Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Batwoman – 1×06 – 1×07 – 1×08 –

Recensione Serie Tv: Batwoman – 1×06 – 1×07 – 1×08 –

Batwoman

Ep. 6 “I’ll be judge, I’ll be jury”

Ep. 7 “Tell me the truth”

Ep. 8 “A mad tea-party”

Alice è Beth! Finalmente ne è convinto anche Jacob, ma, nonostante questo, Kate non è disposta a rendergli le cose facili e ogni occasione è buona per rinfacciarglielo.

Nel frattempo, Gotham ha un nuovo criminale: il Boia.

Jacob è arrabbiato perché al posto di chiamare i Corvi, hanno preferito Batwoman. Così, anche se il crimine è stato commesso fuori dalla sua giurisdizione, decide di trovare e smascherare il colpevole. In parallelo, Kate e Luke trovano un possibile sospettato: Chris Medlock, detto The Fist. L’uomo, ex pugile, è stato mandato in prigione dall’avvocato Stanton, la vittima, e potrebbe essere questo il movente.

Il Boia si è chiuso in un edificio e minaccia di uccidere gli ostaggi, se il detective Donnelly non si presenterà sul posto. Batwoman e i Corvi accorrono, ma la chiamata si rivela una trappola mortale per il detective che muore, mentre Sophie viene gravemente ferita.

Dopo aver portato Sophie alla clinica di Mary, Kate torna da Luke e insieme cercano il prossimo obiettivo del Boia. Dal momento che la prima vittima è stata folgorata e la seconda uccisa da colpi di fucile, pensano che l’assassino stia usando i metodi da pena capitale (appunto sedia elettrica, plotone d’esecuzione e camera a gas). Batwoman si reca nell’unico magazzino nel quale è conservato il gas letale, ma viene investita… sì, avete letto bene: un furgone sfonda la porta del magazzino colpendo la nostra eroina in pieno e sbalzandola lontano. Ma non preoccupatevi, riuscirà lo stesso a trovare il boia. Come? Beh, leggete questa chicca. La tuta di Bruce è dotata di una particolare funzione, ovvero la memorizzazione della deformazione delle fibre del costume: in parole semplici la tuta memorizza le parti del furgone che l’hanno colpita e indovinate? Nella memoria c’è proprio la targa del veicolo… Vorrei tanto sapere a chi è venuta in mente quest’idea! Di certo, è doveroso fare un applauso per la genialata, sono stati i minuti più spassosi della puntata.

Batwoman irrompe nella casa del Boia, ma al suo posto trova una chiavetta usb con le motivazioni dei suoi crimini. Secondo Bertrand, le sue vittime sono persone corrotte che manovravano i casi per accusare gente innocente e che lui ha deciso di fermare.

I corvi, tuttavia, hanno appena arrestato The Fist, che poverino non c’entra niente; per scagionarlo, Kate, vestiti i panni di Batwoman, fa recapitare la chiavetta usb a Jacob.

Nonostante la rivalità che nutre verso la nuova paladina della città sia tale da accecarlo, giunge in tempo per salvare la prossima vittima del Boia.

È il primo confronto diretto tra Jacob e Batwoman e lui ammette di odiare il simbolo che lei rappresenta perché, in caso contrario, dovrebbe odiare se stesso per non essere riuscito a salvare la moglie e Beth.

Kate, dopo la confessione del padre, apre finalmente gli occhi e vede un uomo afflitto dal dolore. Che sia la volta buona che smetta di punzecchiarlo?

In Tell me the truth, appare un nuovo cattivo: Il cecchino. Ma non sarà l’unica new entry, infatti Kate incontrerà Julia Pennywoth, la figlia di Alfred, che aiuterà la nostra eroina a depistare Sophie riguardo all’identità di Batwoman.

Nel frattempo al QG dei Corvi, Catherine informa Jacob della scomparsa di un’arma capace di attraversare la Bat-tuta. Arriva anche Sophie, che rimasta sola con lui rivela il segreto di Kate.

In cerca dell’arma rubata, Sophie incontra Julia nei panni di Batwoman e poco dopo arriva anche Kate. L’inganno funziona, ma mentre parlano Julia viene colpita da un proiettile della pistola della Hamilton Dynamics e viene presa dai Corvi. Kate corre in suo soccorso e la libera.

La puntata verterà sulla relazione tra Kate e Sophie, fino al discorso finale di Kate in cui le confessa i suoi sentimenti ma le dice anche che, per rispetto a Tyler, la lascerà in pace. Confesso di aver esultato al due di picche di Kate. Sophie non riesco proprio a farmela piacere.

Nella scena finale scopriamo che Mouse ha preso il posto di Jacob. Che la festa abbia inizio!

Mary non si fida più della madre, ma nonostante questo, cerca di tenere unita la sua famiglia. In occasione del galà di beneficenza, in cui verrà conferito un premio a Catherine, Mary convince tutti a partecipare tranne Kate che al momento ce l’ha a morte con la matrigna. Nasce una discussione tra le due ragazze e Kate, alla scoperta che il padre parteciperà all’evento, va a trovarlo per parlargli.

Jacob/Mouse le confessa che con Catherine le cose si stanno sistemando e lei allora capisce che c’è qualcosa che non va.

Nel frattempo, Catherine e Mary brindano della limousine, mentre Jacob/Mouse le guarda. Luke li spia e scopre che l’intero galà è in mano agli scagnozzi di Alice. Durante il discorso di ringraziamento, vengono cambiate le parole che Catherine sta leggendo su un monitor e Catherine non può fare altro che leggerle davanti a tutti, accusando lei e Jacob di essere i veri criminali della città ma, non fa in tempo a finire, che sviene.

Isolate in una stanza, Mary si prende cura della madre quando all’improvviso entra Alice e conferma di aver drogato Catherine usando un veleno creato dalla Hamilton Dynamics. Fortunatamente lei si è preoccupata di creare un antidoto, ma lo darà solo se riceverà delle scuse sincere da parte di Catherine. Dopo un paio di tentativi, Alice accetta le scuse, ma Mary inizia a mostrare i sintomi dell’avvelenamento. L’antidoto è solo per una persona, quindi Catherine convince Mary a berlo, prima che muoia.

Beth non può essere salvata, Kate ne è convinta e da questo momento farà di tutto per portare a termine la sua missione e consegnare Alice alla giustizia.

L’arco narrativo di Batwoman si ferma ufficialmente qui, ci toccherà aspettare la fine della pausa autunnale per sapere cosa accadrà. Nel frattempo, possiamo dedicarci al crossover in arrivo: Crisi sulle Terre Infinite!

 

DarkSide

DarkSide

Lascia un Commento