Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Romulus -1×01- e -1×02-

Recensione Romulus -1×01- e -1×02-

Finalmente è uscita  Romulus, serie tutta italiana , annunciata come un colossal con grandi ambizioni. La nostra Shelby l’ha visto e vi racconta le sue impressioni. Intanto se volete vedere il Trailer Ufficiale, lo trovate qui.

Romulus

Progetto Grafico a cura di Francesca Poggi

Se amate le serie storiche, oltre a The Spanish Princess (davvero brutta) e The Crown (che sta per tornare il 15 novembre con la quarta stagione) ora è disponibile una produzione tutta italiana, ovvero Romulus.

Matteo Rovere dopo il successo del film Il Primo Re, ha deciso di creare la serie Romulus che potete vedere su Sky o Now Tv dal 6 novembre, per un totale di 10 episodi, in cui ci racconta la nascita di Roma. Se non avete visto il film state tranquilli perché i due prodotti non sono legati tra loro.

Anche l’Italia sulla scia delle grandi serie internazionali come: Il Trono di Spade, Vikings, The Last Kingdom, Spartacus e via dicendo ha provato a creare una serie epica e colossale. Sarà riuscita nell’impresa? Per me no. Apprezzo l’impegno, ma, i primi due episodi presentati in anteprima al Festival del Cinema di Roma, mi hanno lasciata perplessa.

Senza ulteriori indugi vi dico cosa è successo.

Tutto inizia a Velia, terra dei Trenta Re, dove Wiros, schiavo e pure orfano, insieme ad altri giovani deve passare sei mesi nella foresta, sopravvivere e tornare a casa come uomo. Già in questa scena iniziale ho capito che qualcosa non mi convinceva, prima di tutto sembrava di vedere Apocalypto di Mel Gibson, poi le mie orecchie hanno udito la parola MESI, non ci siamo, si può parlare di mesi solo più avanti, qui siamo nell’VIII secolo a.C. Ricostruzione storica fedele, una cippalippa!Romulus 1x01

Finito questo scempio, parte la sigla “Shout” cantata dalla bravissima Elisa, l’unica cosa davvero bella della serie.

VIII secolo a.C.

Dopo decenni di guerra, i trenta popoli delle terre a sud del Tevere si sono riuniti in un’unica alleanza. Ognuno dei trenta popoli ha il suo re, ma tutti riconoscono in quello di Alba il loro capo. Da mesi su queste terre ha smesso di piovere.

Il re dei re è Numitor, che ha riunito tutti i capi per interrogare gli dèi, perché il popolo a causa della siccità sta vivendo un periodo difficile.

Il verdetto degli dèi è semplice: la siccità e la carestia cesseranno solo quando Numitor andrà in esilio, prima di andarsene viene accecato con un ferro arroventato, in modo che non trovi la strada di casa, la mia è ovviamente una battuta. Saranno i suoi nipoti, i gemelli Yemos e Enitos, a prendere il suo posto. Sarebbe stato troppo facile e la serie sarebbe finita. C’è sempre qualcuno che trama nell’ombra, chi sarà mai? Amulius, il fratello dell’ormai ex re e zio dei gemelli. Il cattivone di turno, che vuole sbarazzarsi dei nipoti perché desidera il potere, è qualcosa di nuovo mai visto prima, grazie Matteo per questi picchi di pathos. Romulus -1x02-imm. 2

Poi c’è Ilia, il nome mi ricorda una compagnia telefonica, comunque la ragazza è una vestale e unica figlia del cattivone Amulius, che ha il compito di tenere accesa la fiamma in onore della dea Vesta. La giovane vive un amore alla Romeo e Giulietta con Enitos, i due potranno stare insieme solo quando lei terminerà il suo compito che dura solo trent’anni.Romulus -1x01-imm. 3

Amulius prepara un agguato per uccidere i nipoti ma muore solo Enitos. Yemos buttandosi come Leonardo di Caprio in Revenant si salva. Fugge nella foresta e indovinate con chi farà amicizia? Wiros, che non sa neanche tenere un bastone in mano per combattere troverà nel forte Yemos un alleato, e quest’ultimo che non brilla per astuzia la troverà in Wiros, in pratica i due insieme saranno un corpo e una mente.

Ilia dopo aver saputo della morte dell’amato, furiosa con la dea Vesta, spegnerà il fuoco sacro, la punizione per la giovane è una brutale sentenza di morte. Verrà “seppellita” viva e morirà di fame e sete al buio, tra atroci sofferenze… ma avrà una visione:

“Oh Marte lucente, armami in battaglia, e fammi vivere ti prego. Per uccidere Yemos!”

Con questo presagio di vendetta finisce la puntata. Povero Yemos non ha fatto niente ma tutti lo vogliono morto.Romulus -1x01-imm. 4

Mi sono piaciute: la sigla, l’impegno nel ricostruire i luoghi dell’epoca e basta.

Non mi hanno entusiasmato: la sceneggiatura, il cast, inoltre i costumi e le location li ho trovati troppo finti. Le scene di sesso messe ad cazzum tanto per fare un po’ di scena, fatta male tra l’altro. Poi gli attori hanno girato la serie in protolatino ma sono stati doppiati, quindi lo trovo poco rispettoso nei loro confronti e verso gli spettatori: non siamo analfabeti, nonostante le scuole siano chiuse, leggere dei sottotitoli non è così complicato. Senza considerare che le voci degli attori si sentivano male perché sovrastate dai rumori in sottofondo. Un inizio molto lento e noioso, manca l’epicità, io questo grande colossal non l’ho visto.

Per me Romulus è una cagata pazzesca!

Se lo avete visto fatemi sapere cosa ne pensate.

Alla prossima settimana con questa rottura di co****ni Made in Italy!

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

StaffRFS

Lascia un Commento