Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Chicago Med – 05×16 – “Who Should Be the Judge”

Recensione Serie Tv: Chicago Med – 05×16 – “Who Should Be the Judge”

Guess it Doesn't Matter Anymore

Progetto grafico a cura di Teresa

Come ricorderete Will ha denunciato Hannah per possesso di stupefacenti e la donna è stata ricoverata in una struttura che si occupa della riabilitazione del personale sanitario tossicodipendente. Will, che va a trovare la donna, scopre una triste verità. Questo tipo di riabilitazione è terribile, perché agli addetti ospedalieri viene negata qualsiasi droga sostitutiva come metadone o altre sostanze e la povera Hannah sta soffrendo come un cane!

Will è sconvolto dal trattamento e ne discute con il dottor Charles il quale gli spiega che, purtroppo, per i sanitari è troppo alto il rischio di diventare dipendenti da altre sostanze e quindi la riabilitazione viene effettuata a freddo. Will non si capacita della cosa!

Arriva al pronto soccorso una ragazza, ex paziente di Charles, che viene presa in cura proprio da lui e Will. La giovane racconta al dottore che, dopo il compimento dei 18 anni, sta frequentando un college locale e non usa più i farmaci contro la schizofrenia. Charles è veramente perplesso. Com’è possibile che la sua paziente non usi più i farmaci e non sia andata incontro a nessuna ricaduta della malattia?

Mentre si trova nel parcheggio dopo aver recuperato il suo badge, Crockett incontra Natalie che sta arrivando al lavoro. Ancora prima di entrare però vengono fermati da un uomo che arriva trafelato, con le mani insanguinate, raccontando loro che la moglie, incinta, sta perdendo sangue dopo un incidente. I due accorrono immediatamente ma si tratta di una trappola! Nel furgone infatti, c’è un uomo ferito a una gamba, che, sotto minaccia di una pistola, costringe i medici a salire sul mezzo. Il fratello dell’uomo, alla guida, all’improvviso mette in moto e i due vengono così rapiti!

Maggie, insieme a Ben, si trova presso il reparto oncologico per effettuare le ultime analisi. La donna, che in serata avrà il responso sul decorso del tumore, è terrorizzata. Ben si offre di stare con lei ma Maggie rifiuta, invitando il fidanzato a partecipare a una partita di bowling con gli amici. È chiaro che è lei spaventata da quello che gli esiti potrebbero rivelare e sfoga la sua paura sul fidanzato!

Gli esami rivelano a Charles e Will un’altra verità. Nel sangue della ragazza viene infatti viene ritrovato il farmaco anti-schizofrenia e quindi non è vero che lei ha smesso di curarsi. Ma le cose sono ancora diverse da come i due medici pensano. In realtà è la madre della ragazza che, all’insaputa della figlia, continua a somministrarle il farmaco! Purtroppo Charles, dato che si tratta di una maggiorenne, è costretto a rivelare alla sua paziente come stanno le cose, provocando un furibondo litigio tra le due donne!

Arriva in pronto soccorso una vicina di April, una donna con due figli che ha problemi al fegato e, per questo motivo, è in attesa di trapianto. A quanto pare, però, è stato trovato un donatore. Infatti la donna racconta a April che, grazie a un’amica che lavora ai servizi sociali, è stata in grado di rintracciare la sua madre naturale, che l’aveva abbandonata alla nascita, la quale, una volta contattata, si è offerta di donare una parte del fegato per aiutare la figlia in difficoltà.

Crockett, con l’assistenza di Natalie, è costretto a intervenire come può sull’uomo che ha una grave ferita d’arma da fuoco alla gamba. A quanto pare, il paziente, con la complicità del fratello, è evaso dal carcere. Nonostante i due medici riescano a fermare l’emorragia, non vengono comunque liberati.

Natalie, però, costretta a seguire uno dei due rapitori in un piccolo supermercato per fare incetta di materiale medico, come garze e bende, lascia cadere il suo badge nella speranza che qualcuno dia l’allarme.

Maggie, infatti, che non riesce a spiegarsi l’assenza dei due colleghi, comincia a fare delle ricerche all’interno dell’ospedale e vengono recuperati i cellulari che i medici erano stati costretti a gettare nel cortile, prima di salire sul furgone. A questo punto scatta l’allarme e Jay Halstead arriva in ospedale per raccogliere informazioni. Si viene così a scoprire che i due che hanno rapito Crockett e Manning sono un evaso e suo fratello. Dato che il figlio dell’evaso sta morendo per un tumore al cervello, Jay ipotizza che costoro stiano cercando di ricongiungersi con il ragazzo e con la nonna, che è il tutore ufficiale. Cominciano così le ricerche.

Durante gli esami di routine che precedono il trapianto, Choi si accorge di una cosa strana. La madre, che è la donatrice, soffre di una patologia per la quale, in caso di anestesia con una particolare sostanza, potrebbe svilupparsi una febbre molto alta. La stessa patologia però non viene riscontrata nella figlia. Choi è molto perplesso perché, di solito, c’è familiarità in questo tipo di malattia e comincia a sospettare che le cose non stiano come le due donne raccontano.

Ethan ne parla alla fidanzata April, ma la donna lo invita a riflettere prima di mettere a repentaglio il trapianto per un sospetto che potrebbe rivelarsi infondato! Così l’intervento viene effettuato e le due donne tornano nelle loro rispettive camere!

April, però, ha indagato ulteriormente sulla vicenda e adesso affronta la sua vicina e la accusa di aver architettato tutta la messinscena per approfittare della bontà dell’altra donna, ricattandola moralmente a donare parte del fegato per salvare la vita a quella che crede essere sua figlia!

Quando però Choi e April raccontano la verità alla donatrice, appare chiaro che lei era perfettamente al corrente di come stavano veramente le cose. La donna, infatti, racconta a Choi che la sua vera figlia, che lei ha abbandonato, è morta in una casa famiglia molto tempo prima. Pur sapendo che la ragazza che l’aveva contattata non era sua figlia, ha capito che, in questo modo, poteva sdebitarsi con Dio per quello che aveva fatto e si è prestata volentieri alla finzione, guadagnando, comunque, alla fine una nuova famiglia. Le due donne infatti si sono avvicinate molto e adesso la donatrice è addirittura la nonna adottiva dei due bambini. Choi capisce che le cose sono fuori dalla sua portata e decide di tacere.

Manning e Crockett vengono portati in una casa dove c’è il ragazzo che sta morendo, in coma terminale e la nonna. La polizia però è sulle loro tracce e, poco dopo, la casa viene circondata. In un ultimo gesto di disperazione l’evaso dapprima libera Natalie e poi, dopo aver detto a Crockett di andarsene, si punta la pistola alla tempia. Crockett, che è medico fino al midollo, blocca il gesto inconsulto dell’uomo e riesce a togliergli l’arma. La polizia, a quel punto, irrompe nella casa e arresta i due uomini.

Finalmente Maggie può esultare. Le notizie sono buone, il tumore è in remissione e quando Ben le chiede qual è la cosa che più desidera al mondo, la donna gli rivela di voler passare tutta la vita insieme a lui. Un po’ di felicità anche per loro, dopo tutto quello che hanno passato!

Will, pieno di buone intenzioni, torna alla clinica di disintossicazione, portando alla collega Hannah un farmaco che per aiutarla a superare le crisi ma la donna lo caccia via arrabbiatissima, accusandolo di mettere a rischio la riabilitazione. Insomma Will come la fa, la fa sbagliata!

Un’altra puntata molto ricca di suspense per i nostri medici. Mi dispiace sempre di più per il nostro Will che sembra proprio non riesca a fare niente di giusto!

Non so per quale motivo gli sceneggiatori si accaniscano così tanto contro di lui! Lo hanno fatto diventare testimone della polizia, poi lo hanno fatto rapire, hanno mandato a monte il suo matrimonio, insomma quando arriva per Will un po’ di felicità? Chissà!

Alla prossima!

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento