Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie TV: Grey’s Anatomy 15×21 “Good Shepherd”

Recensione Serie TV: Grey’s Anatomy 15×21 “Good Shepherd”

I want a new drug
Progetto grafico a cura di TessV

In questa ventunesima puntata vediamo Link e Amelia a New York per un intervento importante su un ragazzo. Mentre sono lì però si imbattono in Nancy, una delle sorelle Shepherd, che vedendo Atticus e Amelia, trae le conclusioni sbagliate, credendo che Link in realtà sia Owen. A causa dei trascorsi, Amelia decide di non negare, pensando che fosse finita lì e che non avrebbe più incontrato Nancy. Il fato invece vuole che i due debbano andare a cena a casa sua, dove ad attenderli ci sarà anche un’altra delle sorelle Shepherd e in seguito si aggiungerà anche la madre. Durante la cena le sorelle di Amelia non fanno altro che screditarla, il che porta Link a “battersi” per l’amica anche quando la verità viene a galla, cosa che crea un certo disagio in Amy che litiga con Atticus. Dopo un confronto e un altro intervento insieme, le divergenze non sono appianate, quindi Lincoln decide di prendersi del tempo. Nel frattempo Amelia si imbatte nella madre, con cui chiarisce, e inseguito si farà perdonare anche da Link.

Non so voi ma non mi sarei mai aspettata una puntata incentrata su Link e Amelia, almeno non di questo genere, devo ammettere però che non mi è dispiaciuta!

Inizio subito con il dire che è stato bellissimo vedere Atticus fingersi Owen, almeno finché non è arrivata la madre di Amelia. Ho adorato la scena in cui si alza in piedi e difende l’amica, anche se “amica” non sarebbe il termine adatto, ma visto che i due non hanno ufficializzato ancora nulla, ce lo faremo andare bene. Non serve che io ribadisca ancora una volta quanto io ami questi due insieme, spero davvero che con lui la storia funzioni e che duri. Credo che quello che Link sta facendo con e per lei, nessun altro lo avrebbe mai fatto, nemmeno Hunt.

Per quanto riguarda le sorelle Shepherd c’è poco da dire, negli anni hanno fatto la loro comparsa e si sono sempre dimostrate dei veri “lupi” tra di loro. Mi spiace dirlo ma molte volte tra fratelli/sorelle funziona così. Durante le varie discussioni, però, mi sarei aspettata che uscisse anche la storia del bambino di Amelia e invece, con mio sommo dispiacere, quella storia continuerà a rimanere negli archivi di Private Practice e nei nostri cuori. Mi sono piaciute le scene finali tra Amelia e la madre, sono state emozionanti, mi sono persino commossa. Credo che sia una di quelle conversazioni che molte figlie desiderano che prima o poi avvengano con la madre. Ora non resta che tornare a Seattle!

Lucilla

Avatar
x

Check Also

Lost Canary

Recensione Serie Tv: Arrow 7×18 “Lost Canary”

Progetto grafico a cura di TessV Bentornati amanti ...