Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Chicago Med – 05×19 – “Just a River in Egypt”

Recensione Serie Tv: Chicago Med – 05×19 – “Just a River in Egypt”

Progetto grafico a cura di Barbara

 

La puntata di oggi ha un titolo veramente particolare. Gli americani hanno questo modo di dire “The Nile is (not) just a river in Egypt” che nasconde un gioco di parole tra “the nial” e “denial” che vuol dire negazione. Lo si dice di chi, pur avendo una situazione davanti agli occhi, nega appunto la realtà. A chi farà riferimento?

Hannah e Will hanno fatto dei decisi passi avanti nella loro relazione. Li vediamo infatti prendersi in giro amorevolmente sull’esigenza, di lui, di aver almeno uno spazzolino da denti e sulla preoccupazione, di lei, che lo stesso spazzolino sia il preludio di rapporti sempre più stretti!! Ahahahah!

Mi fa piacere vederli insieme così spensierati.

Invece il triangolo (che non c’è) tra Ethan Choi, Marcel Crockett e April Sexton comincia veramente a dare fastidio! Ethan è geloso, vede ombre in ogni angolo, non si rende conto che April e Marcel devono lavorare insieme, poiché fanno parte della stessa equipe. Ogni mossa della ragazza appare sospettosa al suo fidanzato e questa situazione sta veramente creando problemi all’interno dell’ospedale.

Arrivano in PS due ragazzi che inizialmente sembrano coinvolti nello stesso incidente, ma dopo poco Ethan riesce a constatare che il paziente che sta seguendo lui, fortunatamente con solo un braccio rotto, è probabilmente caduto, o si è buttato, da un cavalcavia sopra l’auto della ragazza, che invece viene curata dal dottor Crockett, sfondandone il parabrezza e quasi uccidendo la poveretta alla guida. Infatti le lesioni della paziente di Crockett sono gravissime e, nonostante Ethan non sia del tutto favorevole, si decide quasi subito per un intervento d’urgenza.

Il povero Auggie, ricordate il bambino con una grave patologia che gli provoca un eccesso di liquido nell’addome, è ancora in ospedale. È però arrivata una coppia che si è resa disponibile per l’affido. Il bimbo è seguito attentamente sia da Ben che da Maggie, che chiaramente sono molto presi da lui.

Ethan cerca di capire come sia avvenuta questa caduta dal cavalcavia da parte del giovane, di soli 17 anni, che sembra molto reticente a raccontare la verità. Il dottor Choi sospetta che si tratti di un tentativo di suicidio e decide di chiedere l’aiuto dello psichiatra, il dottor Charles.

Il dottor Halstead si trova a prendersi cura di una donna incinta di 19 settimane che ha un sanguinamento sospetto. La paziente rivela di essere allo stadio terminale di un tumore al cervello e chiede che i medici si diano da fare perché la gravidanza venga portata avanti, essendo questa la sua ultima possibilità di diventare madre. Will chiede alla sua assistente, Elsa Curry, di chiamare subito Hannah Asher, che è ginecologa. Ma Elsa è dubbiosa che la dottoressa possa essere veramente di aiuto e Will si trova costretto a insistere.

La situazione di Auggie peggiora a vista d’occhio e ben presto la dottoressa Manning si trova costretta a chiedere un intervento per eliminare un nuovo accumulo di liquido. Purtroppo, però, essendo il bambino nuovamente sotto la tutela dello stato, le procedure si allungano, in quanto i servizi sociali devono chiedere il parere medico a un pubblico funzionario!

L’intervento di Crockett, assistito da April, sulla ragazza vittima dell’incidente termina positivamente anche se la poveretta è veramente in una brutta situazione.

Purtroppo il dottor Charles non riesce neppure a parlare con il ragazzo che ha causato lo scontro poiché arrivano in ospedale i genitori; il padre ha un approccio decisamente negativo verso tutto il personale, chiedendo che il figlio venga immediatamente dimesso e opponendosi con tutte le sue forze a un parere psichiatrico, sino a chiamare il suo avvocato in PS per ulteriore sicurezza. Insomma davanti a Ethan e Charles si erge un vero e proprio muro e i due non hanno nessuna possibilità di capire cosa sia realmente successo.

Anche il tentativo di Ethan di parlare con la ragazza, fatto all’oscuro di Crockett che è contrario a ridurre il livello di sedativi della giovane, non porta nessuna luce sull’incidente.

Michael, il figlio di Sharon Goodwin, è riuscito a entrare in ospedale, come rappresentante di un’importante società che vende elettromedicali e chiede alla madre di aiutarlo a conoscere meglio le preferenze dei vari medici con cui avrà a che fare. Sharon è felice che finalmente il figlio viva di nuovo a Chicago, ma i suoi metodi di vendita la lasciano un po’ interdetta!

Elsa è molto dubbiosa che le cure prestate alla giovane donna incinta possano sortire un qualche effetto, data la gravità della situazione. In effetti gli ormoni somministrati alla ragazza si dimostrano inutili e l’assistente consiglia alla donna di interrompere immediatamente la gravidanza, innescando nella paziente una crisi di dolore e rabbia. Elsa, spesso, ha delle ottime intenzioni ma manca totalmente di empatia e non riesce a capire i sentimenti delle persone che arrivano in ospedale. Il risultato è che, anche questa volta, il suo suggerimento viene immediatamente rigettato. Inoltre la ragazza comincia a sospettare che tra Hannah e Will ci sia del tenero e che questo sentimento ottenebri la capacità di giudizio del medico.

Il povero Auggie peggiora vistosamente e non è più possibile attendere l’iter della burocrazia. La dottoressa Manning porta il bimbo in sala operatoria mentre Maggie non riesce a trattenersi e fa una scenata all’assistente sociale!

Hannah si decide a operare la donna incinta, nella speranza di poter applicare un cerchiaggio, un intervento che serve a preservare la chiusura del collo dell’utero, permettendo alla paziente di portare avanti la gravidanza, come è suo il desiderio. Purtroppo la giovane muore sotto i ferri, così come la povera creatura che portava in grembo.

Il dottor Charles riesce a parlare brevemente con la madre del ragazzo, sospetto aspirante suicida, dopo aver fatto allontanare con uno stratagemma il padre, ma non è certo che la donna riuscirà a liberarsi della forte influenza del marito.

Will e Hannah si allontanano, visibilmente provati dal fallimento dell’operazione sulla donna incinta. Li segue con lo sguardo sospettoso Elsa, che si accorge che i due si stanno tenendo per mano.

Auggie ce l’ha fatta ma la famiglia affidataria si è tirata indietro. Maggie e Ben però non hanno dubbi e si offrono di prendersi carico del bambino (ci avrei scommesso che andava a finire così!).

Alla fine la tensione tra Marcel e Ethan esplode e Choi colpisce il collega con un pugno in faccia per poi allontanarsi dall’ospedale. Ma la cosa non finisce qui. Quando April torna a casa, trova il fidanzato con le valige in mano. L’uomo dichiara che è ora di riflettere sul loro rapporto e se ne va. Finalmente ha smesso di negare la situazione e si accinge a fare qualcosa!

A questo punto sono molto dubbiosa su quello che farà Elsa, che, secondo me, ha una cotta per Will. Quanto a Ethan e April, credo che lei se la sia andata a cercare!

Alla prossima!

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento