Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Charmed 2×03 “Careful What You Witch For”

Recensione Serie Tv: Charmed 2×03 “Careful What You Witch For”

charmed 2

Strano ma vero, Charmed mi sta piacendo molto, non tutto però è rose e fiori.

Ho apprezzato la parte di Mel ed Harry che, nel tentativo di decifrare il Libro degli Anziani, si mettono in comunicazione con la sentinella, un uomo rinchiuso nella dimensione astrale dagli Anziani, che a quanto pare ha molte conoscenze. In questa dimensione i colori danno la sensazione di essere chiari e luminosi, proprio per darci l’idea del divino; per come viene rappresentato il posto, sembra quasi un’oasi. Chi dimora nella dimensione astrale è solo, non può parlare con nessuno e questo ci fa capire quanto la Sentinella senta la mancanza del contatto con gli altri.

Non mi è piaciuta, invece, la parte di Macy che, nel cercare di evitare il sosia cattivo di Harry, non dorme e cerca di essere sempre pronta a salvare qualche strega. Il problema è che, come sempre, non pensa e finisce per essere catturata. Riesce comunque a scappare salvando una ragazza: Abigael, che accompagna al Centro di comando. La giovane risulta essere un incrocio tra varie specie, ho percepito la cosa in modo negativo, speriamo sia solo un’impressione. Sono contenta di vedere di nuovo sullo schermo Poppy Drayton (Shannara Chronicles). Anche qui, la fotografia mi è piaciuta parecchio.

Molto importante è il ruolo che gioca Maggie. Dal momento che le sparizioni e i furti sono stati notati, i sistemi di sicurezza vengono cambiati e, solo un posto come vicedirettrice le permetterebbe di ottenere la carta di accesso per entrare al Centro di Comando. Per farlo deve ingannare il direttore, perché, essendo “morta”, non può dare informazioni in più e poi, deve competere anche con Jordan. La ragazza sente comunque di aver sbagliato, ma non si può tornare indietro.

Charmed quest’anno ci porta in “giro” invece che rimanere nella tanto amata, ma classica, casa “Vera”. Il centro di comando rende veramente l’idea di essere qualcosa in più e, adesso che le streghe possono leggere il libro, sarà divertente vedere come riusciranno a ottenere di nuovo i poteri e magari scoprirne di nuovi. Gli ambienti cambiano, le situazioni fanno l’occhiolino a quelle della prima stagione, ma già il fatto che la trama principale dimostri un minimo di stabilità, riuscendo ad avere senso, è già qualcosa.

Non apprezzo l’idea di Mel insieme a Katrina, ma non mi dispiacerebbe se il suo personaggio continuasse a vivere.

Un bel voto positivo anche ai costumi, che quest’anno sembrano seguire una linea più matura, casual ed elegante senza risultare troppo stravagante.

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS