Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie tv: Le ragazze del centralino – Stagione 4

Recensione Serie tv: Le ragazze del centralino – Stagione 4

Recensione con spoiler

 

Dopo quasi un anno di attesa, anche le Ragazze Del Centralino fanno ritorno con una quarta stagione. Nel finale di quella passata le sorti del povero Francisco, a cui avevano sparato, erano incerte. Ora scopriamo che è sopravvissuto, ma in coma. Lidia ha un ruolo importante nella compagnia telefonica, accanto a Carlos, mentre Carlota sta cercando di diventare il primo sindaco donna di Madrid, affiancata da Óscar/Sara. Marga ottiene un altro ruolo nella compagnia, ma dopo quello che è successo con il fratello gemello del marito, è costretta a divorziare. Invece Ángeles continua con i lavori sporchi, per cercare di dare un futuro migliore a Sofia. Francisco, anche se in coma, riesce a tenere legata a sé Lidia, mentre Carlos, consapevole di essere perdente, cerca ancora una volta di conquistarla.
La situazione di Lidia non è l’unica ad essere complicata: Carlota viene accusata di omicidio. La vittima in questione è il suo avversario politico, che la stava ricattando con delle foto di lei e Oscar. Quando la polizia trova il corpo dell’uomo, arresta la bionda. Tutte le prove sono contro di lei, ma non le sue amiche, che cercheranno in tutti i modi di aiutarla. Lidia, Marga, Sara/Óscar e Ángeles cercano prove, nuove alleanze, intessono rapporti per la loro amica, ma anche in nome di tutte le altre donne.
A complicare ulteriormente le cose ci pensa Carmen, appena uscita di prigione a causa di un cancro che la ucciderà nei mesi a venire. La donna cercherà inizialmente di manipolare i figli, soprattutto Elisa e poi Carlos. Francisco dopo anni riesce a svegliarsi dal coma, ma ha rimosso praticamente un intero decennio di eventi, le ultime cose che si ricorda sono legate ad Alba, con la quale si ricongiungerà. Nel frattempo, per scagionare Carlota, sarà Sara a finire in prigione. Nel tentativo di farla evadere Ángeles morirà tra le braccia di Cuevas. Marga e Pablo si ricongiungono, Oscar e Carlota si dirigono verso la Francia, mentre Francisco, Lidia ed Eva salpano per l’America.

 

 

Non so voi, ma io aspettavo con tutto il cuore questa quarta stagione per sapere delle sorti di Francisco e delle ragazze, ma è con grande dispiacere che vi comunico che questa stagione è stata orrenda. Dall’inizio alla fine, le cose che si salvano sono davvero poche.

Partiamo sempre dal triangolo amoroso Lidia-Carlos- Francisco che ormai è un tema visto e rivisto in tutte le salse. Ne avremmo fatto volentieri a meno in questa stagione e invece no! Ho trovato assurdo il fatto che Lidia praticamente non dormisse mai, neanche fosse Edward Cullen. Di giorno direttrice e madre, di notte infermiera.

In questa stagione è stata a dir poco odiosa, l’ho tollerata poco, ma soprattutto nel finale l’ho proprio odiata da morire per come si è comportata nei confronti di Carlos.

Carlos, se non altro, non ha avuto reazioni di rilievo, anche se forse nelle stagioni passate è stato un pochino più combattivo nei confronti di Lidia. Visto tutto quello che è successo, questo suo comportamento è anche abbastanza tollerabile. Per quanto riguarda Francisco, c’è poco da dire, in questa stagione è stato un’altra volta il buono e aggiungerei lo smemorato…

 

 

Non serve che io dica che il finale ‘felice’ tra Lidia e Francisco e la piccola Eva, non mi è piaciuto per niente. Spero con tutto il mio cuore che Eva faccia un po’ leva con la storia del padre quando sarà più grande, perché è davvero inaccettabile.
Perlomeno ho trovato molto originale la storyline di Ángeles e il suo finale, che mi ha commossa tanto da farmi piangere come una fontana.
La storia di Sara e Carlota è stata quella più ricca di azione, quindi non si può dire che sia stata noiosa, ma non mi ha comunque fatto impazzire.
Sono rimasta piacevolmente sorpresa dal percorso di Marga, che da timidina ha saputo farsi valere per il ruolo lavorativo che meritava, è riuscita a chiarire con il marito e alla fine i due hanno aperto uno studio insieme. Se c’è stato un finale bello è proprio questo, spero che però non vada tutto in malora nella prossima stagione.
Cos’altro ci sarebbe da dire? Carmen è la stessa di sempre, anche se non mi sarei mai aspettata che lasciasse tutti i suoi possedimenti alla piccola Eva. Mi sarebbe piaciuto vedere molte più scene di Elisa, ma purtroppo come al solito è stata messa in secondo piano, nonostante l’evoluzione del suo personaggio, che meriterebbe più risalto.

 

 

Eve

Eve
x

Check Also

episodi 7 e 8

Recensione Serie TV: 8 giorni alla fine -episodi 7 e 8-

Che disagio inenarrabile, Fenici. Sia chiaro, se fossero ...