Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Arrow 7×07 “The Slabside Redemption”

Recensione Serie Tv: Arrow 7×07 “The Slabside Redemption”

Slabside

Progetto grafico a cura di TessV

Bentornati amanti di Arrow!!

Episodio trasmesso dalla CW il 26/11/2018.

A-DRE-NA-LI-NI-CO!!

Mamma mia!

Grazie ai vari spoiler e soprattutto a Twitter, sapevamo già che in questo episodio Oliver sarebbe uscito di prigione, finalmente! Peccato però che non ci sia alcun flash forward.

In questo episodio troviamo diverse scene action, vari riferimenti e simbolismi alle puntate passate e una bella sorpresa nel finale, unica cosa che sento di dover dire? Attenzione, nessuno è come sembra!

Oliver si trova ancora in carcere ed è lo stesso in cui viene portato Diaz e verrebbe da pensare che, alla fine, lo scambio di cui si è tanto parlato negli episodi precedenti accada, e invece NO!

Diaz riesce a liberarsi grazie a una guardia corrotta, prendendo così possesso della prigione, non ho parole, il più insulso dei villain che mi diventa “cazzuto”?  Non è credibile, infatti riesce in tutto questo grazie a una droga che lo rende invincibile, era chiaro che da solo non ce l’avrebbe fatta.

Intanto Oliver scopre che Stan non è affidabile (solo andando avanti scopriremo chi è davvero), quindi si reca da Turner ovvero Bronze Tiger e, dopo essersi scusato, i due instaurano un sodalizio atto all’aiuto reciproco.

Diaz dal canto suo tenta in ogni modo di provocare Oliver e in sala visite lo schernisce andando a colpire proprio il suo punto debole: la famiglia. Dio mio!! Questa scena è stata di grande impatto, ero così presa da quello che stavo guardando che sicuramente mi sono persa qualche parola.

E qui abbiamo una delle scene più belle dell’episodio, Oliver diventa una furia e rompe il vetro divisorio con la cornetta. Con la cornetta!!!

Sommossa in carcere.

Oliver e Turner si ritrovano schierati contro Diaz, Brick e Samson e tutti gli altri carcerati che ormai stanno spadroneggiando.

Certo, i due insieme sono incredibili, riescono perfino a salvare le guardie carcerarie; qui abbiamo il primo scontro tra il nostro Arrow e il dinamico duo (Brick e Samson); le cose non sembrano andare bene, ma Turner interviene salvando la situazione.

Stan si rivela essere uno psicopatico (ecco, mi sembrava troppo calmo e troppo cheerleader di Green Arrow), cerca di bloccare Oliver ma, ovviamente viene messo ko.

Samson muore bruciato vivo.

Brick viene accoltellato da Stan, temo che ce l’abbia così tanto con lui che potrebbe fare qualsiasi cosa, infondo sa esattamente dove colpire, Oliver non ha mai fatto mistero di tenere più alla sua famiglia che a sé stesso. Dovremo aspettarci sviluppi futuri? Non lo so, ma sicuramente Psycho Stan incute timore molto più di Diazasmatico.

Guardo la serie in lingua originale ma uno che recita da cani come Acevedo (Diaz) non lo avevo mai visto!!

Veniamo al clou di questa puntata: lo scontro tra Oliver e Diaz. Vederli combattere l’uno contro l’altro è stato quasi liberatorio, sicuramente lo è stato per Oliver, in qualche modo tutto l’odio accumulato doveva sfogarlo! Nello stesso tempo lo è stato anche per noi… quanto abbiamo aspettato questo momento?

La prima mossa del Dragoncello è dare fuoco alla prigione, grazie a un cavo elettrico (che fantasia), ma questo non distoglie Ollie dal suo obiettivo, continuano a lottare, il nostro eroe cade più volte, si rialza, viene pugnalato, gettato ovunque nemmeno fosse un sacco di patate; alla fine però riesce ad avere la meglio trafiggendo Diaz. Non contento continua ad infierire dandogli tante testate (immagino che tutti avremmo voluto farlo, non ne potevamo più!), ma la domanda sorge spontanea: sarà morto davvero?

Non si sofferma più di tanto sulla cosa; rientra nella sua cella dove recupera il libro e la foto di Felicity con il figlio, dopodiché rinchiude il “Drago” proprio dove per mesi e mesi era stato lui.

Finalmente, anche se per pochi secondi, assistiamo alla reunion Olicity!

Lui esce dal carcere come uomo libero, respira l’aria fresca come se fosse la prima volta, osserva il cielo e, in lontananza, vede arrivare due persone, Dig e Felicity.

La nostra bionda preferita si precipita verso il marito, scena molto toccante, fatta di sguardi e di carezze appena accennate, certo lui è distrutto, ma finalmente dopo tanto tempo riesce a trovare un po’ di pace e … BACIO!!

Mi sentite gridare?? HABEMUS BACIO!!! Bello, intenso e carico d’amore.

 

 

 

 

 

Considerazioni.

Gran bell’episodio!! E siamo a sette su sette. Come i precedenti è stato tutto molto veloce, mai un attimo di vuoto, soprattutto mai banale.

Oliver.

Amo il suo personaggio. D’altronde il suo nome dà il titolo allo show! In alcuni momenti ho avuto un déjà-vu, ho creduto quasi di guardare una puntata di McGyver invece di Arrow. Il ragazzo ha cervello, ha inventato di tutto, persino una bomba, con praticamente niente a disposizione. Mi ha stupita cazzarola!!

Oliver e Turner

Turner praticamente ha ricoperto il ruolo che finora hanno avuto le Papere Selvagge, da notare che lui era solo e loro cinque! Quindi a cosa servono? A niente! Datemi più Turner e meno oche starnazzanti.

I due insieme sono una gioia per gli occhi, la sintonia e il carisma che riescono ad emanare come team è … wow!

Come vi avevo accennato, abbiamo un nuovo capovolgimento, un ex cattivo che, senza rendersene conto, trova il modo per redimersi proprio aiutando colui che fino al giorno prima considerava un nemico.

Questa è la stagione delle sfumature, l’ho sempre detto, dove non esiste giusto o sbagliato, buono o cattivo, bianco o nero, solo “zone grigie”.

Tiger/Turner

È proprio quello che ha detto anche lui “Non esistono solo il bianco o il nero. Al mondo esiste anche il grigio” e niente, con queste poche parole Bronze Tiger ha riassunto il concetto che avevo capito da una vita, o almeno, da quando ho iniziato a vedere telefilm. “Il mondo non ha separazioni e confini netti. Si deve scegliere cosa è più giusto fare in quel dato momento e in quelle date circostanze”

Al contrario Stan, si dimostra essere molto più pericoloso di quello che pensavamo.

Diaz

Devo proprio parlare di lui?? Non posso parlare di Slade che è anche più carino di questo pseudo cattivo? È morto?? Perché se è così, ballerò sulla sua tomba. Certo in carcere non avrà vita facile. È davvero una persona orribile, infierisce su Oliver, che è già chiaramente provato, raccontandogli che sua moglie gli ha puntato una pistola in faccia. Oliver rimane spiazzato, non riesce e soprattutto non vuole crederci e ripete come un mantra: “Non è da lei”.

Sarà interessante vedere come affronteranno la questione della pistola.

Puntata densa che apre porte su vari scenari. Diaz e i suoi tic hanno stufato; Stan, anzi Psycho Stan invece … chi se lo sarebbe mai aspettato?

 

Mal pensiero Hot

Scontro Oliver/Diaz.

Signore, il sacro culo Amellico è tornato in tutta la sua stupenda magnificenza!! Quei pantaloni carcerari grigio/blu esaltano quelle chiappe dure che… grrr.

C’ha un culo che parla!!

Ok torno seria.

 

Simbolismo

Diaz che viene rinchiuso nella cella di Oliver.

 

Bacio Olicity e parallelismo.

Non ho parole. Loro due assieme, anche per pochi secondi, spaccano e bucano lo schermo.

Entrambi si sfiorano quasi a voler capire se tutto ciò è reale e quando entrambi realizzano che è vero, la scena diventa tenerissima, si percepisce l’amore nelle carezze di lei e il sollievo di lui, quasi un balsamo per il suo spirito provato. E ragazzi, la vostra Mal ha visto il bacio profondo e ha esultato, solo un attimo però, perché quella maledetta telecamera si è allontanata subito, ma perché??

Certo autori, ma un bacio più maturo no eh?? Siamo alla settima stagione, sono sposati e non si vedono da sei mesi cazzarola!!!

Sembra quasi di rivivere la puntata 3×01 a ruoli invertiti.

Sette anni di sofferenze per un bacetto. Sul serio? Esigo qualcosa di più … di più. PIU’!!!

L’episodio mi è piaciuto e tanto, lo ribadisco nel caso qualcuno non l’avesse capito J

Ricordate queste parole Wait and Hope, Calma e Speranza ma io le tradurrei anche con Aspetta e Spera ovvero, alla fine la speranza trionfa.

Alla prossima.

Un saluto dalla vostra Mal.

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS