tyler assiste senza poter fare niente e Kinsey è nascosta insieme a Bode. Entrambi si sentono in colpa per la morte del padre, lui per non essere intervenuto, lei perché si crede una codarda. E Nina colpisce Sam con un martello prima che spari ai figli.

Tyler e Kinsey iniziano a frequentare il liceo, ma con esiti diversi. Il ragazzo entra nella squadra di hockey e con i suoi nuovi compagni si inserisce meglio andando alle feste e rubando nei negozi. La sorella, appassionata di disegno, ha come un unico amico il gelataio Scot che la invita a far parte della Savini Squad, un gruppo di ragazzi appassionati di trucco e effetti speciali cinematografici e li aiuta a girare un corto: “Splattering”.

Nina vuole ristrutturare la vecchia dimora e nello stesso tempo scopre nuovi dettagli sul passato del marito. Conosce Ellie, ragazza di Lucas, il migliore amico di Rendell, e che credo nasconda qualcosa. Viene a conoscenza che il marito non era un tipo solitario come credeva e alla fine del liceo tre loro amici sono annegati in una grotta marina, tra cui Lucas.

E dove sta la parte horror direte voi? Me lo chiedo anche io e ancora non ho avuto risposta! Forse sta nella grande casa dove, nel frattempo, il piccolo Bode esplora e scopre un pozzo magico dal quale sente una voce e, da bambino curioso, con molta fantasia e un po’ di ingenuità, si fida di ciò che sente: è la sua Eco e deve trovare delle chiavi magiche. C’è quella che fa uscire dal corpo e ti fa diventare un fantasma, quella che ti fa cambiare aspetto, quella che ti fa andare ovunque nel mondo. Ma c’è sempre un rovescio della medaglia: ogni volta che le chiavi vengono usate, Eco (Dodge, la cattiva della situazione) acquista sempre più potere, fino a riuscire a uscire dal pozzo e andare a scorrazzare nel mondo. E tutto grazie a Bode che le trova e le usa. Trova la chiave per andare ovunque nel bracciale di Kinsey, un regalo del padre per il suo diploma. Trova quella per la prigione interiore che inserisce nello specchio dove resta intrappolata la madre, salvata in extremis da Tyler. Per fortuna, a un certo punto, Bode smette di essere così credulone e, non fidandosi più di Eco-Dodge, le prepara una trappola.

E che fa la nostra cattivona intanto? Dopo aver fatto visita a Sam, l’assassino in carcere, sta mettendo in atto un piano diabolico: strafogarsi di cibo senza ingrassare e rifarsi un guardaroba di lusso! Quando torna da Bode, non cade ovviamente nella trappola e lui capisce, finalmente, che è malvagia.

Il nostro novello cacciatore di chiavi e mostri, scopre che un’altra delle chiavi trovate si inserisce dietro il collo: esce dal suo corpo tipo fantasma, trova una cassa e cosa ci sarà dentro? Lo scopriremo solo vedendo. Infatti la puntata si conclude con i fratelli maggiori che trovano il corpo-statua di Bode e lui che esce dalla cassa e li invita dentro.

Che dire per concludere? I ragazzi sono bravi a recitare e le ambientazioni sono dei bei paesaggi innevati. Ma è molto teen drama e poco horror. Sembra più un thriller, dove queste chiavi magiche sono in qualche modo legate alla morte di Rendell Locke. Ma in che modo? Restate con me e lo scopriremo insieme.

A presto!

 

DarkSide

DarkSide

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione Serie Tv: L.A.’s Finest – 1×6 – “…My Lovely”

Si ritorna in gran spolvero, Fenici. Se l’episodio ...