Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: How to get away with murder – Le regole del delitto perfetto – 6×01-02-03 –

Recensione Serie Tv: How to get away with murder – Le regole del delitto perfetto – 6×01-02-03 –

Ep.1 “Say Goodbye” – Ep.2 “Vivian’s Here” – Ep.3 “Do you think I’m a bad man?”

Finalmente è tornata la regina dei tribunali: Annalise Keating e lo fa in grande stile già dalla prima puntata… Pronti a immergervi nella sesta e ultima stagione di How to get away with murder?

Dalla scoperta della morte di Emmett (avvenuta alla fine della scorsa stagione), Annalise fa uso di cocaina e alcolici fino a collassare, ma, una volta in ospedale chiede a Bonnie di aiutarla. La riabilitazione non è facile soprattutto visto il caratteraccio della nostra avvocatessa e la sua predisposizione ad aggirare le regole. Per una volta, che avrebbe il tempo per prendersi cura di se stessa, di ritrovare un equilibrio emotivo, secondo voi Annalise ne approfitta? Ovvio che no! Violando il regolamento mantiene rapporti con l’esterno per sapere come procede l’indagine sulla morte di Emmett, scopre che il corpo è stato trasferito a Londra per ordine di Tegan, la donna che ha preso il posto dell’uomo ai vertici dell’azienda.

Tutto questo mentre i ragazzi: Connor, Oliver e Asher cercano di trovare Laurel, scomparsa da giorni con il piccolo Christopher nonché un possibile collegamento tra Annalise e il padre naturale di Michaela.

Bonnie e Frank, invece, denunciano la scomparsa di Laurel alla polizia con la speranza di mettere in moto qualcosa e ritrovarla. Durante la perquisizione degli agenti, Frank trova una chiave nascosta dietro una cornice.

Dopo diversi tentativi falliti di perdonare se stessa, Annalise trova la luce in fondo al tunnel e, dopo una sola settimana in rehab torna a Philadelphia pronta a riprendere quello che aveva lasciato in sospeso.

Ed è proprio alla fine di questa prima puntata che arriva lo spoiler sotto forma di un flash forward: il funerale della nostra protagonista. Shonda ci ha abituati ai colpi di scena, che si tratti di uno dei suoi terribili scherzetti? Lo spero proprio.

Come se non fossero già abbastanza le cose da affrontare, Vivian, la ex moglie di Sam decide di fare la sua comparsa in città per accusare Annalise della morte di Sam e, riportare a casa suo figlio. L’unico modo per allontanarla è minacciando di rivelare all’FBI che Gabriel è un assassino ed è quello che fa Annalise quando va a trovarla. La donna non crede alle sue parole, che successivamente verranno confermate dal ragazzo.

Frank scopre, grazie ad Annalise, che la chiave apre una cassetta di sicurezza che Wes aveva preso per custodire tutti i loro misfatti, dopo diversi tentativi riesce ad accedervi solo per trovarla vuota. Laurel lo ha anticipato di soli tre giorni, svuotandola del suo contenuto. Con l’aiuto di Oliver, rintraccia un possibile indirizzo in cui potrebbe trovarsi la donna, ma una volta giunto sul posto trova ad attenderlo degli uomini.

Nel frattempo Nate, che continua a indagare sulla morte del padre, cerca di convincere l’FBI ad arrestare Tegan, convinto del suo coinvolgimento nell’omicidio, ma gli agenti gli rispondono che lo aiuteranno solo se lui darà loro una mano a beccare la Keating.

Ecco che si è rimessa in moto la macchina di How to get away with murder, non ci resta che sederci con carta e penna per cercare di indovinarne il finale.

 

 

DarkSide

DarkSide
x

Check Also

Prochnost

Recensione Serie Tv: Arrow – 8×05 – “Prochnost”

Bentornati amanti di Arrow! Episodio tramesso dalla CW ...