Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie Tv: Frontiera – terza stagione completa – Netflix

Recensione serie Tv: Frontiera – terza stagione completa – Netflix

Frontiera – terza stagione completa

Frontiera - terza stagione completa

 

 

Guerra!

Così aveva promesso uno scornato Declan Harp alla fine della seconda stagione dopo aver scoperto il rapimento di Grace da parte di Lord Benton.

Con lo scontro tra la compagnia del Lupo nero e quella della Baia si apre la terza stagione la terza stagione dei Frontiera.

Ostilità che si spengono però velocemente perché i protagonisti si dividono in fretta per perseguire scopi diversi. Harp insegue Benton prima al nord poi addirittura in Scozia per cercare di salvare Grace. Michael cerca in tutti i modi di colpire la compagnia della Baia per conquistare Fort James. Sokolon diventa la paladina dei diritti delle donne native, mentre a Londra il ramo governativo della compagnia della Baia comincia a prendere coscienza di quanto la situazione oltre oceano sia drammatica.

La stagione si compone di sei episodi che si dividono equamente tra la Scozia e il Nuovo Mondo, questo comporta però una frammentazione molto accentuata della narrazione che salta da una sponda all’altra dell’oceano rendendo la storia più ingarbugliata. Per quanto apprezzi come i personaggi si siano evoluti, questo taglio del racconto mi lascia spaesato: c’è tanta carne al fuoco e sembrano tre serie condensate in una, forse qualche episodio in più avrebbe giovato al risultato finale.

Con questa separazione decisa dei personaggi risulta chiaro che la serie stia diventando fruibile quasi esclusivamente a chi ha iniziato a seguirla dall’inizio molti personaggi diventano più delineati, ma hanno talmente poco spazio, che uno spettatore occasionale rimarrà di sicuro disorientato.

Non tutto il male vien per nuocere: Momoa spicca nelle scene di combattimento con la sua fisicità statuaria e da mostra di un lato primitivo che buca lo schermo. L’attore trova la sua definizione nella natura selvaggia e nel conflitto e si fa perdonare una certa mancanza di mordente nelle scene drammatiche.

Tra gli argomenti trattati il più interessante è la tratta delle donne native che venivano comprate o rapite dalle tribù della baia di Hudson per essere poi vendute ai cacciatori e ai commercianti di pelli europei. Sokolon si presta molto bene a trattare questa parte della storia e ci fornisce un quadro storicamente attendibile di questo commercio di esseri umani. Peccato che il tutto si riduca a un solo episodio dell’intera stagione.

Frontiera si conferma una serie piacevole e curata, c’è un buon equilibrio tra storia, azione e un pizzico d’amore.

Romanticamente Fantasy

Avatar
x

Check Also

Recensione Serie TV: The Order 1×01 e 1×02 “Settimana infernale” Parte 1 e 2

Se vi intrigano le storie con un po’ ...