Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Chicago Med – 05×11 – “The Ground Shifts Beneath Us”

Recensione Serie Tv: Chicago Med – 05×11 – “The Ground Shifts Beneath Us”

Guess it Doesn't Matter Anymore

Progetto grafico a cura di Teresa

Eh niente, in questa stagione hanno deciso di renderci Natalie antipatica!

La puntata comincia con un grave incidente all’aeroporto. In fase di atterraggio, un aereo proveniente da Honolulu prende fuoco e molte vittime vengono portate in ospedale.

La prima persona che arriva è un uomo che ha subito gravissime ustioni, molto estese, più altri traumi. Alla visita preliminare gli viene diagnosticato anche un severo trauma spinale. Il tesserino rinvenuto nella tasca dell’uomo, la cui identità è ancora sconosciuta, fa pensare che si possa trattare addirittura di un collega, il neurochirurgo Sam Adams, che proprio con quel volo doveva rientrare da Honolulu, dove si era recato per un meeting di lavoro. Giunge in ospedale anche la giovanissima moglie del medico che, ovviamente, Choi scambia per la figlia! La donna è preoccupatissima per la grave situazione del marito.

Will Halstead si sta preparando a chiedere al comitato finanziario dell’ospedale i fondi per poter aprire una specie di area free per i tossicodipendenti, dove costoro possano utilizzare le droghe sotto il controllo medico, in modo da poter intervenire in caso di overdose. Maggie intuisce subito che il progetto di Will è la conseguenza di un episodio successo solo pochi giorni prima, quando il medico ha perso una paziente per overdose, una donna che lui stesso aveva curato e a cui aveva inizialmente prescritto i medicinali da cui poi era diventata dipendente. Con la morte della paziente, il figlio è rimasto orfano e oltretutto è stata proprio Natalie che, allertando i servizi sociali, ha messo in moto tutta questa situazione.

Will si sente responsabile e vuole mettersi a disposizione per salvare più vite possibili.

Arriva in ospedale anche una coppia: la donna è in avanzato stato di gravidanza ma, a causa dell’incidente aereo, ha avuto un parto prematuro. Sostanzialmente quando la paziente viene estratta dall’ambulanza a Will non resta altro che aiutarla durante l’espulsione della bimba che porta in grembo.

Anche Natalie arriva in ospedale e, dopo aver parcheggiato la macchina, si accorge della presenza di un’altra auto, lasciata in evidente fretta. All’interno c’è un neonato, seduto dietro sul seggiolino, in apparente stato di sofferenza. Natalie, sfonda il vetro dell’auto ed estrae il bambino, in ipotermia.

La bambina nata dalla coppia coinvolta nell’incidente areo non sta molto bene. Ha grosse difficoltà respiratorie e gli esami rivelano una condizione genetica che può essere risolta solo con un trapianto polmonare. Viene quindi chiesto ai genitori di poter effettuare le analisi per individuare al più presto un donatore. In casi del genere, un donatore adulto può donare un lembo di polmone. Un intervento molto invasivo per entrambi i pazienti.

Il piccolo ritrovato nell’auto, dopo il ricovero, si rivela essere il figlio della presidente di comitato Gwen Garrett che, qualche tempo prima, aveva parcheggiato in tutta fretta, dimenticandosi del piccolo passeggero, come ahimè a volte succede anche nella realtà.

La donna viene immediatamente avvertita. Sharon la trova in lacrime davanti alla culla del figlio. Gwen, che è sempre stata una grandissima stronza, piangendo racconta che di solito, nella giornata del mercoledì, è il marito a occuparsi di portare il bambino al nido. I due, che stanno affrontando un tempestoso divorzio, si stanno accapigliando per la custodia del figlio. Gwen, come favore personale, chiede a Sharon di non far sapere al marito che si è dimenticata il piccolo in macchina.

Il dottor Crockett e Choi devono rivelare alla giovanissima moglie del dottor Abrams la terribile verità. L’uomo è paralizzato dal collo in giù e non sarà mai più in grado di operare né tantomeno di avere una vita normale. Dovrà essere accudito 24 ore su 24. La moglie è angosciata e chiede ai due medici di poter riflettere sulla situazione.

Le analisi effettuate sui genitori della bambina in attesa di trapianto ai polmoni sono sorprendenti. I due avevano scelto l’inseminazione artificiale omologa (cioè l’embrione è stato fecondato dai due genitori) e invece l’esito degli esami rivela che né la madre né il padre sono i genitori biologici della bambina. Al centro di fertilità qualcuno ha fatto casino con gli embrioni e alla donna è stato impiantato quello di altri genitori! La “madre” si rivela comunque compatibile per il trapianto!

Natalie si rifiuta di coprire Gwen e dichiara a Sharon che si sente eticamente costretta a raccontare la verità al padre, che si sta colpevolizzando per quanto è successo. Sharon chiede alla pediatra di concedere a Gwen ancora un po’ di tempo, affinché per essere sincera col marito.

La moglie del dottor Abrams ha preso una decisione. Vuole che al marito venga tolto ogni supporto vitale artificiale, e che venga quindi lasciato morire. Choi è incredulo! Questa giovane donna, moglie da soli tre mesi e beneficiaria di una convenientissima assicurazione in caso di morte del marito, sta chiedendo sostanzialmente di liberarsi di uno scomodo malato e lui non ci sta!

La presentazione di Will al comitato non sta andando tanto bene, il medico, pur convinto della bontà della sua idea, non riesce a spiegare correttamente le ragioni per cui il progetto andrebbe sostenuto. Sarà l’intervento del dottor Charles, che racconta la storia di suo fratello, morto di overdose di eroina, a spostare la situazione favorevolmente. In più. Gwen sembra essere disposta a promuovere l’iniziativa, chiaramente in cambio del silenzio di Sharon e Natalie.

Ma secondo voi, Natalie può stare zitta? Alla scena successiva, vediamo il marito di Gwen portarsi via il bambino, minacciando la moglie di toglierglielo per sempre! A quel punto la donna risponde che possono dimenticarsi il loro progetto pro- tossicodipendenti! Insomma, in un modo o nell’altro, Natalie riesce sempre a guastare le cose per Will, veramente sono tossici l’uno per l’altro!

Arrivano in ospedale l’altra coppia coinvolta nell’inseminazione, sono i veri genitori biologici della bimba in attesa di trapianto. Il fatto che le due coppie abbiano lo stesso cognome, evento poco comune, spiega lo scambio degli embrioni. Il padre biologico si rivela essere compatibile e la “madre” non biologica si offre comunque per il trapianto! Un momento molto bello!

Choi chiede un immediato incontro con il comitato etico per fermare la decisione della moglie di Sam Abrams, ma anche questa strada non porta risultati. Choi è disperato ma, mentre esce dall’ospedale per evitare di assistere al distacco del tubo di respirazione del collega, incontra nientemeno che il dottor Sam Abrams, che sta scendendo da un taxi. Dunque l’uomo che stanno staccando dal macchinario non è lui. Il medico aveva ceduto il suo posto a un’altra persona e poi era salito sull’aereo successivo. Choi corre come un pazzo e riesce a evitare il peggio! Ovviamente, essendo un altro che non riesce a stare zitto, non può fare a meno di rivelare al dottor Adams che la moglie era pronta a staccare il tubo. Il medico resta imperturbabile e dichiara a Choi che la moglie è ricchissima e non ha certo bisogno dei suoi soldi!

Choi capisce di essere stato, come al solito, troppo frettoloso e si scusa sia con Adams che, in un secondo momento, anche con Crockett. April, che li vede insieme, al momento si preoccupa (sempre per via del bacio tra lei e Crockett) ma quando rimane da sola con Ethan, gli dice di essere pronta a provare l’inseminazione artificiale!

Alla fine Will, disperato per non essere riuscito a portare avanti la sua iniziativa, decide di entrare comunque in una comunità illegale che offre assistenza ai tossicodipendenti, nonostante rischi la licenza di medico.

Una puntata molto toccante. Sono preoccupata per Will, capisco il suo bisogno di aiutare, ma si sta mettendo in una bruttissima situazione!

Alla prossima!

Serena Oro

Avatar

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione Serie Tv: Shrill – 2×02 – “Kevin”

Salve, Fenici! Annie ha buoni propositi per quanto ...