Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Chicago Med – 04×18 – “Tell Me the Truth”

Recensione Serie Tv: Chicago Med – 04×18 – “Tell Me the Truth”

Tell Me the Truth
progetto grafico a cura di Vita Firenze

Una puntata molto toccante, il cui titolo: Dimmi la Verità abbraccia ogni evento. Tutti vogliono sapere la verità!

La puntata comincia con il dottor Charles che sottopone all’ex-moglie le foto di un viaggio che hanno fatto insieme molti anni prima. I loro ricordi però sono davvero diversi, lui ricorda un viaggio felice, lei ricorda l’ex marito perennemente in depressione, un uomo che non lasciava mai la camera d’albergo, tanto che la figlia, Robin, aveva pensato che stesse male!

Il padre del dottor Connor, diventato membro del consiglio di amministrazione dell’ospedale, rimprovera alla direttrice, grande nemica di Sharon Goodwin, di non essere in grado di rendere l’ospedale più appetibile ai pazienti paganti; dopo aver criticato la costruzione della sala operatoria d’emergenza, finanziata dal suo stesso padre, scarica sulla Goodwin la sua frustrazione.

Arriva in ospedale una ragazzina accompagnata dai genitori, con forti dolori all’addome. Natalie ed Ethan se ne occupano immediatamente. Man mano che gli esami vengono effettuati la situazione diventa chiara. La ragazzina, di soli 17 anni, era incinta e, non volendo far sapere nulla ai suoi, ha comprato sul web delle pillole abortive. Purtroppo, dopo l’assunzione di queste pillole, occorre prendere altri farmaci che però vengono venduti solo dietro prescrizione medica, pertanto non li ha assunti. La situazione è molto ingarbugliata, da una parte, la ragazza minorenne che chiede che ai genitori non venga detto nulla, dall’altra, la legge che ordina il contrario. Legalmente, essendo lei minorenne, per essere curata occorre il consenso dei genitori.

Natalie ed Ethan portano il caso fino alla Goodwin, che appoggia Natalie nella sua decisione di rispettare la volontà della paziente a dispetto di Ethan che invece vorrebbe applicare la legge.

La Goodwin promette di portare il caso fino all’ufficio legale.

Ethan continua a corteggiare discretamente April, sperando di rientrare nelle grazie della donna, la quale, però, arriva in ospedale con un nuovo taglio di capelli (terribile) e subito dà buca al medico, che le aveva chiesto di uscire quella sera, citando un improvviso impegno. Ethan rimane perplesso.

Arriva in ospedale un paziente pagante, che chiede, per un intervento al cuore, di essere operato espressamente dal dottor Connor. Sia la perfida direttrice che la Goodwin si mettono a disposizione dell’uomo e Connor accetta di eseguire l’operazione.

Ava Bekker, però, protesta con la Goodwin per essere stata esclusa, come medico di reparto il paziente doveva essere affidato a lei, la Goodwin non può far altro che risponderle che il paziente ha richiesto espressamente quel chirurgo.

Al momento dell’operazione però, Connor, entrando in sala per lavarsi le mani trova Ava pronta. Sta sostituendo, guarda la combinazione, un altro medico che ha dovuto rinunciare; nonostante la cosa lo insospettisca, va comunque avanti con l’intervento.

Arriva in ospedale un agente dell’FBI, uno di quelli che Will ha conosciuto durante il suo essere “infiltrato” a casa di un sospetto mafioso (e che è costato a Will il matrimonio con Natalie!). Apparentemente l’uomo ha avuto un incidente, ma le sue condizioni sono molto gravi e Will sospetta che sia qualcosa di più. Ingrid, la sua compagna di squadra e nuova vicina di Will è reticente e non vuole dire nulla, lasciando Will all’oscuro.

Durante l’intervento al cuore, Ava si rivela però molto preziosa, dando a Connor consigli su come effettuare le graffettature delle valvole cardiache, tanto che l’uomo stupefatto, ringrazia di cuore la collega.

Purtroppo, però, a metà intervento Connor riceve una telefonata sul suo cellulare personale a seguito della quale abbandona la sala operatoria sotto gli occhi sbalorditi di tutti!

Cosa sta succedendo?

Connor, si ferma in pronto soccorso dal dottor Charles, scrivendogli e intimandogli il silenzio: Robin è stata rapita e stanno chiedendo un riscatto. Dopodiché il chirurgo lascia l’ospedale senza dare il tempo al dottor Charles di verificare i fatti.

La giovane paziente di Natalie ed Ethan peggiora rapidamente e i due medici si trovano davanti alla prospettiva di dover intervenire chirurgicamente. La ragazza non vuole assolutamente che i suoi sappiano la verità e i due fanno fatica a trovare giustificazioni.

La direttrice Goodwin avverte che l’ufficio legale, dopo aver esaminato il caso, non ha trovato nessun appiglio per assecondare le richieste della ragazza, ogni terapia di cui avrà bisogno necessita del consenso dei genitori.

L’intervento di cuore, dopo la fuga di Connor, viene brillantemente concluso da Ava, mentre il povero medico corre come un pazzo fino alla banca, per poter prelevare la somma richiesta per liberare Robin.

Tutto sembra essere contro di lui, in primis il traffico, poi il diniego della banca a dargli tutto il denaro contante; Connor è disperato, sta per uscire dalla banca quando arriva il dottor Charles con tanto di polizia al seguito!

Nonostante le sue raccomandazioni, lo psichiatra ha avvertito gli agenti, mettendo in pericolo la vita della sua stessa figlia! Ma non è così: il medico è riuscito a contattare la ragazza, che in realtà era in piscina, quindi la richiesta di riscatto era solo una messinscena, col poco tempo concesso, non avrebbe mai potuto verificare i fatti, cosa che invece Charles ha potuto fare.

Il medico torna in ospedale per scoprire che la nemica della Goodwin e Ava Bekker si stanno facendo belle agli occhi del paziente mentre lui e la Goodwin vengono lasciati in disparte.

La cosa fa riflettere, Ava sapeva dell’intervento, era in sala operatoria per un’incredibile coincidenza, certo il suo essere lì, ha permesso al paziente di sopravvivere.

Davvero strano! La telefonata, il finto rapimento, Ava! Direi che sia la Goodwin che Connor sono alquanto sospettosi.

Will non riesce a capire come sia possibile che le condizioni dell’agente dell’FBI siano così gravi nonostante gli sia abbiano riferito che si trattava solo di un banale incidente d’auto.

Il paziente ha una gravissima crisi respiratoria, Will, dopo aver liberato entrambi i polmoni dal liquido che impediva la respirazione, affronta Ingrid, pretendendo di sapere la verità!

La donna all’inizio reticente cede, ammettendo che il collega è rimasto vittima di un’esplosione in un laboratorio abusivo per la lavorazione della droga. Oltre a essere stato costretto ad assumere tali sostanze chimiche, la deflagrazione ha fatto il resto. Saputa la verità Will può procedere, adesso sa come intervenire!

Torniamo alla ragazzina incinta, ancora fermamente convinta di non voler coinvolgere i genitori, purtroppo come le fa sapere Natalie, non ha scelta.

Una volta che i genitori arrivano, la ragazzina chiede di poter parlare solo con la madre, dopo un po’ la donna esce dalla stanza comunicando ai medici di mantenere il riserbo con il marito, che ammette, non essere il padre della figlia, inutile dire che l’uomo non ne è a conoscenza.

Ethan è senza parole, la sua etica morale gli fa trovare terribile il sotterfugio, mentre Natalie è più accondiscendente e gli consiglia di farsi i fatti suoi. Il presunto padre, arrivato poco dopo, si accontenta infatti delle vaghe spiegazioni della moglie senza neppure fare domande e Natalie fa notare al collega che forse la verità è qualcosa che l’uomo non vuole neppure conoscere.

Finalmente Ingrid si sfoga con Will e racconta il bruttissimo esito dell’operazione. Nel laboratorio, oltre al malvivente, c’erano anche le sue due figlie e l’uomo ha preferito far esplodere tutto, uccidendo le bambine piuttosto che farsi arrestare. La ragazza, in lacrime racconta quanto ha visto e Will la conforta. La verità alla fine ha fatto bene ad entrambi.

Dunque, temo che la situazione tra Ava e Connor sia arrivata ad un punto di non ritorno. È chiaro che Connor sospetta che tutto il falso rapimento sia stato inscenato dalla ex fidanzata per farsi bella agli occhi del paziente e, al contempo, screditare il chirurgo davanti al consiglio di amministrazione! Ne vedremo delle belle, mi sa!

Alla prossima

Snow White

Avatar
x

Check Also

Lost Canary

Recensione Serie Tv: Arrow 7×18 “Lost Canary”

Progetto grafico a cura di TessV Bentornati amanti ...