Home » Recensione libri » Recensione: Salvare Annie di Susan Stoker

Recensione: Salvare Annie di Susan Stoker

 

Titolo: Salvare Annie

Autore: Susan Stocker

Serie: Delta Force Heroes # 12

Editore: Self

Genere: Military romance

Data di pubblicazione: 8 Febbraio 2022

 

Annie Fletcher ha avuto un obiettivo per quasi tutta la vita: diventare un soldato delle forze speciali. Come suo padre che era stato nella Delta Force. Come i suoi zii onorari. Ha sempre avuto tutto il sostegno del mondo, dalla famiglia, dagli amici… e dal ragazzo che possiede il suo cuore dalla tenera età di sette anni. Con l’amore e l’incoraggiamento di Frankie, è diventata un soldato d’élite dei Berretti Verdi, capitano della sua stessa unità; il culmine del sogno di tutta una vita.
Allora perché all’improvviso non è più abbastanza?

Servire il suo Paese è fondamentale, ma missione dopo missione, Annie mette in gioco la sua vita. Sfuggire per un pelo alla morte per l’ennesima volta, la costringe a pensare a tutto ciò che ha da perdere: una vita con l’uomo che ama. Diventare una moglie. Una madre. Rimanere in un posto, invece di trascinare Frankie da una base all’altra, costringendolo a rimanere in secondo piano mentre lei sale di rango. All’improvviso, Annie deve prendere una decisione che le cambierà la vita. Abbandonerà l’unica carriera che abbia mai desiderato rischiando di deludere i suoi cari?

Annie spera che la vacanza in crociera con Frankie le dia il tempo e la prospettiva che le serve per decidere. Ma quando un’avventura elettrizzante va storta, il suo fidanzato dimostra ancora una volta perché loro due formano un team perfetto… e perché l’amore è sempre l’unica scelta.

(Avete chiesto tutti la storia di Annie da sempre… ed eccola qui! C’è chi ha suggerito che questa storia avrebbe dovuto intitolarsi Salvare Frankie… ma non importa quanto noi donne siamo realizzate, quanto siamo intelligenti, dure o forti… tutte abbiamo bisogno di qualcuno che ci guardi le spalle, che ci salvi quando ne abbiamo più bisogno. Annie non è diversa. Godetevelo!)

**Salvare Annie fa parte della serie Delta Force Heroes. Ogni libro è autoconclusivo, senza cliffhanger.

 

 

Finalmente dopo una lunga attesa arriva la storia di Annie Fletcher, ormai giovane donna, che abbiamo già conosciuto come una bambina vivace e intelligente nel libro Salvare Emily e che è comparsa in tutti i romanzi finora pubblicati della serie Delta Force Heroes.

La nostra Annie, ormai Ann, ha ventisette anni, è un berretto verde e vive con il suo amore dell’infanzia Frankie. 

Rispetto ai precedenti volumi, almeno tra quelli finora pubblicati in Italia, qui troviamo un punto di vista diverso dal solito sulla vita militare; ora è una donna la combattente, ufficialmente, nella coppia. L’autrice tratteggia con amore e attenzione il personaggio di Ann, donna complessa, che si destreggia in un mondo competitivo e maschile e senza perdere uno degli aspetti che più ce l’hanno fatta apprezzare nel corso dei libri: l’empatia. Empatia, amore, equilibrio e saggezza contraddistinguono anche Frankie, che ne ha fatta di strada dal bambino sordo e timido dei primi romanzi, fino a diventare un uomo saggio, riservato e solido.

Susan Stocker già in passato ha introdotto il tema della disabilità, raccontata in maniera semplice, non addolcendo la pillola sulle difficoltà che comporta ma dando speranza e questo è per me un valore aggiunto alla sua opera; lo ha fatto con il personaggio di Cooper, protagonista di Salvare Keira, con lo stesso onnipresente Tex “deus ex machina” protettore di tutti i militari e con Fish. 

Con tutte queste premesse, potete capire come il libro ci permetta di vedere l’evoluzione dei protagonisti in coppia sin dalla loro infanzia e come i due ragazzi siano cresciuti diventando un team. Ovviamente non sono mancate le disavventure drammatiche che ci fanno palpitare per la sorte dei nostri beniamini. La storia è fortemente centrata su Ann e Frankie, sulle loro interazioni, con tanti dialoghi, tante riflessioni mai banali.

Ritroviamo, inoltre, come un bonus sempre gradito, tutta la grande famiglia Delta Force a cui ormai siamo affezionati e soprattutto Emily e Fletch i meravigliosi, amorevoli e a volte iperprotettivi genitori di Ann, che ci regalano momenti speciali.

La scrittura è scorrevole e di facile lettura, l’alternanza delle voci di Ann e Frankie ci permette di conoscerli meglio e di percepire tutte le loro emozioni grazie anche a dialoghi sempre in linea con la caratterizzazione dei protagonisti. Un’esplosione di romanticismo, senza scene sensuali esplicite, che accompagna i due ragazzi. Una coppia che parla trasmettendo l’aspetto più bello dell’amore, ovvero, il rispetto dell’altro.

In conclusione, consiglio vivamente la lettura di questo libro per chiudere un ciclo, quello dei Delta Force, sperando che l’autrice ci regali ancora qualche racconto su di loro.

 

Ludovais Recensore

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento