Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: 9-1-1 Lone Star 1×4 “Act of God”

Recensione Serie Tv: 9-1-1 Lone Star 1×4 “Act of God”

Act of God

Progetto grafico a cura di Francesca Poggi

Recensione con spoiler

Quando si parla di fede non c’è nulla di più pertinente di un disastro naturale, Fenici.

Questa settimana un tornado sconvolge la città di Austin, mettendo a dura prova le forze dei vigili del fuoco della caserma 126; come sempre, ci sono situazioni davvero folli e il premio di oggi va alla signora che viene portata via dal vortice, rimanendo con l’auto incastrata tra due palazzi, a qualcosa come venti metri di altezza.

Parlando di fede, Judd ha una brutta reazione quando la moglie gli fa presente che è da molto tempo che non si fa vedere in chiesa; lui sta ancora cercando di uscire dal suo disturbo da stress post traumatico, ed è chiaramente nella fase in cui incolpa Dio di tutto. Per una donna profondamente credente come Grace, sentire queste parole dall’uomo che ama è davvero difficile, per quanto sia consapevole che non è sua intenzione ferirla.

Il Comandante Strand, invece, deve affrontare le conseguenze della chemioterapia.

Non riesce ancora a “trovare il momento giusto” per informare TK della sua malattia sempre più difficile da nascondere a causa di nausea e debolezza; Judd gli copre le spalle, ma insiste affinché si confidi col figlio, perché non potrà continuare così a lungo.

Michelle, infine, sembra trovare nelle vecchie cose della sorella un indizio utile al suo ritrovamento.

Il salvataggio più emozionante è quello di due bambini intrappolati in una casa crollata: il padre si impegna oltre ogni limite per salvarli, poi crolla a terra senza vita, ucciso dall’emorragia interna che aveva nascosto ai soccorritori pur di partecipare alle ricerche.

Lo devo ammettere: mi ha fregata.

Non era morto ancora nessuno, non c’erano stati fallimenti e all’improvviso perdiamo un papà davanti ai suoi bambini. Well played.

Lo spettatore è attonito, come lo è la squadra di salvataggio, e tutti i pensieri dei protagonisti diventano nulla davanti a questa tragedia, come è giusto che sia: Judd raggiunge Grace in chiesa con un caffè e la aiuta a raccogliere i detriti, mentre Owen e TK finalmente si confrontano sulla malattia del Capitano. C’è speranza, c’è voglia di guarire, c’è fede, e come sempre c’è un episodio che nasconde grande profondità dietro a una facciata caotica di emergenze da gestire.

Questa serie è davvero un gioiello di umanità e fiducia nel genere umano.

 

DarkSide

DarkSide

Lascia un Commento

x

Check Also

JOB

Recensione Serie Tv: Defending Jacob – 1×07 – “JOB”

Grazie, grazie, grazie, è l’unica cosa che mi ...