Home » Recensione libri » Recensione: “Quando il diavolo mi ha preso per mano” di April Genevieve Tucholke.

Recensione: “Quando il diavolo mi ha preso per mano” di April Genevieve Tucholke.

Trama

Nel paesino di mare dove abita Violet White non succede mai niente… fino a quando River West non affitta la casetta dietro la sua e incominciano ad accadere cose inquietanti: i bambini scompaiono, gli adulti hanno strane visioni e diventano inspiegabilmente violenti. Tutto mentre Violet è sempre più attratta da quel ragazzo misterioso che ormai entra indisturbato in casa sua. Ma River è soltanto un bugiardo dal sorriso irresistibile e un passato misterioso o dietro i suoi occhi ipnotici si nasconde qualcos’altro? La nonna di Violet l’aveva sempre messa in guardia dai giochi che sa fare il diavolo, ma lei non aveva mai pensato che potesse nascondersi dietro un ragazzo dai capelli scuri che si appisola in giardino, adora il caffè e ti fa tremare di passione…

Recensione

Leggendo il titolo e la trama di questo libro  ne sono stata talmente  incuriosita da decidere di volerlo leggere, nonostante lo YA non sia il genere che prediligo. Che dire? Ne sono rimasta piacevolmente delusa! So che sembra assurdo, ma è quanto è successo. Il libro racconta di due fratelli gemelli, Violet e Luke, che vivono soli in una grande e bellissima casa, anche se fatiscente. I due ragazzi, per riuscire a pagare i conti, decidono di affittare la dependance a River, un perfetto sconosciuto che, oltre a risultare un gran bugiardo, nasconde un terribile segreto. Violet avrebbe tutti i motivi per stare alla larga da River, ma si sa, i cattivi ragazzi esercitano un grande fascino sulle gentili donzelle, e ovviamente la nostra protagonista non fa eccezione. Mi aspettavo una storia d’amore tormentata, demoni e fuoco dell’inferno, una storia struggente e drammatica e invece… no! Violet è una ragazza molto matura per la sua età. Soffre per la perdita della nonna, con la quale è cresciuta e che l’ha sempre messa in guardia sul diavolo e sulle sue tentazioni. Sa che l’attrazione che prova per River è sbagliata, e ne ha la conferma quando lui le svelerà il suo segreto. River, dal canto suo, scopre di non riuscire a fare a meno di Violet.  Sembra subito chiaro chi è la causa di  tutti  gli  avvenimenti che accadono in città, e del perché questa annoiata e sonnacchiosa estate viene turbata… ma il colpo di scena ricolloca tutto sotto una nuova luce. Mi è piaciuto come l’autrice abbia intrecciato il presente al passato, tra leggende popolari e fatti realmente accaduti. I personaggi, a mio parere, sono ben delineati e il finale di questo primo episodio è stato soddisfacente. La mia curiosità è stata soddisfatta quindi, magari non come mi aspettavo, ma ho sicuramente trovato altri motivi per cui decidere che il libro merita di essere letto. Aspetto il seguito senza ansia, ma con molto interesse.

Fiamme Sensualità Lieve

Bellefire

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Veronica.Lady Shanna

Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento