Home » Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip » Recensione Serie Tv: Chicago Fire 7×05 “A Volatile Mixture”

Recensione Serie Tv: Chicago Fire 7×05 “A Volatile Mixture”

Chicago Fire Stagione 7 episodio 4

Progetto grafico a cura di Vita Firenze

Rieccoci qui con una nuova puntata di Chicago Fire.

Il tema principale di questa stagione ormai si è chiaramente delineato. Se la scorsa puntata ci aveva privato della presenza di Gorsch, simpatico quanto un topo morto, in questa puntata lo rivedremo tirare su la testa come il serpente velenoso che è.

Ma andiamo con ordine. L’inizio della puntata è molto tranquillo, Stella e Sylvie parlano di Kelly, che da quando ha conosciuto il migliore amico della sua ragazza (lo gnoccone nero della puntata scorsa) è rimasto un po’ sulle sue e Stella sta faticando a ritrovare il ritmo della loro relazione.

Herrmann invece è sul piede di guerra. Molly’s sta perdendo clienti a gran velocità e spesso il locale è semivuoto.

Tutta la squadra coinvolta nel pub sta discutendo della situazione quando Emily, il nuovo paramedico, fa notare che hanno delle pessime recensioni sul web. Herrmann è incazzato nero! Lo sapeva che “internèt” è la causa di tutti i mali! 😉

La prima chiamata arriva poco dopo, in un trailer-park, una specie di campeggio per gente che si porta lì dei camper/bungalow e ci abita tutto l’anno (un posto credo tipicamente americano, perché qui non ne ho mai visti?) che ha preso fuoco. Il custode della struttura ha chiamato immediatamente i pompieri. La situazione però è molto grave: gran parte del camper ha ceduto al fuoco e Matt si accorge che all’interno di uno, c’è ancora una persona che sta disperatamente chiedendo aiuto. La squadra, grazie anche alla prontezza del nuovo arrivato, Ritter, riesce a tagliare la lamiera e ad entrare dal retro, tirando fuori una donna in gravi condizioni.

Al ritorno, Gorsch dà il meglio di sé, cazziando il nuovo arrivato per aver lasciato l’equipaggiamento a terra (erano arrivati tipo 3 minuti prima) e pretendendo che il capo di Ritter, Herrmann faccia rapporto scritto! Giuro che voglio vedere la puntata in cui Gorsch rimane intrappolato nella sua auto in fiamme e tutta la stazione 51 gli fa ciao ciao con la manina!

I tre luogotenenti, Kelly, Matt e il nuovissimo Herrmann discutono poco dopo dell’accaduto. Che fare? Sanno benissimo che Gorsch è stato messo lì da Grissom contro Boden. Kelly suggerisce di sopportare, in silenzio, se possibile, per non aggravare la situazione del loro capo, già precaria di suo!

Poco dopo Matt riceve la visita di una giornalista, la quale gli racconta una storia terribile! A quanto pare, l’incidente del camper non è il primo. La donna sta seguendo una catena di incendi, in uno dei quali sono morti i suoi genitori, tutti occorsi allo stesso modello di camper. Chiede l’aiuto di Matt per scoprire la verità. Ma il nostro ineffabile Gorsch ha sentito tutto e ordina (!) a Matt di lasciar perdere tutto e passare la giornalista al loro ufficio di PR (quanto è stupido quest’uomo?). Matt sta per acconsentire, anche se riluttante, quando Boden stesso gli raccomanda invece di prendere in mano la situazione. Insomma la prima dichiarazione di guerra!

Herrmann e i suoi colleghi sono a caccia del tizio che sta riempiendo di brutte recensioni il web su “Molly’s”. Dal tipo di commenti, si capisce che è un habituè del posto (sa quello che hanno servito la sera precedente!) ed è un uomo non più giovanissimo, dato l’uso di un modo di dire un po’ vetusto.

Boden si convince a cercare di seppellire l’ascia di guerra con Grissom e si reca fin al suo ufficio. Gli viene però negato l’accesso dalla segretaria, che gli dice che l’uomo è occupatissimo. Boden accetta di buon grado di attendere, ma dopo un intero pomeriggio passato seduto su una panca, la segreteria gli comunica che Grissom se n’è andato dall’uscita posteriore (ok, e quindi sull’auto in fiamme mettiamo la coppietta Gorsch/Grissom e ce li leviamo tutti e due dalle p**** in una volta sola!).

Matt e la giornalista cominciano ad indagare. Innanzitutto scoprono che la società produttrice dei camper, tramite un’affiliata, ha fatto immediatamente sgomberare i resti e quindi per Matt non c’è più nulla da verificare. Fortunatamente, però, lo stesso modello è presente nel trailer-park e quindi i due possono verificare l’interno in un altro camper, abitato da un uomo anziano. Matt si accorge dalla disposizione della cucina che il frigorifero e la cucina a gas con il forno sono contigui e sospetta un problema. Acquista dall’uomo il frigorifero, lo fa staccare e lo porta in un laboratorio per qualche test.

Quando Gorsch viene a sapere che Matt non ha ubbidito ai suoi ordini porta le sue rimostranze a Boden, il quale reagisce malamente. Gorsch allora lo invita a rinunciare al comando della stazione 51 e andare a fare l’impiegato in centrale, potendo comunque mantenere il suo grado e il suo stipendio, ma rinunciando al ruolo attivo. Boden è esterrefatto dall’offerta ma tace.

Il nuovo caso, solo per Sylvie e Eily è abbastanza disgustoso. Una donna che sta tornando dalla Russia, dove ha fatto campeggio (mah!) è stata trattenuta in aeroporto, in quanto si sospetta che abbia un parassita (infatti si vede sotto la guancia della ragazza qualcosa di vermiforme muoversi, bleah!).

Le due portano immediatamente la donna in ospedale. Mentre sono lì Emily nota la persona che le aveva dato buca la sera precedente, di cui aveva già parlato a Sylvie. La sua compagna quindi, parte in quarta e assale il medico che sta attraversando il corridoio in quel momento, prima che Emily la possa fermare. Ma non è stato lui a non presentarsi all’appuntamento bensì una dottoressa che si vede più in là. Insomma Emily è piena di sorprese! Più tardi, da “Molly’s” rivelerà a Sylvie che esce sia con uomini che con donne, le piace tutto!

Matt e la giornalista si recano al laboratorio dove è stato riprodotta la vicinanza tra frigorifero e forno acceso, come sarebbe nel camper e la brutta sorpresa non si fa attendere molto: il frigorifero prende fuoco letteralmente con una fiammata potentissima

La società costruttrice dei camper è responsabile al 100% degli incendi che stanno provocando così tante vittime!

Visto il deteriorarsi della situazione, Kelly decide di chiedere aiuto al padre, con il quale ha un rapporto un po’ particolare. Dato che l’uomo è però grande amico di Grissom, Severide decide di fare il passo e descrive al padre quello sta succedendo, parlando di Boden come l’unica figura paterna che lui veramente rispetti. È chiaro che il padre resta deluso ma si impegna a parlare comunque all’amico di una volta (mi sa che non ne verrà fuori niente di buono).

Finalmente si scopre il denigratore di “Molly’s”. Si tratta di un cliente abituale, è lì tutte le sere al banco, che ha cominciato questa battaglia denigratoria perché nel locale arrivava troppa gente e lui non riusciva più a trovare posto!

L’ultima scena vede Boden dichiarare guerra aperta a Gorsch! Il capo della stazione 51 ne ha evidentemente piene le tasche e mentre troneggia sopra lo spione, ho avuto per circa mezzo secondo un pochino di pietà per il nanerottolo, ma poi ho pensato “vai Boden distruggilo!!!!”

Bene, temo che per le prossime puntate ci sarà da soffrire parecchio. Non vedo niente di buono nella sortita del padre di Kelly verso Grissom, anzi temo che la situazione peggiorerà. E comunque, come nota, è bastata una campagna denigratoria su una pagina qualsiasi per far crollare la clientela da “Molly’s”, la potenza del web dei nostri giorni!

Alla prossima!

 

Teresa

Teresa
x

Check Also

Otaku per passione: Wotakoi: L’amore è complicato per gli Otaku – 1×03 – “Evento commerciale e riunioni giocatori”

Benvenute, mie care Fenici-otaku! Cosa staranno mai combinando ...