Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv – Elite – Stagione 5 completa

Recensione Serie Tv – Elite – Stagione 5 completa

 

La scorsa stagione ci aveva lasciato con l’omicidio di Armando e l’uscita di scena di due personaggi principali: Guzman e Ander. Al loro posto subentrano Isadora e Ivan, oltre a qualche altra personcina come personaggio secondario.

Gran parte di questi episodi gira in torno alle vicende amorose dei protagonisti, nonché alle dipendenze e ai loro orientamenti sessuali; il tutto alternato al giallo della morte di Armando.

Ebbene, eccoci qua! Finalmente!

Non avrei mai pensato che Elite potesse diventare così pesante. Ho proprio faticato a finirlo. Tanto per cominciare,  sette su otto episodi sembrano girati da Rocco Siffredi e, di conseguenza, mi son dovuta porre dei limiti di orario per la visione, onde evitare situazioni imbarazzanti. Al di là di questo, non mi è proprio piaciuto, non è riuscita a prendermi. Quindi… sì, l’ho tirata per le lunghe.

Ma veniamo al dunque e cerchiamo di tirar fuori qualcosa di decente da tutto ciò.

La stagione si apre più o meno come tutte le altre; sembra esserci un omicidio (la vittima in questione scopriremo poi essere Samuel) e da qui doveva estendersi la trama con le varie ricostruzioni dei fatti. Dico “doveva”, perché quelle passate erano costruite meglio sotto questo punto di vista.

Inizialmente, sono rimasta un po’ sconvolta quando è stata svelata l’identità del ragazzo in piscina ,Samuel appunto, e sembrava fosse stato ucciso da Patrick (fortunatamente non è stato lui). Perciò ho pensato che fosse una mossa per chiudere DEFINITIVAMENTE tutta la serie. Quindi, se così fosse, approvo il tutto, anche perché mi sto già disperando (e non in senso buono) all’idea di un continuo.

Innanzitutto, Samuel in questa stagione è un cagnolino. Uno di quelli che segue con fiducia cieca il padrone, Benjamin, e ne pende dalle labbra. Ma alla fine gli si ritorce tutto contro. L’uomo si rivela essere tutto tranne che un padre amorevole e/o una persona buona. Tant’è che quando Samu si fa arrestare per l’omicidio di Armando per parargli il didietro, come si suol dire, il caro preside lo lascia marcire in galera. Saranno poi i ragazzi, i suoi amici, e i soldi del papà d’ Ivan a permettergli di pagare la cauzione. Per non parlare della sua relazione con Ari! Cioè, un NO a caratteri cubitali! Tralasciando il fatto che non mi piace come personaggio, in questa stagione la vediamo tranquillamente fare e farsi tutto quello che vuole, senza porsi grossi problemi. E Samuel, che teoricamente è il suo ragazzo, dice/fa poco o nulla.

Parlando di lei non si può non parlare di Ivan, che ho già citato prima.Allora… è un nuovo personaggio e pure bello da vedere. Figlio di un calciatore (che non schifiamo per niente), all’inizio cattura l’attenzione di Patrick e poi anche della sua gemella. Fin da subito l’ho trovato molto ambiguo, ha sempre gridato di essere etero, ma allo stesso tempo aveva dei modi di fare che facevano intendere altro. Non che ci potesse essere qualcosa di male, però non mi è piaciuto affatto il suo atteggiamento:piuttosto che ammettere esplicitamente la sua curiosità e bisessualità, arriva a spassarsela con entrambi i gemelli, ovviamente l’uno alle spalle dell’altro. Tutto questo neanche costruito molto bene, quindi arrivi a un punto dove tu, visore, sei confuso.

E non finisce qui! Quando Patrick scopre che Ivan si intrattiene con Ari, dopo che i due sono stati a letto insieme, il ragazzo accetta le avance del padre di quest’ultimo. Quindi ci si trova davanti a un padre e un figlio che, molto probabilmente, hanno le stesse tendenze sessuali e che si fanno lo stesso ragazzo. Nel finale non è poi molto chiaro se Ivan sia effettivamente interessato a Patrick, nonostante sia bellissima e molto emozionante la scena sotto la pioggia. CHE POI, DA DOVE ARRIVA, IVAN? DA DIETRO UN CESPUGLIO!?! E Ari non fa una piega! Non che fosse necessario, dato  che quello che dovrebbe essere il suo ragazzo, nel finale, è mezzo morto.

In tutta questa confusione di sfondo, perché per me rispetto alla stagione precedente sono state un po’ meno protagoniste, ci sono Rebe e Mencia. Rebekah stavolta l’ho trovata meno cazzuta, frastornata anche lei. Prima stanno insieme, poi no, poi sì, poi forse, poi vediamo. Basta! L’ho trovata una situazione esasperante.

Mencia non ha mai aiutato il padre in vita sua, anzi, gli ha sempre fatto il diavolo a quattro, mentre qui è una santa, lo aiuta anche con la polizia e con tante altre cose. Ma perchè? Non mi è piaciuto nulla di tutto ciò!

Parliamo anche di altri personaggi. Nella quarta stagione e all’inizio di questa quinta, sembrava che venisse affrontato il tema della violenza sessuale, soprattutto dal punto di vista di Philippe e Cayetana. Tematica che si perde un po’ per strada. Nei primi episodi vediamo i due discutere, viene persino ricordato quello che è accaduto all’altra ragazza. Sembrava anche che sia Isadora che Cayetana ci tenessero a voler aiutare Philippe, e la cosa mi stava piacendo parecchio.

 Lasciatemi dire che Caye è il personaggio con l’evoluzione migliore. E guarderei un’altra stagione solo per sapere e vedere della sua amicizia con Isadora. La cara imperatrice di Ibiza, interpretata da Valentina Zenere (un’attrice che io adoro), inizia il suo percorso come amica e poi innamorata del principe. Amore non proprio ricambiato, affrontato un po’ a caso. Detto sinceramente mi aspettavo molto di più dal caro principino di Francia, soprattutto quando è palese anche ai sassi che Isa ha una dipendenza. Dipendenza che, sì, viene un pochino affrontata, ma secondo me anche qui si poteva fare molto di più.

Se non altro le vicende finali a Ibiza hanno fatto un po’ riscattare Ivan e Philippe, che hanno difeso e appoggiato Isadora dopo che ha subìto un abuso sessuale da parte di alcuni suoi compagni lì con loro. Le scene a lei dedicate le ho trovate molto toccanti sotto questo aspetto.

Omar è l’unico personaggio principale che si salva: buono e gentile, sempre pronto ad aiutare gli altri, Si meriterebbe di più, soprattutto ora che Ander se n’è andato. Peccato.

Per concludere il tutto, credo che questa stagione sia stata un flop totale, avrei preferito non vederla. Avrebbero dovuto concludere la serie alle prime stagioni.

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Francesca

Lascia un Commento