Home » Recensione libri » Recensioni MM » Recensione: “Partners” di Brigham Vaughn * Equals series #2

Recensione: “Partners” di Brigham Vaughn * Equals series #2

 

♦ Traduzione a cura di Francesca Giraudo

Francy & Alex Translation, acquistabile qui ♦

trama-rfs-verde 

Dopo i primi mesi molto intensi, la relazione di Stephen Parker e Russ Bishop arriva a un bivio quando la morte del padre di Stephen li obbliga a tornare nella città natale dell’uomo nel sud della Georgia.

Cacciato dalla sua famiglia, Stephen deve trovare il modo per venire a patti con il suo passato e dire addio a quel padre le cui aspettative non è mai riuscito a soddisfare.

La piccola città conservatrice li sottoporrà a delle sfide e Russ realizzerà che concedere del supporto emotivo è solo una delle tante cose che dovrà fare per essere un vero compagno per Stephen.

Separatore-Verde

Stephen Parker & Russ Bishop

1 Equals * Compromessi – Qui trama e recensione

Partners

3 Family: A Holiday Novella

4 Husbands

recensione-rfs-verde

Brigham Vaghn è una bellissima donna che ha intrapreso la carriera di scrittrice contemporanea a tempo pieno e dedica la sua arte alla narrazione di storie d’amore a tematiche arcobaleno. Le devo conferire un merito eccezionale perché riesce a coinvolgere con pochissime parole e poi ti ritrovi un pezzo di cuore tra le mani da proteggere.
Mi piacerebbe moltissimo assaggiare la sua killer key lime pie e spiegarle perché le voglio far causa per “appropriazione illecita di emozioni”. Ogni parola descritta era piena di amore e aveva un motivo per collegarsi a tutto l’insieme delle pagine.
Un plauso è dovuto all’ottima cura dell’edizione italiana di A. Magagnato e la traduzione di F. Giraudo.

Se in “Compromessi” pensavo che Stephen Parkes fosse un uomo da sogno con tutte le qualità che un uomo maturo può possedere, in “Partners” l’ho apprezzato e compreso molto di più rispetto ai tratti iniziali che si erano delineati nelle descrizioni fisiche. Lo abbiamo visto in difficoltà nel gestire una relazione con Russ Bishop soltanto perché è più giovane di lui, ma d’altro canto ho capito subito che non sarebbe bastato questo per allontanarlo dai suoi sentimenti verso quest’uomo.
Possiamo negare e ostacolare i nostri sentimenti, ma quando in fondo ai gesti c’è l’amore, ogni emozione trova il suo percorso per arrivare dritta al cuore.
La maturità di un ragazzo non si misura dai suoi anni, ma da come riesce a vivere e da quali sentimenti sa trasmettere.
Il ritorno di Stephen a Putnam è struggente e tormentato, ma in fondo quando si pensa di lasciarsi il passato alle spalle, bisogna scendere a compromessi e non tornare più sugli stessi passi.
È un percorso difficile e spesso i passi lungo il cammino possono farci vacillare o piegare in due, ma quello che conta di più è vedere dove siamo arrivati, con quali emozioni e soprattutto con chi.
Le piccole cittadine sono avvezze a conservare credenze e comportamenti antiquati dettati spesso da un credo o tradizioni tramandate sul giusto e sbagliato. Non saremmo mai pronti a seguire il cambiamento, ma con i giusti passi e la continua voglia di vivere, le cose cambiano.
Dobbiamo credere in questo e lasciarci supportare da chi amiamo e da chi sentiamo vicino a noi.

Un romanzo struggente e passionale, dove l’amore viene messo in risalto tra le sfide dei ricordi del passato e la voglia di vivere il presente.

Non cercate di frenare i vostri occhi mentre leggete, perché con le frasi di questo romanzo è impossibile; esse scorrono veloci ed esaltano la narrazione a tratti più adagia, ma questo non infrange la magia che ne scaturisce dalle varie scene.
Amatevi senza restrizioni, perché il primo passo per amare è amare se stessi e, una volta raggiunta questa consapevolezza, un’anima tormentata trova sempre il suo posto nel cuore di un altro.
Stephen e Russ sono arrivati al mio cuore come spero che li sentirete così vicini anche voi.

Fiamme-Sensualità-Medio NUOVA

 

Recensione: Victor

Editing: Gioggi

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS