Home » Recensione libri » Made in Italy » Recensione: Ombra di Luna (i lupi della valle Vol. 1) di Elena Ungini

Recensione: Ombra di Luna (i lupi della valle Vol. 1) di Elena Ungini

 

Trama rosa

 

Diana, diciannovenne di Milano, si trasferisce con madre, padre e fratello maggiore, a Incudine, paesino bresciano di montagna, dove avvengono strani omicidi, che sembrano essere commessi da un lupo.

Dopo la morte improvvisa della madre e un misterioso incidente al padre e al fratello che causa la morte del padre e costringe il fratello a un lungo ricovero in ospedale, Diana si trova sola, ostacolata dall’ex fidanzato troppo premuroso e spesso bugiardo, a dover cercare risposte a molti quesiti irrisolti. Perché non le viene permesso di incontrare i suoi familiari? Che fine ha fatto la macchina di suo fratello? Per quale motivo gli omicidi avvengono solo con la Luna piena? Chi se ne va in giro nei boschi a uccidere la gente a morsi?
Tra incidenti di vario tipo, indagini spesso pericolose, bugie, rapimenti e colpi di scena, Diana scopre l’incredibile verità: nei boschi intorno a Incudine si aggirano pericolosi licantropi.
Non è ancora riuscita a capacitarsi di queste scioccanti rivelazioni, quando viene rapita da un ragazzo, Michael, che la trascina in una baita isolata, dove rimangono bloccati per una bufera di neve. E qui, Diana scopre che il suo rapitore sa essere anche molto dolce e affascinante…

Recensione rosa

Ombra di luna è stata per me una deliziosa sorpresa. Nonostante abbia una trama intricata è ben strutturato e le sue pagine si leggono in modo fluido. Le descrizioni dell’ambientazione nelle quali si dipana il racconto sono scritte molto bene, al punto che tutti quei luoghi erano, nella mia mente, talmente nitidi da sembrare che vi fossi veramente. Ma parliamo di Diana, una ragazza che, nonostante la sua giovane età, è forte e che si lascia coinvolgere in un amore proibito. Quasi come se lo stesse aspettando da tempo, fa si che Michael entri nella sua vita lasciando tutto ciò che li circonda al di fuori delle quattro mura dove sono relegati. Esistono solo loro come due pezzi di un puzzle fatti per stare insieme. La sua dolcezza e la sua caparbietà fanno innamorare il giovane che riesce, grazie a lei, a superare le avversità, la paura e il dolore. L’odio e la voglia di vendetta che li ha fatti incontrare, passano in secondo piano lasciando posto solo all’amore. Mentre leggevo la loro storia, pensavo che tutto è possibile nonostante nelle loro vite ci siano assassinii, incomprensioni e rapimenti. La trama è intricata e man mano che si svolge diventa sempre più complessa e spesso mi son trovata a dover andare avanti con la lettura per la semplice curiosità di sapere come continuava! Anche i personaggi secondari, a differenza di quanto avviene in molti altri libri, sono ben descritti e sono parte integrante del racconto. Ognuno a modo suo, arricchisce il libro (soprattutto Alan!)

Consiglio vivamente la lettura di questo romanzo che ha tutte le carte in regola per far sognare il lettore e, allo stesso tempo, farlo restare con il fiato sospeso. Niente è scontato e la bellissima storia d’amore al suo interno è nuova e rara nelle storie odierne. Spero quindi in futuro di avere il piacere di trovarmi tra le mani un’altra opera di Elena Ungini, di poter leggere quindi un’altra storia fresca e nuova. Vi lascio con un consiglio che la stessa autrice ci dà: Che la fantasia sia con voi. Perché ne vale veramente la pena!

Fiamme-Sensualità-Nulla NUOVA

Asce-voto-2

Recensione a cura di:

Bettybu

Editing a cura di:

Liz

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

StaffRFS

StaffRFS

Lascia un Commento