Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: NeXt -1×07-1×08-1×09-1×10- Finale Di Stagione-

Recensione: NeXt -1×07-1×08-1×09-1×10- Finale Di Stagione-

Terminata la prima stagione di NeXt, ecco la recensione degli ultimi quattro episodi della nostra Mari Riss. Qui dove eravamo rimasti.

NeXt

Progetto grafico a cura di Francesca Poggi

Ciao a tutti, amanti delle serie TV!

Dopo la puntata FILE#7 che ho trovato un po’ confusa – ammetto di aver avuto bisogno di vederla due volte prima di capirci qualcosa – la storia prende un’inaspettata piega e gli eventi si evolvono in maniera molto veloce.

Filo conduttore tra l’episodio FILE#7 e quelli precedenti è il tema del tradimento.

Indipendentemente dalle motivazioni alla base della propria scelta, si macchiano di questa colpa l’agente Salazar, Ted LeBlanc, C.M. e Ben.

Shea, per proteggere la famiglia, nasconde al marito il suo oscuro passato e il fatto di essere figlia di un criminale. Solo quando NeXt ci mette il suo cyberzampino, la donna sarà costretta non solo a confessare tutta la verità a Ty, ma anche a prendere la drastica decisione di uccidere il padre.

A dirla tutta, Salazar ha fatto un favore al mondo intero, perché l’uomo era un rifiuto umano; tuttavia, questo suo atto estremo – che potrebbe apparirci inaspettato, considerando che stiamo parlando di un federale – mostra come l’oscurità viva in ognuno di noi.

Quanto siamo disposti a controllarla affinché essa non prenda il sopravvento su di noi? E quanto invece siamo pronti ad accoglierla, usandola come arma per difendere chi amiamo?

Proseguiamo…

Ted – ormai accecato dalla sete di potere e stanco di vivere all’ombra del geniale fratello Paul – sfrutta la buona fede della nipote per cancellare i dati sull’hard disk con cui Paul intende fermare l’implacabile intelligenza artificiale.NeXt-1x10-Imm.1

Se vi ricordate, C.M. tradì i suoi “compagni” ai tempi in cui era un “soldato” per la supremazia della razza; un voltafaccia che gli è valso l’impiego come consulente dell’FBI nel team di Salazar. In pratica lo ha fatto più per salvarsi le chiappe che per reale pentimento

Non ho mai fatto mistero alcuno di schifare questo personaggio al pari di una cimice puzzolente spiaccicata per errore. Ciononostante, l’individuo – a dire uomo non ce la faccio proprio, non me ne vogliate – riesce ad avere un minimo riscatto nel momento in cui decide di sacrificarsi per il bene del proprio figlio.

È ben poca roba ai miei occhi, non perché non pensi che chiunque possa redimersi, sia chiaro. Credo però che vi siano azioni che ti marchiano a fuoco, ricordandoti ogni giorno chi eri.

Un po’ come essere un alcolista e disintossicarsi… nella tua testa, resti per sempre un alcolista, solo che non bevi! NeXt-1x10-Imm.2

Ed eccoci arrivati a Ben, quello che mi ha sconvolto di più, soprattutto alla luce del suo atteggiamento dispregiativo – che tra l’altro condivido – nei confronti di C. M.; alla fine di FILE#7 scopriamo che il giovane è figlio di un generale dell’aeronautica militare che sta collaborando con l’NSA per appropriarsi di NeXt. Ben – tradendo i suoi compagni di squadra – fa sapere al padre che Ted LeBlanc sta per vendere il server.

In realtà l’acquirente – che dunque a sua volta tradisce Ted – lavora per il governo cinese; l’NSA riuscirà a sequestrare il server, mettendolo in sicurezza.

Purtroppo, come tutti i piani all’apparenza perfetti, anche questo nasconde una falla: per eseguire il reset di NeXt bisognerà prima accenderlo… Paul, Shea e la squadra sanno perfettamente che, una volta riattivata, l’IA colpirà pertanto decidono di attuare un drastico piano: distruggerla per sempre!

NeXt-1x10-Imm.3

Che rabbia Fenici, non potete immaginarlo!

Dopo aver appreso la notizia della cancellazione di NeXt, il mio più grande timore era quello di vedere un epilogo con diversi punti irrisolti e, purtroppo, così è stato.

Devo dunque accontentarmi di quattro puntate al cardiopalma, piene di colpi di scena, ma che mi hanno condotto a un finale aperto, lasciandomi un grande senso di vuoto.

Questa fiction è un prodotto molto valido, che affronta però dei contenuti complessi e non accessibili a un pubblico particolarmente esteso; spesso vengono espressi concetti tecnicamente molto dettagliati che – dal mio punto di vista – necessitano di un po’ di “studio” aggiuntivo da chi è appassionato di sci-fi e questioni tecnologiche in genere, note prevalentemente a qualche “addetto ai lavori”.

Il settore delle Cyberscienze è talmente ampio da rendere umanamente impossibile – escludendo dall’equazione i geni dotati di un QI ben oltre la media e Lucy di Luc Besson – la conoscenza globale di ogni sua branca.

Da questo punto di vista, alcune scene di NeXt sembravano più delle lezioni di Cybersecurity o di Robotica che quelle di un Sci-Fi/Thriller e, fino a prova contraria, una fiction dovrebbe soprattutto appassionare lo spettatore cercando di tenere alta la sua attenzione.

Se ciò non avviene, si rischia solo di annoiarlo a morte.

Credo che il poco seguito di NeXt sia da imputare a un esagerato dislivello tra la componente poliziesca e quella tecnologica che, in alcuni momenti, ha sofferto di un’impostazione troppo cattedratica. Il susseguente aumento dei costi a causa della pandemia è stata poi la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Negli States, il mondo delle produzioni televisive è spietato e la FOX non è nuova al rilascio di prodotti che poi falliscono in modo prematuro nonostante la buona qualità.

È un vero peccato, a me questa serie piaceva proprio tanto.

Vi lascio il trailer esteso.

 

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

Fulvia Elia

Fulvia Elia

Lascia un Commento