Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: “Doctor Who” – Prima stagione

Recensione Serie Tv: “Doctor Who” – Prima stagione

Doctor Who

Progetto grafico a cura di Francesca Poggi

 

Nel caso in un cui non l’abbiate vista: 

 

Dr. Who… una serie televisiva che sfiora la leggenda per durata e complessità.

La primissima stagione è datata 1963, e come tutte le altre stagioni della serie classica, è purtroppo inedita sul territorio italico.

Quindi in questo articolo e nei prossimi vi racconterò, in vista dell’imminente uscita dell’11° controversissima stagione, del Dottore, delle sue avventure e delle sue innumerevoli compagne (e compagni) di viaggio! Pronti a saltare a bordo del TARDIS? Fantastico!

Era il lontano marzo 2005 quando il Dottore tornava a mostrare il suo volto, stravolto dall’ennesima rigenerazione sullo schermo della BBC.

Una delle caratteristiche del Dottore è che, in punto di morte, invece di lasciarci come ogni umano, essendo lui un signore del tempo, si rigenera cambiando aspetto, escamotage utilizzato per il cambio di attore.

Al momento attuale si contano ben dodici reincarnazioni del nostro protagonista; la tredicesima la vedremo nell’imminente stagione 11.

Tornando alle puntate di cui voglio parlarvi, abbiamo il Dottore interpretato da Christopher Ecclestone (attore britannico noto anche negli ambienti hollywoodiani per aver interpretato Destro ne G.I. Joe La nascita dei Cobra e ancor prima Charles Stewart in The Others).

La prima puntata vede il Dottore salvare la sua futura compagna di viaggio Rose Tyler (interpretata magistralmente da Billie Piper che vedremo anche nel ruolo di Lily Frankenstein in Penny Dreadfull) dall’attacco di una schiera di autron, automi con sembianze umane.

Grazie all’aiuto della bionda e del fidanzato di lei, Mickey, il nono dottore riesce ad avere la meglio sugli automi e sulla coscienza che era la loro mente comune.

Da quel momento, con sommo dispiacere di Mickey e Jackie, la madre, la bionda, decide di seguire il dottore nelle sue avventure nello spazio-tempo.

Durante queste avventure Rose e il Dottore, coadiuvati saltuariamente da Mickey, affronteranno diverse minacce, tra cui i redivivi Dalek, e incontreranno un altro personaggio a dir poco epico, il capitano Jack Harkness (tanto amato dal pubblico da meritarsi una sua serie spin-off Torchwood).

Le avventure si dipaneranno quindi fino alla conclusione della serie in cui i Dalek, dopo essersi impossessati di Satellite 5, una mega stazione televisiva orbitante sita nell’anno 200.100, tenteranno un assalto alla Terra con lo scopo di eliminare l’unica minaccia ai loro piani di conquista, il Dottore.

Nella battaglia vedrà contrapposti il Dottore e i suoi alleati, ma senza Rose, lasciata sulla terra per la sua sicurezza, e i Dalek; saranno l’intervento della bionda gallese, che grazie ad un escamotage e ad uno pseudonimo che la identificherà in futuro (Bad Wolf) riuscirà a intervenire, e il sacrificio del Dottore a permettere la disfatta dei malefici avversari.

Sebbene il nono Dottore sia morto per salvare la vita a Rose, della quale si può intuire sia innamorato, grazie alla sua natura di signore del tempo si rigenererà e apparirà la sua decima incarnazione (magistralmente interpretata da David Tennant, a mio avviso il miglior dottore di sempre).

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS