Home » Recensione libri » Recensione: “Qualcosa di stregato” di Angela White

Recensione: “Qualcosa di stregato” di Angela White


Titolo: QUALCOSA DI STREGATO
Autore: Angela White
Editore: Self Publishing
Genere: Historical Romance
Pagine: 289
Prezzo: E-book € 3,99

AUTOCONCLUSIVO
Data d’uscita: 15 SETTEMBRE 2020

La vita non è facile per una giovane sanguemisto nella New York di fine Ottocento. Ma Charlotte è una ragazza forte: una sarta di talento, decisa a non scendere mai a compromessi e a mantenere la sua libertà e indipendenza. Tutto cambia quando la casa di fronte all’umile soffitta di Charlotte è presa in affitto da un misterioso straniero. Colto e affascinante, il giovane dottor James Willmot si dimostra sorprendentemente a suo agio nei pericolosi bassifondi del Lower Est Side. Charlotte è conquistata dai suoi modi di gentiluomo, ma è anche attratta dalla sua parte più oscura e selvaggia. James, però, è un uomo con profondi segreti, che manderanno in crisi il mondo di Charlotte, costringendola a confrontarsi con dolorosi ricordi a lungo dimenticati. Quando realtà inimmaginabili si sveleranno agli occhi di Charlotte, solo l’amore potrà proteggerla. E solo l’amore le darà la forza di combattere per James, cambiando un crudele destino che sembra già scritto da secoli…

Ritorna la penna d’oro di Angela White care Fenici, e lo fa con la riedizione in nuova veste grafica, di un romanzo storico fuori dagli schemi ordinari.
Una storia appassionante, profondamente intrisa di magia, soprannaturale e citazioni colte, che ci trascina in una New York di inizio secolo, mettendo in scena personaggi interessanti e pieni di carisma.
Già dalle prime pagine appare evidente quanto la vicenda sia singolare e affascinante: un uomo, James Wilmott, proveniente da una misteriosa famiglia dotata di magici e potenti poteri, si impadronisce della Torq, simbolo di forze oscure e del controllo della magia. L’uomo fugge oltreoceano incontrando una giovane sartina meticcia, Charlotte, nelle cui vene scorre il sangue di un potente stregone Voodoo.
Mentre tra i due nasce un’attrazione intensa e ammaliante, personaggi magici e crudeli ruotano intorno a loro: stregoni, vampiri, licantropi e altre creature fatate e assetate di potere e vendetta, disposti a tutto pur di ottenerli.
Il dottor Wilmott, vittima di due personalità contrapposte in perenne conflitto tra loro, nel frattempo attende l’arrivo a New York di colui a cui ha sottratto la Torq. Ma sebbene lo scontro finale sia ormai vicino, non può sottrarsi al desiderio verso Charlotte, che lo attrae come una droga potente nelle spire della sensualità e dell’amore sfrenato.
Una storia torbida dunque, a cui Angela White ci ha abituati da tempo, ma fuori dal comune per complessità di avvenimenti e situazioni a cui talvolta devo ammettere ho fatto fatica a star dietro.
Senz’altro alcuni temi e alcuni personaggi meriterebbero un maggiore approfondimento ma il racconto trascina il lettore in un’atmosfera cupa e coinvolgente tanto da non vedere l’ora di scoprire come andrà a finire…
Sorprendente e profondamente sensuale.

 

 

 

ladykira

ladykira
Babyladykira Admin founder RFS

Lascia un Commento