Home / Recensione libri / Made in Italy / Recensione: “Quando Giulio tornò single” di Paolo Capponi

Recensione: “Quando Giulio tornò single” di Paolo Capponi

 

♦ Triskell Edizioni, acquistabile qui ♦

trama-rfs-verdeGiulio è tornato a casa e ha trovato una sorpresa davvero poco gradita. Matteo, il suo storico fidanzato dai tempi del liceo, è nel loro letto insieme a un altro. E non stanno giocando a Risiko i due, questo è evidente. Come reagire? Cosa fare? È un bel problema.
Dieci anni assieme a una persona sono tanti e dimenticare le proprie abitudini per tentare di cambiare il corso di una vita prestabilita è decisamente stressante. E caotico.
Andare sui social e ricominciare? Rimanere da soli e attendere il principe azzurro? Oppure darsi alla pazza gioia e vedere cosa succede?
Chissà Giulio cosa deciderà di fare, ora che è rimasto single…
recensione-rfs-verdeSe finora non mi era noto il nome di Paolo Capponi, da quando ho terminato questo romanzo, nella mia libreria resterà per sempre impresso a caratteri cubitali questo autore di origine marchigiana trapiantato a Bologna.

Un linguaggio curato, giovanile, frizzante e coinvolgente.

Potrei continuare all’infinito a descrivere questo romanzo, ma voglio lasciare a voi il piacere di leggere “Quando Giulio tornò single” per continuare l’elenco di aggettivi che lo caratterizzano parola dopo parola.

Dopo la terza frase, Paolo, mi aveva già stregato e quando me ne sono reso conto non mi sono opposto affatto; anzi, ho acconsentito a tenere gli occhi incollati sul libro fino all’ultimo punto.
Finalmente un romanzo MM scritto da un uomo con tutte le dinamiche odierne belle e brutali che siano, ma pur sempre contestualizzate in quello che oggi è la LGBTQ in una normale quotidianità italiana.

Ci troviamo immersi nell’universo di Giulio, subito abbattuti i tre quarti di romanzo sviolinati su quanto sia bella e perfetta la vita del protagonista, oppure ad autocommiserarsi su quanto si è sfigati prima di trovare l’uomo perfetto ecc…

No, entriamo proprio nella stanza attraverso gli occhi di Giulio e tutta la nostra vita crolla insieme alla sua.

Certo, la visione che si presenta non è niente male, piccante e sensuale, ma veniamo riportati all’istante sulla fredda constatazione che stiamo assistendo ad un tradimento.
Avete mai provato a fermare una sfera che rotola in discesa?
Se la legge della fisica non è riuscita a trovare una soluzione, cari lettori dubito che un cuore ci possa riuscire.

Lasciarsi alle spalle dieci anni di relazione non è facile da affrontare, ma l’aiuto degli amici gioca un passo fondamentale nella rinascita della vita da single.
Per quanto impossibile possa sembrare, si sopravvive alla fine di una storia d’amore, si riesce a trovare la forza che ci permette di andare avanti. Quando si ama con tutto se stessi, chiudere risulta meno drammatico di quanto ci si aspetti.

Giulio è un ragazzo davvero interessante ai miei occhi, si modella con pochi tratti, ma quello che si evidenza di più è la sua ironia; si viene sballottati tra le azioni esterne e i conflitti all’interno dei pensieri tra lui e Zia Cher.
Ci si perde facilmente tra le strade bolognesi descritte, anche se personalmente non sono mai stato a Bologna, e credo che dopo aver letto la storia di Giulio proverò a stanarlo in qualche negozio di borse…

Bellissimo il modo sarcastico e graffiante con cui viene presentata ogni scena, le entrate dei personaggi e i vari rapporti che si intrecciano.
È un romanzo che va letto per apprezzarne ogni piccola sfaccettatura della narrazione, non potrei parlarvene senza creare molti spoiler.

Posso soltanto aggiungere che tra il secondo ed il terzo capitolo, non era più la storia di quando Giulio tornò single, ma era parte della mia storia. Io ero Giulio, e tutto quello che gli stava capitando era proiettato davanti ai miei occhi.

Un romanzo avvincente, ironico, spumeggiante e dalle note innovative.

Un romanzo adatto ad ogni tipo di lettore, sia per gli appassionati del genere, ma anche per chi sta muovendo i primi passi nell’universo arcobaleno.

Non vi resta che mettervi comodi, accendere il vostro e-reader e lasciarvi coinvolgere dalle parole di Paolo Capponi.

“Complimenti Paolo, un ringraziamento speciale per aver colto dei punti che non si trovano in molti romanzi. È stato piacevole e interessante arrivare all’epilogo, un percorso inaspettato che non lascia delusi o con punti in sospeso. Hai creato un romanzo innovativo che non avevo mai letto in questo genere. Spero di sentire – a breve – il tuo nome tra le prossime uscite, ci conto!”

Fiamme-Sensualità-Medio NUOVA
Recensione: Victor

Editing: Tayla

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione MM anteprima: Nelle sue mani di Mary Durante serie Fallen Alphas #1

Titolo: Nelle sue mani Serie: Fallen Alphas #1 ...