Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: New Amsterdam – 3×05

Recensione: New Amsterdam – 3×05

“Blood, Sweat & Tears” è il titolo del quinto episodio di New Amsterdam. Vediamo cosa ne pensa la nostra Wicked Wolf e per iniziare qui potete trovare quello precedente. Buona lettura!

newamsterdam3

Progetto grafico di Francesca Poggi

Questa settimana l’atmosfera al New Amsterdam si fa tetra, mentre i medici affrontano due delle gravi conseguenze che il Covid ha avuto sulla società statunitense: la carenza dei donatori di sangue e le tremende aggressioni alle persone di origine asiatica.

La serie tocca questi temi con delicatezza, una sottile, amara ironia, ma con responsabile decisione; non si può ignorare cos’è accaduto e sta ancora succedendo nel mondo, ma non solo, questa è anche la prima volta in cui Max fallisce.

New Amsterdam - 3x05

La gente non dona più il sangue, quindi che fare? Prima di tutto assumere come assistente la contabile licenziata a causa dei tagli del personale, dopodiché portare dei cuccioli in ospedale, così le persone saranno invogliate a farsi prelevare sacche del prezioso liquido in cambio di qualche coccola.

Funziona? Ovviamente no, quindi offriamo loro dei pasti gourmet preparati da una generosa chef di alto livello.

Ancora niente? Mettiamo su uno spettacolo di Broadway con gli attori disoccupati ormai da mesi che bramano di esibirsi! (il cachet però no, quello non lo bramano).

È un domino di delusione. Max chiede a una persona perché nessuno si presta a donare il sangue nonostante tutti i suoi sforzi, e la risposta è lapidaria (oltre che abbastanza ebete, secondo me):

Le persone hanno dato tutto quest’anno, tranne il sangue.

E sticazzi non ce lo metti? Allora cosa ci fai lì sulla porta, nell’atrio di un ospedale?

Il colpo di grazia è vedere Hellen che bacia Cassian.

Iggy dopo aver trattato un paziente che non riusciva ad ammettere l’origine del suo trauma, decide finalmente di seguire i consigli della collega e gestire i suoi problemi col cibo a 360 gradi, senza ignorare gli aspetti più scomodi della terapia.

Lauren continua a portarsi appresso la dottoressa senzatetto, della quale spero sveleranno presto l’utilità perché è davvero pallosa; Floyd invece si ambienta nel caotico pronto soccorso, così diverso dal reparto che dirigeva prima.

Vijay non è ancora tornato, la dottoressa che lo sostituisce è tanto carina ma chissene: io rivoglio il mio dottor Kapoor!

New Amsterdam - 3x05

I tira e molla sentimentali non mi piacciono in nessuna serie, soprattutto quando le due persone in questione hanno relazioni con altri e stanno benissimo; Hellen ha un rapporto appagante con Cassian, che con lei si comporta in un modo teneramente rispettoso che non si vede spesso, quindi perché andare a incasinare con Max che entra in modalità cucciolo depresso? Non puoi essere geloso della tua amica, non puoi intrometterti se lei è felice e no, non puoi neanche pretendere che ti dica tutto se tu non le dici nulla.

Max: Perché non me l’hai detto?
Helen: Non sapevo di doverlo fare.
Max: Beh, non devi dirmelo, ho solo pensato che avresti voluto.
Helen: E mi dici tutto? Non ci sono segreti tra di noi?

Purtroppo il punto più alto dell’episodio di New Amsterdam è anche quello più reale: la dottoressa e la paziente, entrambe di origine asiatica, che condividono l’esperienza terrificante delle aggressioni subite. Persone ignoranti, violente, che pensano di poter molestare qualcuno per strada, o peggio, fargli del male, in nome di un folle concetto razzista secondo il quale non solo il Covid è “colpa dei cinesi”, ma addirittura tutte le persone dai tratti orientali, a prescindere dal paese di provenienza sono tutte in egual misura responsabili della pandemia. Un comportamento nauseante, talmente idiota da sembrare irreale… eppure è così, e New Amsterdam sceglie di farcelo vedere come ha sempre fatto: sviscerando tutti quei fatti assurdi che dall’Italia leggiamo su internet e troviamo demenziali, facendoceli toccare, normalizzandoli e mostrando al mondo che quella è la vera normalità degli Stati Uniti, oggi.

E parafrasando una frase che si sente spesso, ultimamente: fa paura perché è vero.

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

Serena Oro

Serena Oro
Lilian Gold

Lascia un Commento