Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie TV: Legacies 1×16 “There’s Always a Lophole” Final Season

Recensione serie TV: Legacies 1×16 “There’s Always a Lophole” Final Season

The Boy Who Has Still a Lot of Good to Do
Progetto grafico a cura di Marina Alesse

Salve lettori e benvenuti a quest’ultima recensione di Legacies!
Eh sì, siamo giunti alla fine. In questa puntata scopriremo cosa succede ai nostri amati protagonisti e inizieremo a immaginare cosa ci aspetta nella seconda stagione.
Come l’altra volta, procederò per personaggi e a fine recensione farò un bilancio della stagione, dicendovi che cos’ha funzionato e cosa no, secondo la mia umile opinione, tra qualche tentennamento di troppo ed episodi di cui avrei fatto volentieri a meno. Su questi punti, però, torneremo dopo.
Ora, bando alle ciance e iniziamo con questo season finale che non mi ha soddisfatta in pieno, avendomi ricordato troppo quello della quinta stagione di The Originals.

C’eravamo lasciati con la super squad pronta a salvare Landon e la TRIAD, capeggiata dalla madre di MG, che entrava alla Salvatore School in cerca del calice, l’ultimo manufatto in grado di liberare Malivore. Questo finale di stagione inizia proprio là dove eravamo rimasti.

LE GEMELLE SALZMAN

Le gemelle non hanno ancora fatto pace e non sembrano decise a ritornare sui propri passi tanto presto. Tuttavia, decidono di mettere da parte le reciproche divergenze per salvare Landon. Quando la scuola viene invasa dalla TRIAD, le due si barricano insieme a Hope nell’ufficio di Alaric, in quanto la loro magia, così come tutti i poteri degli studenti, è stata inibita, non si sa come, dalla Triad. Insieme, le tre escogitano un piano per riavere i poteri e salvare la scuola, ma un uomo della TRIAD irrompe nello studio e spara a Josie, per poi rinchiudere le tre ragazze in una cella.

MG

MG in questo episodio ha un po’ il ruolo di Neville Paciock in Harry Potter.

È sempre stato visto come il più debole del gruppo, quello da proteggere anche da se stesso, invece in questa puntata salva tutti, proprio come Neville, che uccide il serpente di Voldemort, Nagini, nella Battaglia di Hogwarts, permettendo a Harry di sconfiggere poi il mago oscuro.

Quando sua madre entra a scuola e tenta di farlo scappare, per salvarlo, MG riesce prima a narcotizzarla con una particolare pistola che le sottrae e poi a scoprire cosa ha privato gli studenti dei propri poteri: una fontana posizionata sotto la scuola.

Non solo, dopo aver salvato Hope e le gemelle, prigioniere nelle celle dell’istituto, insieme a Kaleb organizza la resistenza degli studenti della Salvatore School, rinnega la sua eredità di membro della TRIAD e volta le spalle a sua madre.

KALEB

Kaleb ha un ruolo marginale: organizza la resistenza a scuola, insieme a MG, ed è quello che porta in salvo i bambini più piccoli.

RAFAEL & JED

Anche i lupi hanno un ruolo particolare e quasi paradossale. Jed – per chi non lo ricordasse, era l’alfa prima di Rafe – decide infatti di aiutare la squadra nonostante non sopporti il gruppo, per amore del suo alfa e del branco, dimostrando così altruismo. Rafael, nel mentre, si trasforma in lupo, grazie al sangue datogli da Hope, per aiutare Kaleb e MG a proteggere la scuola.

ALARIC

Nello scorso episodio, avevamo lasciato Alaric alla ricerca di Dorian, nel tentativo di riuscire a convincerlo a tornare a scuola, ed è proprio questo che lo tiene fuori dagli eventi che si svolgono alla Salvatore School. Lui e Dorian, poi, vengono bloccati fuori da Mystic Falls dal crollo (non si sa dovuto a cosa, visto che non viene mostrato) del Weakery Bridge.

Alaric riesce comunque a tornare a scuola dopo aver appreso che la TRIAD l’ha assalita e che nessuno degli studenti ha i propri poteri, ma, soprattutto, dopo aver saputo che hanno sparato a Josie e che sua figlia sta morendo. Purtroppo, arriva quando la battaglia è già alla fine e l’unica cosa che può fare è curare Josie con il sangue di Hope e convocare un’assemblea d’emergenza in cui ammette i propri errori.

Alaric dichiara, infatti, che la fontana, capace di privare i ragazzi dei propri poteri, è stata piazzata sotto la scuola proprio da lui, in modo che, se mai ce ne fosse stato bisogno, avrebbe potuto proteggere gli umani da loro. Rendendosi conto delle conseguenze del suo gesto, però, chiede al consiglio di riunirsi e decidere, assieme agli studenti, se è ancora degno del ruolo di Preside.

LANDON

Nello scorso episodio Landon si era alleato con il fratellastro per liberare Malivore.

In questa puntata, però, scopriamo che Landon ha mentito e che in realtà non vuole liberare Malivore. Il ragazzo rimane in attesa di aiuto da parte dei suoi amici e così una volta che trova il calice dichiara di non avere alcuna intenzione di darlo né al fratello né al mostro che si presenta per prenderlo, il cavaliere senza testa. Questo suo atteggiamento, però, gli costa caro: assieme al prezioso oggetto, viene portato di forza al quartier generale della TRIAD.

Clarke, impossessatosi del manufatto, prova a lanciarlo nella pozza, ma arriva Hope, che riesce a fermarlo con la sua magia, tramortendo così il fratellastro di Landon.

HOPE

Dopo aver salvato il culo a Landon, come al solito aggiungerei, Hope si concede un momento romantico con il proprio ragazzo, dichiarandogli il proprio amore; nel frattempo però, Clarke si riprende, recupera il manufatto e lo lancia nella pozza, svelando a Landon che sarà lui, in quanto umano per metà, il contenitore che ospiterà loro padre una volta che sarà tornato.

Che famiglia adorabile, vero?

La pozza sta ormai ribollendo e Malivore sta tornando, ma per fortuna Hope ha un’intuizione, anche se potenzialmente autodistruttiva – in questo ha preso tutto da Klaus. La ragazza bacia Landon per poi ucciderlo, spezzandogli il collo in modo che non possa fermarla e poi decide di gettarsi nella fossa di Malivore, avendo ormai capito il suo ruolo in tutta questa storia. Essendo una tribrida, infatti, lei è la risposta della natura per fermare Malivore, così decide di suicidarsi, ma, prima di farlo, chiama Rick, gli dice di bruciare i files su di lei, far portare via le sue cose dalla sua stanza e di venire a recuperare Landon. Infine, si sacrifica, proprio come aveva fatto suo padre, due anni prima, per lei. Lo fa per Landon e per i suoi amici, riuscendo a fermare Malivore, con il sorprendente appoggio di Clarke, che non vuole il ritorno di suo padre perché ha paura di lui. Poche scene e Hope non esiste più, cancellata perfino dalla memoria di chi la conosce.

BILANCIO FINALE

Nonostante questa prima stagione non mi abbia pienamente soddisfatta, in quanto troppo teen, ho trovato la seconda parte più movimentata e ricca d’azione. La serie ha potenziale, e si vede, ma questo non viene sfruttato a dovere. Per esempio, il fatto che Landon sia una fenice poteva essere usato non solo per farlo morire e risorgere di continuo, ma anche per curare la gente. Per chi non lo sapesse, infatti, le lacrime di fenice sono curative e questo poteva rivelarsi un utile espediente da usare, ad esempio, per aiutare Rafe con la sua mutazione. Oppure, il personaggio di Lizzie, di cui non avevo una grande opinione, poteva essere davvero approfondito meglio, facendoci capire i problemi di questa ragazza con un’analisi più ampia, non con due crisi superficiali, per poi non affrontare più la questione.

Per non parlare di Josie, che si scopre badass all’improvviso e nessuno sa dove arrivi quel suo lato così duro. E potrei andare avanti ancora, sul serio.

Inoltre, le trame e gli intrecci richiamano troppo Harry Potter, The Originals e The Vampire Diares; capisco gli omaggi, ma in questo caso mi è sembrato troppo.

Perciò sì, ve ne consiglio la visione, ma con qualche riserva su alcuni dei personaggi e certe situazioni. Complessivamente, la serie è carina, ma niente di eccezionale.

Le domande che lascia aperte, in vista della seconda stagione, sono tante: Hope tornerà? Visto che sembra che sia morta perché ha assorbito Malivore, è solo finita dall’altra parte? E se è così, ha rivisto Klaus? Nel caso, ve lo dico, mi aspetto una scena epica con suo padre! Per favore autori, fate tornare Joseph per una sola puntata come guest star, ne ho davvero bisogno!

E ultima, ma non meno importante delle domande, Rafe, che si è trasformato in lupo grazie al sangue di Hope, come tornerà umano? Almeno lui si ricorda della ragazza? Da come guarda Alaric, mentre brucia i files, si direbbe proprio di sì.

Per avere una qualche risposta, però, non possiamo che aspettare insieme la seconda stagione.

A presto!

baby.ladykira

Avatar
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Lost Canary

Recensione Serie Tv: Arrow 7×18 “Lost Canary”

Progetto grafico a cura di TessV Bentornati amanti ...