Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie tv: Chicago Med 05×04 “Infection II”

Recensione Serie tv: Chicago Med 05×04 “Infection II”

La povera direttrice Goodwin è alle prese con la stampa e il loro “batterio mangia carne” che sta spopolando su tutte le tv e il web. Impossibile abbassare i toni dei giornalisti, che si lanciano sulle notizie al solo scopo di suscitare il massimo impatto possibile!

Arriva al Chicago Med una squadra dell’FBI che si occuperà di studiare l’infezione. Will, che conosce la caposquadra, una sua ex compagna di studi, viene immediatamente coinvolto nel gruppo che si occuperà delle ricerche.

Nel frattempo dallo stesso condominio arrivano contemporaneamente tre richieste di intervento; giunte sul posto tutte le squadre di soccorso si trovano davanti la stessa situazione: persone affette da fascite necrotizzante. L’intero edificio viene fatto evacuare e al Chicago Med viene costituita un’area di quarantena dove vengono ospitati tutti gli abitanti del palazzo, ivi compresi coloro che non manifestano i sintomi della malattia. April viene incaricata di occuparsi dell’organizzazione della quarantena mentre Maggie, ancora sotto chemio, viene mandata a casa su decisione di una determinatissima Goodwin.

In una delle tende si trova anche Hailey, che ha trovato la collega della prima vittima, che è anch’essa deceduta. La donna fa amicizia con una ragazzina di 15 anni, spaventatissima, che vive insieme alla nonna della quale però non si ha più alcuna traccia.

Un testimone si presenta alla polizia. L’uomo identifica la donna e la neonata decedute, dichiarando di aver avuto un colloquio di lavoro con la madre che cercava un baby-sitter per la bimba; in quell’occasione aveva assistito ad un alterco tra la donna e una persona che si era presentata come sterminatore e aveva cominciato a spruzzare insetticida sulla casa. Indovinate dove abitava la donna? Esattamente nello stesso palazzo evacuato da poco. Ora le cose iniziano a farsi più chiare. Il palazzo è stato astutamente irrorato con un composto batteriologico in modo tale da scatenare la fascite necrotizzante. Ora si tratta di capire chi e per quale motivo ha innescato l’epidemia.

Il primo paziente viene scagionato. Nel momento in cui sull’edificio è stato spruzzato il mix letale di batteri, il ragazzo era in ospedale, moribondo. Viene inoltre accertato che i messaggi minatori verso la BRT provenivano da un’altra fonte, che li ha poi abilmente dirottati sul cellulare del ragazzo.

Nella caldaia del palazzo infettato viene ritrovata anche la pompa utilizzata dal così detto sterminatore, da cui si potrà determinare il batterio che ha provocato la malattia. Nel laboratorio approntato all’interno del Chicago Med, dove l’FBI e Will stanno cercando di scoprire l’agente patogeno, vengono immediatamente effettuate tutte le analisi.

Il risultato è terribile: il batterio, una sorta di super organismo, è molto potente e sembra immune alla maggior parte degli antibiotici normalmente impiegati in medicina. Al gruppo di lavoro, si uniscono anche due medici ricercatori della BRT per aiutare a velocizzare il più possibile la ricerca di una possibile cura.

Gli abitanti del palazzo infetto stanno soccombendo all’infezione come mosche. I medici del Chicago Med sono assolutamente impotenti, incapaci di combattere la malattia e purtroppo spesso l’unica cosa che possono fare è dichiarare decedute le persone che stanno cercando di curare.

Anche la ragazzina, rimasta sola dopo che Hailey è risultata sana, cade vittima dell’infezione che la colpisce ad una gamba. Nonostante l’immediato ricovero, le sue condizioni precipitano in modo repentino e la ragazzina entra in coma.

La gente, in preda al panico, sembra impazzita. Sul web si sparge la voce che l’infezione è una vendetta architettata dagli immigrati sudamericani nei confronti degli abitanti degli Stati Uniti, cosa che fa scatenare una sorta di rappresaglia da parte di un gruppo di esagitati che prendono di mira i locali gestiti da immigrati. I pompieri sono chiamati a sedare un principio di incendio in uno dei ristoranti che spesso frequentano, di proprietà di una donna costaricana!

Le indagini sul cosiddetto sterminatore sono finalmente ad una svolta. Viene ritrovato il furgone utilizzato dall’uomo e il video di sorveglianza permette di identificarlo. Si tratta di uno dei medici ricercatori della BRT, che ora fa parte proprio nel gruppo del Chicago Med!

Nell’esatto momento della scoperta, vediamo il medico colpire alla testa la sua collega e Will, appena entrato nel laboratorio, per poi fuggire dopo aver manomesso tutte le provette contenenti il batterio!

Continua in Chicago PD “Infection III”.

Alla prossima!


Teresa

Teresa
x

Check Also

Chase 1x04 RFS

Recensione serie Tv: Run – 1×06 – “Tell”

Bentornate fenici, devo confessarvi che alla fine della ...