Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Chicago Fire – 08×13 – “A Chicago Welcome”

Recensione Serie Tv: Chicago Fire – 08×13 – “A Chicago Welcome”

Hold Our Ground

Progetto grafico a cura di Teresa

Diciamolo, Joe e Sylvie ci hanno guadagnato nello scambio del coinquilino. Joe ne è certo quando vede Emily accompagnare alla porta e baciare focosamente la sua ultima conquista, una stupenda ragazza con un’aria molto soddisfatta. E lui che guarda due ragazze che si baciano? Probabilmente pensa di sognare 😉

Alla stazione il sogno continua. È arrivata infatti una autopompa nuovissima di zecca per la squadra 81, quella di Matt, che non si capacita della cosa! Herrmann, invece, è gelosissimo e subito cominciano gli attriti tra lui, che è letteralmente verde dall’invidia, e Mouch, che se la tira tantissimo con la nuova vettura, manco fosse la sua personale!

La prima missione di soccorso vede impegnate tutte le squadre per l’incendio in una casa. I due anziani coniugi vengono salvati dalle fiamme, ma appare subito chiaro che la situazione della donna è gravissima. L’uomo è sconvolto e appare attaccatissimo alla moglie e tutta la scena è veramente triste da guardare.

Matt e Sylvie, alla fine del turno, decidono infatti di andare in ospedale per avere aggiornamenti sui due, ma arrivano proprio mentre i medici comunicano la morte della moglie all’uomo che, sopraffatto dal dolore, piange disperatamente. Matt e Sylvie vengono a sapere che i due si sono appena trasferiti a Chicago, dove la donna aveva insegnato in gioventù. Non hanno più amici né parenti, tutti sono trapassati e l’unico compagno fedele della loro vita è il gatto. L’animale, fuggito durante l’incendio, viene ritrovato da Matt e Sylvie, che si erano impegnati a cercarlo.

Una scena bellissima, con loro due seduti fianco a fianco sulle scale della casa a parlare della loro vita…

Alla stazione 51 arriva una vecchia conoscenza, Gorsch, la spia di Grissom che se ne era andata qualche tempo fa. L’uomo ha fatto carriera nei vigili del fuoco e adesso rivela a Boden e Kelly che è stato lui a far sostituire l’autopompa della squadra 81! Kelly e Boden diventano immediatamente molto sospettosi ma Gorsch li tranquillizza, dicendo che la vettura è un’offerta di pace. L’uomo, inoltre, insiste perché Kelly e Boden mettano una buona parola per l’acquisto di nuove tute e attrezzatura per la squadra. Data l’alta incidenza di tumori nel corpo dei pompieri, una delle raccomandazioni è quella di cambiarsi totalmente appena terminate le operazioni di soccorso. Ma i cambi non ci sono a causa del costo elevato di un doppio equipaggiamento. Gorsch si impegna a mandare avanti la pratica di acquisto non appena Grissom darà l’ok!

Emily avverte Cruz, il suo compagno di appartamento, che sta per organizzare una grande festa per single e chiede a Joe il permesso. L’uomo glielo accorda tranquillamente e, dal canto suo, dopo aver pensato in lungo e in largo al tipo di abbigliamento che intende mettere, decide di fare shopping. Il risultato degli acquisti lascia decisamente a desiderare! 😉

Grissom dà subito l’autorizzazione a procedere con l’acquisto delle nuove tute, ma Boden e Kelly vengono a sapere da un loro collega che, nonostante l’ordine sia stato approvato, la casa fornitrice dell’attrezzatura non ha ricevuto nulla. Infatti il collega racconta che Gorsch ha rifiutato di mandare avanti la richiesta! Qui qualcosa non torna!

Quando i due affrontano Gorsch, questi, molto tranquillamente, ammette di aver bloccato la fornitura perché ha trovato un’altra ditta che gli permette lo stesso acquisto con una spesa inferiore di 1/3. I due rimangono in silenzio e si ripromettono di vederci chiaro.

Joe non ha capito niente. Quando arriva all’appartamento, Emily gli nega l’ingresso, dicendogli che lo aveva avvertito che avrebbe dato una festa. Il povero Cruz pensava di essere tra gli invitati ma chiaramente non è così. L’uomo se ne va ma il giorno dopo, alla stazione, fa una bella scenata ad Emily accusandola di non essere una buona coinquilina e di averlo escluso dalla festa! La donna gli risponde che la festa era solo per i single, mentre Cruz sta addirittura per sposarsi, e che quindi le era sembrato naturale non invitarlo. Ma il rapporto tra i due sembra essersi incrinato.

Arriva una nuova chiamata per un soccorso urgente. Un bambino è scivolato lungo gli argini del lago Michigan e si è formata una specie di catena umana per cercare di trattenerlo e impedirgli di finire nell’acqua.

Tutte le squadre si mettono immediatamente all’opera e, nel giro di poco, il bambino viene tratto in salvo insieme a coloro che, uno dietro l’altro, lo trattenevano.

C’è questa scena, molto americana, in cui tutti i presenti si abbracciano citando la grande solidarietà di Chicago.

Kelly non è rimasto troppo convinto dalle spiegazioni di Gorsch e, con l’aiuto di Ritter, fa qualche ricerca sulla nuova casa fornitrice del materiale scelta dall’uomo. E la verità non si fa attendere. Ritter infatti scopre che la ditta produce un tipo di tuta che non ha mai passato i test di conformità! E se questo non bastasse, il titolare della società e Gorsch sono amici d’infanzia, c’è anche una foto su Twitter, molto recente, che li ritrae insieme a una festa!

A questo punto Kelly, insieme a Boden, decide di affrontare Gorsch. L’uomo, messo davanti alle pesanti accuse che gli vengono mosse, anche dal rappresentante dell’ufficio del sindaco, inizialmente nega per poi chiudersi in un silenzio astioso. Inutile, però, in quanto viene licenziato in tronco!

È il giorno del funerale della donna rimasta vittima dell’incendio. Nella sala funebre ci sono solo il marito e il pastore che celebra la funzione. Ma, dopo poco, ecco arrivare tutte le squadre della stazione 51, a cui si uniscono altre persone! Sylvie, impietosita dalla solitudine dell’uomo, ha chiesto a Matt di pubblicare un necrologio sui giornali, invitando la popolazione a partecipare alla cerimonia funebre della donna.

Ancora una volta la solidarietà di Chicago si è fatta sentire!

Anche questa puntata si è un po’ trascinata. Ho l’impressione che manchino spunti per il prosieguo della stagione. È vero che Matt e Sylvie sembrano perennemente sull’orlo di qualcosa che deve nascere tra di loro ma anche questa situazione, al momento, non sembra avere nessuno sbocco.

Alla prossima.

Serena Oro

Avatar

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione Serie Tv: Council of dads – 1×01 – “Pilot”

Ciao a tutti, amanti delle serie TV! E’ ...