Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Chicago Med – 05×03 – “In the Valley of the Shadows”

Recensione Serie Tv: Chicago Med – 05×03 – “In the Valley of the Shadows”

"In the Valley of the Shadows"

Cece e Daniel Charles sono tornati a vivere insieme dopo il matrimonio. Nonostante il tumore, la donna è allegra e serena. Improvvisamente, una mattina, mentre sta facendo le prove per la torta di compleanno della figlia Robin, a causa della malattia, cade in malo modo e si rompe un polso.

Daniel la porta immediatamente in ospedale, dove l’ortopedico spiega che di solito si interviene chirurgicamente utilizzando una lastra così da permettere al polso di saldarsi rapidamente; nel caso di Cece, data la malattia, le verrà applicato un tutore e quindi ci vorrà diverso tempo prima che lei possa essere in grado di usare nuovamente il braccio. Lei è arrabbiatissima e pretende di essere operata ma tutti, compresa la sua oncologa e suo marito, sono contrari all’intervento!

Il dottor Marcel ed April non sono partiti proprio col piede giusto. È evidente che la ragazza lo trova un po’ fanfarone e strafottente, così lui deve cercare di guadagnarsi la sua fiducia.

Choi si trova ad affrontare il caso più strano che abbia mai dovuto gestire. Davanti a lui c’è Todd Shepard, 18 anni appena compiuti e un tumore inoperabile alla testa, è lì per farsi dichiarare morto e subito dopo farsi ibernare, sperando che un giorno la medicina trovi una cura per il suo male!

In un primo momento Choi non capisce per quale motivo dovrebbe dichiararlo morto, ma il ragazzo molto candidamente rivela che sta bevendo un cocktail di anfetamine, oppiacei e veleno che presto lo farà cadere in coma!

Choi non si capacita della folle richiesta del ragazzo e cerca di propinargli una lavanda gastrica ma, ovviamente, il paziente rifiuta la cura; è lì per morire e questo farà!

Choi si riunisce con l’apparato legale dell’ospedale al completo per capire se c’è un modo di impedire al ragazzo, che a parere del medico è convinto di vivere in un fumetto, di andare in coma e farsi congelare il cervello! Il legale dell’ospedale però sostiene che, considerata la maggiore età del paziente, ha pieno diritto di scelta; il neurochirurgo conferma la diagnosi negativa e precisa che, anche intervenendo con un’operazione e una dose molto aggressiva di antitumorali, si riuscirebbe solo a rallentare il corso della malattia. Choi insomma non può far altro che accettare!

Alla fine viene chiesto al dottor Charles di analizzare il ragazzo per capire se è effettivamente in grado di intendere e volere.

Parlando con l’aspirante suicida, Charles scopre che il ragazzo ha progettato tutto andando contro il parere dei genitori che, appena giunti in ospedale, chiedono che al figlio venga impedito di proseguire con la procedura.

Natalie si sta occupando di una bambina con una bella bruciatura su una gamba causata dall’acqua bollente. La bimba è molto spaventata all’idea di doversi sottoporsi al trattamento per la pulizia accurata dell’ustione e, subito dopo essere stata sedata, va in arresto cardiaco.

Nel frattempo arriva in ospedale una donna che porta con sé una neonata totalmente ricoperta di sangue. Anche lei presenta diverse macchie di sangue sul viso e asserisce di aver partorito in macchina e di essersi tagliata mentre recideva il cordone ombelicale. April è poco convinta e tutta la storia le appare molto strana; la donna rifiuta di farsi visitare e il dottore Marcel, al quale April confida i suoi dubbi, taglia corto dicendo che la paziente ha il diritto di rifiutare la visita. Ѐ probabile che sia semplicemente sotto shock per quanto è appena successo. April, però, rimane molto dubbiosa.

Will, che ha seguito Natalie nel suo caso, convinto che la ragazza abbia subito delle ripercussioni dovute al trauma alla testa, verifica il medicinale che lei ha somministrato alla bambina perché ha il dubbio che la donna abbia confuso due farmaci e le abbia dato quello sbagliato!

Sharon Goodwin, per aiutare Maggie, ha assunto un’assistente solo per lei; quest’ultima tuttavia si sente minacciata dalla donna e le rifila il controllo dei farmaci scaduti per togliersela di torno!

Per la dottoressa le cose, bene o male, stanno funzionando, nessuno sa della sua malattia o della chemioterapia a cui si sta sottoponendo ma è comunque preoccupata del fatto che qualcuno possa scoprire la verità.

Cece non molla e pretende di essere operata. Questo è il suo volere e tutti quelli che sono contrari dovrebbero stare zitti e ascoltare quello che lei dice; invece la donna ha la sensazione che, nonostante sia la diretta interessata, nessuno tenga conto della sua opinione.

Pressato dai genitori di Shep, nonché da Choi, il dottor Charles dichiara il ragazzo incapace di intendere e di volere.

Cece litiga furiosamente con il marito invocando il diritto di decidere da sola della sua vita e il dottor Charles va in crisi per quanto sta succedendo tra di loro. Sente che la moglie sta rischiando inutilmente e non riesce a capire perché questa cosa sia così importante per lei.

Il dottor Marcel somministra alla neomamma, che si rifiuta di lasciare la neonata, un piccolo tranquillante per farla riposare un po’, ma così facendo impedisce all’assistente sociale di poterle parlare.

Will viene incaricato ufficialmente di seguire il caso affiancando Natalie, la quale comincia ad avere dei dubbi sul suo operato.

Nel frattempo, arriva in ospedale una donna trovata dalla polizia in un parco, alla quale è stato effettuato una sorta di cesareo improvvisato. Il bambino che aveva in grembo, però, non è stato ritrovato insieme alla madre. Marcel si occupa immediatamente di operare la donna, cercando per quanto possibile di salvarle il sistema riproduttivo, mentre April si insospettisce sempre di più sulla presunta partoriente.

Finalmente Natalie riesce a venire a capo di quello che è successo alla bambina che ha in cura. Non c’è stato alcun errore da parte sua: la piccola è andata in coma a causa di uno stress acuto provocato dalla mancanza di un ormone, il cortisolo. Brava Natalie!

Maggie, che si sente male durante l’intervento alla ragazza ritrovata dalla polizia, perde la pazienza e licenzia la sua assistente che, tuttavia non ha alcuna colpa. Purtroppo il problema è la stessa Maggie che sta cedendo sotto la pressione provocata dal lavoro e dalla chemioterapia.

La verità sul caso delle due partorienti viene fuori. La donna che è arrivata in ospedale con la neonata ha anestetizzato con il cloroformio una sua collega incinta per toglierle la bambina dal grembo, abbandonandola poi ferita in un parco. La polizia rivela che la violenza è stata probabilmente scatenata dal fatto che la donna aveva appena perso il figlio a causa della leucemia e questo le ha fatto letteralmente perdere il lume della ragione.

Marcel, però, nonostante i sospetti di April si è comportato benissimo, ha fatto un prelievo forzato alla madre impostora constatando che era impossibile che avesse appena partorito e poi si è prodigato per salvare la vita alla vera neomamma in modo tale da garantirle la possibilità di avere altri figli!

Il dottor Charles parla con i genitori del ragazzo aspirante suicida, rivelando loro di essere rimasto molto colpito vedendo che il ragazzo ha riflettuto profondamente sulle sue scelte. I genitori, a quel punto, decidono di rispettare la volontà del figlio e danno il consenso per proseguire con la procedura di ibernazione.

Will rivela a Natalie che l’ospedale ha chiesto che tutti i casi a lei assegnati siano monitorati fino a quando non si avrà la certezza che il trauma subito non abbia avuto ripercussioni sulle sue decisioni mediche. La ragazza è sconvolta e arrabbiata.

Charles realizza che si sta comportando con Cece nello stesso modo in cui tutti hanno agito nei confronti del povero ragazzo: nessuno di loro sta veramente rispettando la volontà della moglie e, giunto a casa, le chiede dell’intervento ma, a sorpresa, Cece gli rivela che ha deciso di non operarsi, sopportando il tutore. Anche lei alla fine ha scelto di rispettare i desideri del marito.

La Goodwin si arrabbia con Maggie per aver cacciato via l’assistente, e la obbliga ad accettare un aiuto; a quel punto, Maggie chiede ad April se può addestrarla ad essere la sua sostituta.

Insomma, la situazione è un po’ confusa, Will e Natalie si stanno scontrando e, mentre lui pensa di fare il bene della donna, lei si sente controllata e messa in discussione. La stessa cosa vale per Maggie. Vedremo gli sviluppi!

Alla prossima!

 

 

 

 

 

DarkSide

DarkSide
x

Check Also

Supernatural 15

Recensione serie TV: Supernatural -15×04- “Atomic Monsters”

Riprendiamo i nostri vecchi ragazzi dopo la pausa ...