Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione: “Regency a Natale” di Autori Vari

Recensione: “Regency a Natale” di Autori Vari

Buongiorno Fenici, oggi Emanuela ci parla di una interessante raccolta”Regency a Natale” di Autori Vari

Sei autrici.
Sei racconti Regency.
Il natale.
Tutto devoluto in BENEFICENZA.
Entra con noi nel meraviglioso mondo del Natale in Inghilterra all’epoca della Reggenza.
Fallo attraverso sei prospettive diverse, sei stili differenti, sei modi di catturare la realtà e la fantasia.
Vieni con noi e potrai:
…Entrare in casa dell’anziana Lady Ophelia e scrutare nel suo avvincente passato
…Viaggiare nel tempo e nello spazio con Lady Mary Sarah Moore
…Scoprire le scelte audaci del Reverendo John Miur
…Passare il giorno di Natale nella sfarzosa Courtenay House
…Capire cosa nasconde il simbolo del giglio per Lady Lily Alderer
…Immergerti nel delicato mondo di Miss Georgiana Lloyd

“Un ramo di vischio” di Fabiana Redivo, “Natale oltre il tempo” di M.P. Black, “È quasi Natale, Reverendo Miur” di Rebecca Quasi, “Natale a Courtenay House” di Anita Sessa, “Giglio di Natale” di Sofia Nobili, “Una moglie per Natale” di Marilena Boccola

 

Un interessante mix di sei autrici, tutte italianissime, specializzate nel romance e nel Regency. Da leggere assolutamente!

Premetto che non amo molto i racconti brevi perché lasciano sempre una sensazione di indefinito e sembrano non saziare appieno la voglia di scoprire più cose possibili sui protagonisti, però questa deliziosa raccolta non lascerà insoddisfatte le amanti degli storici, delle belle storie d’amore che si snodano tra un boccolo ed un’attillata redingote, con una strizzata d’occhio al fantasy ed al soprannaturale.

Ma andiamo con ordine: iniziamo con l’arguta Lady Ophelia che farà da Cupido ad una giovane governante e un fantasma benevolo le darà una mano. Proseguiamo con un’avventura oltre il tempo per una giovane donna destinata ad un matrimonio di convenienza, continuando così per sei indimenticabili piccoli racconti.

Devo dirvi che di tutti quanti, il più originale, fresco e divertente è stato senz’altro quello firmato dalla nostra Rebecca Quasi: oltre il soggetto, con ambientazione ovviamente comune agli altri, troviamo due protagonisti un po’ fuori dal comune, un reverendo assai impettito ed una giovane poco pia, che si scambiano adorabili battibecchi e solleticano il buon umore con l’inconfondibile marchio dell’autrice.

Insomma una bella lettura, il cui ricavato dato in beneficienza si adatta meravigliosamente a questo periodo, da affrontare in un pigro pomeriggio al caldo ed in compagnia di una buona tisana!

 

 

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione: “La Ragazza di Cracovia” di Pam Jenoff

In una Cracovia sconvolta dall’occupazione nazista, Emma e ...