Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Criminal Minds – 15×5 – “Ghost”

Recensione Serie Tv: Criminal Minds – 15×5 – “Ghost”

Under the Skin

Progetto grafico a cura di Eve

Mettetevi al riparo, Fenici, che stavolta abbiamo a che fare con un cecchino!

Un imitatore sembra voler ripercorrere le orme di un serial killer ucciso anni prima dalla squadra, ma non tutto è come sembra: la scelta delle vittime è coerente, ma non lo sono i tempi e i modi. Mentre il BAU risponde a una segnalazione, l’auto che trasporta Matt, Luke e Tara viene fermata e i due uomini rapiti.

Ben presto i nodi vengono al pettine: gli omicidi del cecchino erano uno stratagemma per attirare la squadra in città e rapire i due agenti. Un piano di vendetta ideato da un assassino prezzolato arrestato anni fa, che ha visto morire il fratello in prigione.

Purtroppo il personaggio di Louis Chaycon è portato sullo schermo in modo quasi grottesco, è un cattivo che non fa paura e anzi, pare piuttosto ridicolo; si lascia convincere dalle parole dei due prigionieri come uno sciocco, e per tutto il tempo non sembra rappresentare questa gran minaccia.

Matt e Luke si liberano da soli, salvati all’ultimo minuto da un proiettile sparato da Rossi.

Episodio interessante, che continua a non voler seguire la vecchia scaletta delle precedenti stagioni. Il rapimento degli agenti è stata una bella trovata, per quanto fosse scontata la loro liberazione, ma come accennato prima la tensione è stata fortemente smorzata dalle (inesistenti) capacità recitative di chi aveva il compito di prestare il volto al colpevole; inoltre sono stati inseriti nella narrazione moltissimi particolari inerenti l’indagine, che sembrano però essere caduti nel vuoto.

Mancano solo 5 episodi alla fine della serie e il tizio che va in giro con le facce delle sue vittime è ancora in libertà! Come andrà a finire?

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Serena Oro

Serena Oro
Lilian Gold

Lascia un Commento