Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Atypical – Prima stagione –

Recensione Serie Tv: Atypical – Prima stagione –

Atypical

Recensione con spoiler

Cast Principale:

Jennifer Jason Leigh: Elsa Gardner

Keir Gilchrist: Sam Gardner

Brigette Lundy-Paine: Casey Gardner

Michael Rapaport: Doug Gardner

Amy Okuda: Julia Sasaki

Nik Dodani: Zahid

Jenna Boyd: Paige Hardaway

L’11 agosto 2017 è arrivata sulla piattaforma Netflix la prima stagione di Atypical, composta da 8 episodi.

Questa serie ci racconta la storia di Sam un giovane di 18 anni, che è considerato da tutti “strano”, da qui il rimando al titolo della serie “atipico”. In realtà è soltanto un ragazzo come tanti che cerca la sua strada, la sua indipendenza e il vero amore; ma per lui ogni cosa è più difficile rispetto agli altri, perché ha la sindrome di Asperger, una forma di autismo ad alto funzionamento.

Lui è sensibile alle emozioni altrui, dice ciò che pensa senza nessun filtro, è un’artista ed è ossessionato dai pinguini dell’Antartide (forse proprio perché i pinguini una volta che trovano il loro compagno restano insieme per tutta la vita).

Nella prima stagione conosciamo Sam e la sua famiglia: Elsa, una madre molto apprensiva nei confronti del figlio, che non riesce ad accettare il fatto che lui voglia trovare una fidanzata, teme che non riesca ad affrontare i “pericoli” del mondo; Casey, la sorella di Sam, che è un’atleta molto brava e promettente, per questo entrerà in una scuola privata. Molto legata al padre un po’ meno alla madre, cercherà sempre di aiutare il fratello, anche se questo significa venire messa un po’ in disparte in famiglia e infine Doug, un padre che adora e ama i suoi figli ma si sente inadeguato nei confronti di Sam, riuscirà a instaurare un rapporto con lui, proprio quando Sam inizia a chiedergli consigli su come conquistare una ragazza.

Oltre alla famiglia, il giovane protagonista può contare sul sostegno della psicologa Julia, per la quale si prenderà una cotta.

Zahid amico e collega, lavora con lui in un negozio di elettronica e gli darà consigli su come flirtare con le ragazze che si riveleranno esilaranti e fallimentari al tempo stesso.

E poi c’è lei, Paige, che arriva come un uragano nella vita di Sam, stravolgendola in positivo. I due insieme sono dolci e adorabili, come non tifare per loro.

Questa serie mi è entrata nel cuore per la dolcezza e la delicatezza in cui si parla dell’autismo senza però sminuirlo. Entrare nel mondo di Sam e capirlo è stato qualcosa di speciale e unico, è impossibile non affezionarsi a lui e alla sua famiglia. Quindi lasciatevi conquistare anche voi da Sam e dalle sue avventure “atipiche”.

 

DarkSide

DarkSide
x

Check Also

world on fire

Recensione Serie tv: World on Fire 1×06 – 1×07

    Eccoci arrivati alle due puntate finali ...