Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione serie Tv: Legacies S1e03 “We’re Being Punked, Pedro”

Recensione serie Tv: Legacies S1e03 “We’re Being Punked, Pedro”

S1e03 “We’re Being Punked, Pedro”

S1e03 “We’re Being Punked, Pedro”

Progetto grafico a cura di Marina Alesse

Salve lettori, benvenuti a questo terzo appuntamento con Legacies, spin-off di The Originals.

In questo episodio, a mio parere decisamente molto più avvincente del precedente, assistiamo a diverse dinamiche, tra i personaggi, che ci portano a conoscerli meglio.

Tutto inizia con un flash-back.

Siamo nella Francia del XIV secolo: alcuni uomini trovano una cassa ma, prima che possano aprirla, vengono attaccati da una misteriosa creatura.

Tornati al presente, Alaric fa chiamare nel suo studio Hope, Josie e Lizzie per comunicare la punizione che ha deciso di assegnare loro (le gemelle per aver iniziato una rissa con i liceali di Mystic Falls dopo la partita di rugby dell’episodio precedente; Hope, invece, per aver usato la magia oscura).

Alaric fa promettere alle tre ragazze di cooperare, visto che il loro castigo consiste nel fare lavori socialmente utili.

Ma non saranno le sole a subire la punizione: insieme a loro ci sarà il resto della squadra.

Una volta arrivati nella cittadina, i ragazzi si dividono: Josie e Hope decidono di raccogliere i rifiuti. Lizzie, invece, arrabbiata per essere stata punita e per l’improvvisa intesa nata tra sua sorella e Hope, recluta il resto dei ragazzi in punizione per pulire i graffiti.

Mentre il gruppo di Lizzie è impegnato a ripulire i muri della città, passano da lì alcuni liceali di Mystic Falls, tra cui l’odiosa Dana, conosciuta nello scorso episodio.

Volendo umiliare Lizzie, Dana le versa un frullato addosso, come nei migliori teen-drama. La ragazza, infuriata ma decisa a mantenere una certa dignità, ritorna a scuola.

Irrompe nell’ufficio di Alaric mentre l’uomo sta parlando con Emma – qui scopriamo che la donna è un insegnante-, degli eventi accaduti nell’episodio precedente.

Lizzie accusa il padre di celare dei segreti a lei e alla sorella, mentre ne parla serenamente con Hope. Dopo la sfuriata, Alaric manda Lizzie a badare ai bambini più piccoli in giardino.

Qui facciamo la conoscenza di Pedro, un bambino che sembra affezionato alla giovane Saltzman. Il piccolo a un certo punto si rende conto che una statua di pietra si muove e lo comunica alla ragazza. Lizzie pensa che lui stia scherzando, finché il gargoyle non prende a inseguirli.

La ragazza dice al bambino di correre in cercare d’aiuto.

Prima di essere attaccata dal mostro, riesce a confinarlo all’interno della scuola.

Alaric accorre subito e trova Lizzie priva di conoscenza e con una parte del corpo che sta diventando pietra. A questo punto Alaric chiede a Emma di portare gli studenti in un aula, al primo piano, e di barricarsi là, mentre lui cerca una soluzione (crede infatti di sapere cosa vuole il gargoyle: il pugnale).

Dalle sue ricerche è emerso infatti che il pugnale è indistruttibile, perciò crede che possa interessare al gargoyle.

Intanto ritroviamo Landon e Rafael, che vivono insieme nei boschi, anche se non è così facile cacciare. Decidono quindi di guadagnare un po’ di soldi sfruttando i poteri di Rafael.

È un‘idea stupida, ovviamente, ma non conoscono ancora abbastanza bene il mondo sovrannaturale.

Il piano per fare soldi facili è semplice: Landon scommette con alcuni ragazzi di una cittadina senza nome sulle capacità di Rafael di scalare un edificio per poi lanciarsi dal tetto.

Il tutto in trenta secondi.

Ovviamente il giovane lupo ci riesce. Peccato che ore dopo, con un bel gruzzolo e la pancia piena, vengono attaccati dagli abitanti della cittadina.

A salvarli è una nostra vecchia conoscenza: Jeremy Gilbert, (per chi non se lo ricordasse è il fratellastro di Elena e un cacciatore di vampiri) che decide di riportarli alla Salvatore School.

Ma ora torniamo a Josie e a Hope, che sembrano aver legato e parlano delle rispettive madri.

Da Josie scopriamo perché sua sorella soffre di problemi di controllo della rabbia.

Sembra che Caroline, la madre delle due, sia partita per un lungo viaggio di reclutamento e Lizzie si sente persa senza di lei.

Hope le confida che è confusa su ciò che prova per Landon, avendo letto la lettera che le ha lasciato. Svela inoltre a Josie cos’è successo tra lei, Rafe e Landon nell’episodio precedente, omettendo però la parte del drago.

Proprio mentre stanno parlando, Josie si sente male e capisce immediatamente che è successo qualcosa alla gemella.

Le due ragazze si precipitano a scuola, dove trovano Alaric a fronteggiare il mostro.

Insieme, Hope e Josie lanciano un incantesimo e fanno letteralmente esplodere la creatura.

Dopo la morte del mostro, Hope parla con Alaric.

Lui le rivela di aver scoperto che il gargoyle era un guardiano.

Il suo incarico era proteggere gli umani dal male. Ha attaccato gli studenti perché li considerava il male essendo essi licantropi, streghe e vampiri.

Non voleva il pugnale.

La nostra Mikaealson convince il preside a non avere più segreti con gli studenti e di conseguenza viene rivelato al resto della scuola ciò che hanno scoperto: il mondo non è popolato solo da streghe, vampiri e lupi.

Negli ultimi minuti della puntata vediamo Landon tornare a scuola e assistiamo alla morte di Dana e della sua amica Sasha per mano di una misteriosa creatura.

Alla prossima!

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

StaffRFS