Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Burden Of Truth 2×08 “The Right Road” – Finale di stagione –

Recensione Serie Tv: Burden Of Truth 2×08 “The Right Road” – Finale di stagione –

The Right Road

Progetto Grafico a cura di Teresa Vizzo

Il processo di Luna è finalmente iniziato e, quando la Procura pone Joanna come testimone davanti il giudice, la donna mente pur di salvare la sorella. Pur sapendo di mettere a rischio la sua carriera, la donna, insieme a Billy, chiama a testimoniare un possibile sospettato, portando le prove e il verdetto su una strada inaspettata, ma convincente.

Un’altra vittoria per la coppia Billy/Joanna, che dimostra quanto la buona intesa e la giusta convinzione riescano ad essere ottime spinte di incoraggiamento.

Inoltre, questo finale di stagione mette sotto una luce diversa la stessa Joanna, che finalmente mette da parte la sua vita lavorativa e la possibilità di essere la punta di diamante della società per cui lavora, per lasciare alle persone a lei vicine la possibilità di amarla e rimanere al fianco di Billy. Lui stesso è cresciuto, ed è pronto a trasferirsi nella grande città per stare accanto al fratello Shane, ricoverato in un centro di recupero.

Allora Fenici, è inutile che continui a dirvi quanto questa serie, di volta in volta, riesca a piacermi e farmi brillare gli occhi. Quest’ultimo episodio è molto equilibrato, si divide tra le varie trame create, riuscendo con abbastanza dimestichezza a dare un lieto fine, ma non a tutti. Chi è pronto a lasciare la cittadina di Millwood, chi ne diventa il capo della polizia, chi invece, dopo aver cercato di abbandonarla, ci rimane, e chi ci ritorna dopo un periodo di reclusione.

Insomma, i nostri personaggi stanno bene, hanno finalmente raggiunto un equilibrio, ma molti interrogativi sono rimasti e questo mi fa supporre che la lotta contro la Lovand non sia ancora finita. Noah è fuggito, Molly sembra aver lasciato la storia con Luna alle spalle, mentre Taylor finalmente è riuscita ad avere una rivincita sul padre.

Ho apprezzato molto la parte della difesa dei nativi, perché è una storia concreta e reale. Anche se può sembrare strano, Joanna è l’unica in grado di risolvere il caso sulla morte di suo padre. L’unica che può dargli giustizia e pace. Nonostante sia stato peggio di un mostro, lei ricorda suo padre come un eroe, e se oggi può dire di essere un ottimo avvocato è anche grazie a lui, uno dei migliori. Buon sangue non mente. Spero con tutto il cuore che, mettendo fine alla malata storia con il padre, Joanna possa finalmente accettare di vivere una vita sana e felice.

Cosa ci dobbiamo aspettare nella terza stagione, e, molto più importante, “Burden Of Truth 3” ci sarà?

Lo spero proprio, e vi invito ancora una volta a guardare questa serie, anche in lingua originale, perché davvero ne vale la pena. Non è una classica serie legal drama, nonostante l’orientamento sia su quel genere. Gli episodi hanno, in aggiunta, anche molta teen drama ed una trama semplice e coinvolgente.

Spero che sia piaciuta a coloro che l’hanno seguita, come a me.

A presto!

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Episodio 7

Recensione Serie Tv: “Dublin Murders” – Stagione 1 Episodio 7 –

Fenici, eccoci arrivati in dirittura d’arrivo. Questo è ...