Home » Recensione libri » Recensione: “Quichotte” di Salman Rushdie

Recensione: “Quichotte” di Salman Rushdie

Titolo: Quichotte
Autore: Salman Rushdie
Editore: Mondadori
Genere: Narrativa Contemporanea
Pagine: n°456
Prezzo Cartaceo: € 20,90
Prezzo Ebook: € 10,99
Asin:B087C9RGKG

Data di pubblicazione: il 12 Maggio 2020

Sam DuChamp, un mediocre scrittore di spy stories, ispirandosi al classico di Cervantes crea un personaggio di nome Quichotte: un gentile commesso viaggiatore ossessionato dalla televisione che si innamora in modo impossibile di una star della TV. Insieme al figlio (immaginario), Sancho, Quichotte si lancia in un picaresco viaggio attraverso tutta l’America per mostrarsi degno della mano della amata, e fronteggia coraggiosamente i tragicomici pericoli di un’epoca in cui “Tutto Può Succedere”. Nel frattempo il suo creatore, in preda a una inesorabile crisi di mezza età, si trova alle prese con sfide altrettanto pressanti per conto suo.

Due storie intrecciate fra loro che si alimentano a vicenda: è questo il vero cuore di Quichotte, l’ultima fatica di Salman Rushdie.

La prima storia quella dello scrittore, alias Fratello, e la seconda trama, quella del suo personaggio Quichotte e del figlio immaginario Sancho.

Il romanzo, quindi, riprende i personaggi del capolavoro di Cervantes ma li incatena e intreccia con i protagonisti moraleggianti del Pinocchio di Collodi, il grillo parlante e la Fata Turchina.

Ed è proprio in questo sovrappopolamento di personaggi e in questo contorcersi della trama su se stessa – infatti, le avventure di Fratello sono le medesime che Quichotte affronterà nel libro – che sta tutta la debolezza di quello che, secondo me, è un romanzo riuscito a metà.

Sicuramente, Quichotte è un bel racconto perché tratta di temi importanti quali l’amore, ma, soprattutto, il coraggio di amare in ogni avversità, l’amore tra padre e figlio, il bene tra fratelli, la morte e tutto con uno stile da fiaba, tempo presente, linguaggio semplice e favoleggiante eppure il fatto che sia complesso, troppo complesso, riempito di personaggi che molto spesso sono alter ego uno dell’altro, pregno di metafore, di riferimenti bibliografici, fa perdere al romanzo la potenza narrativa essenziale.

Mi è molto piaciuta, però, l’introspezione psicologica dei protagonisti e mi ha colpito, più di tutti, l’approfondimento del personaggio di Sancho, figlio ribelle di Quichotte, innamorato dell’amore e della vita di strada ma che, soprattutto, decide di seguire il padre nella sua folle avventura alla ricerca dell’amata mantenendo sempre un distacco cinico, un piede nella realtà di fronte agli sragionamenti del genitore.

Oltretutto, aver unito i personaggi di Pinocchio come contraltare critico di Sancho ha reso il figlio di Quichotte non più solo un personaggio di spalla ma un vero e proprio protagonista, tratteggiato profondamente.

L’ambientazione tra Bombay, New York e vari paesi degli Stati uniti viene un po’ a perdere di particolari poiché la presenza di troppe storie è preponderante rispetto alla geografia dei luoghi.

Il motivo principale per cui, a mio modesto parere, questo romanzo non è da annoverare tra i migliori di Rushdie è, come ho già detto, il sovraffollamento di concetti, personaggi, tematiche che vanno, quindi, a far perdere un po’ della profondità richiesta per rendere la storia realmente chiara e comprensibile.

Mi sento, però, di dire che si nota molto bene lo sforzo di Rushdie di consegnare un capolavoro complesso e, anche se a tratti discutibile, molto impegnativo e, per questo, forse, necessario.

Titolo: Quichotte Autore: Salman Rushdie Editore: Mondadori Genere: Narrativa Contemporanea Pagine: n°456 Prezzo Cartaceo: € 20,90 Prezzo Ebook: € 10,99 Asin:B087C9RGKG Data di pubblicazione: il 12 Maggio 2020 Sam DuChamp, un mediocre scrittore di spy stories, ispirandosi al classico di Cervantes crea un personaggio di nome Quichotte: un gentile commesso viaggiatore ossessionato dalla televisione che si innamora in modo impossibile di una star della TV. Insieme al figlio (immaginario), Sancho, Quichotte si lancia in un picaresco viaggio attraverso tutta l’America per mostrarsi degno della mano della amata, e fronteggia coraggiosamente i tragicomici pericoli di un’epoca in cui “Tutto Può Succedere”.…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento