Home / New Adults / Recensione: “Nel tuo respiro (A pound of flesh)” di di Sophie Jackson

Recensione: “Nel tuo respiro (A pound of flesh)” di di Sophie Jackson

Trama verde

Per Max la battaglia è una sola: liberarsi del passato, dimenticare il dolore e tentare di andare avanti. La vita non ci è andata piano con lui: la donna che amava lo ha lasciato, ha perso un figlio e lui ha finito per perdersi nel buco nero della droga e della disperazione. Ma ora Max vuole guardare avanti e, dopo un faticoso percorso di disintossicazione, è un uomo nuovo, che conosce i suoi lati più oscuri e sa dominare la fame che ha dentro, grazie soprattutto all’arte, sua unica ragione di vita. Quando incontra Grace, radiosa, dolce, appassionata di pittura, Max sembra aver trovato la felicità. Ma cosa nasconde la ragazza dietro la sua apparente serenità? Perché il suo passato è un mistero inespugnabile?

Recensione verde

<<Niente coccole, niente paroline dolci, niente soprannomi, niente baci.>>

Una donna che deve vincere le sue paure, un uomo che non spera più di poter avere una vita felice.
Nel tuo respiro riprende la storia esattamente da dove l’abbiamo lasciata in “A fior di pelle”: dopo essere stato trovato svenuto in bagno da Carter, Max si trova ora in una clinica specializzata nella disintossicazione, allo sbando e senza più freni ha rischiato di morire. Carter, grazie alla sua eredità, è riuscito a farlo entrare in un programma all’avanguardia in cui lavora come terapista Tate il fratello di Riley che si sta al momento occupando della sua officina. In un primo tempo, Max chiuso in se stesso non riesce a fare passi avanti, ad aprirsi e a parlare di ciò che gli è capitato mentre il dolore per l’abbandono di Lizzie gli provoca incubi che non lo fanno dormire. Solo la grande esperienza e la tenacia di Elliot, il suo psicologo, e l’aiuto di Tate che lo fa riavvicinare alla pittura riescono, infine, a farlo uscire dal guscio. Dopo mesi di terapia finalmente Max può tornare a casa, e anche se la guarigione è lontana può cominciare a riappropriarsi della propria vita. Carter e Kat si offrono di ospitarlo a casa loro, ma anche con tutte le loro premure reinserirsi per Max è difficile, i suoi amici lo sostengono gli danno tutto l’affetto che possono, ma anche solo vederli insieme e felici è per il giovane causa di dolore. Nonostante ami Carter come un fratello e sia davvero riconoscente per tutto ciò che ha fatto per lui, Max sente che deve andarsene, vivere in un posto dove non è mai stato e provare a cavarsela da solo, anche se Tate rimane comunque il suo tutor di sostegno e dovrà continuare a vederlo ogni volta che qualche emozione lo manderà in crisi. Ed è così che si trasferisce da suo zio Vince proprietario di un impresa edile in un piccolo paese; qui, lontano dalla grande città e arrivata da poco anche Grace una giovane donna piena di cicatrici e con tante paure da vincere.
Max è un giovane uomo tormentato dai rimorsi per il male che ha fatto a se stesso e agli altri, pensa di aver deluso i suoi amici, la sua vita è costellata di tentazioni a cui deve resistere, pessimista, ha alle spalle una vita di dipendenza e di episodi che vorrebbe dimenticare, alcool e droga lo hanno portato sull’orlo della morte, le tragedie hanno fiaccato il suo spirito e quello che lo fa andare avanti ora è solo il desiderio di non deludere Carter, Tate e Riley che gli sono stati vicini e non si sono mai arresi, ma non vede amore nel suo futuro. Grace è una giovane donna che ha creduto fortemente nell’amore, ma l’uomo a cui aveva dato il suo cuore l’ha quasi uccisa, ora soffre di attacchi di panico, ha tante paure e tiene gli uomini a distanza, ma da qualche tempo ha deciso che non permetterà che la sua paura le impedisca di vivere. Grace è terrorizzata quando un uomo le si avvicina troppo, ma Max la colpisce per il disinteresse che mostra nei suoi confronti i e la sua tristezza e il desiderio di essere sua amica è più forte della paura. Fra attacchi di panico e ricadute i due riusciranno a intessere un rapporto di amicizia e soccorso tale che Grace chiederà a Max di aiutarla a superare la sua incapacità di tornare ad avere un rapporto intimo con un uomo, ma i patti sono chiari, solo sesso e niente altro. Ma che succede se uno dei due, comincia a provare di più?
Sophie Jackson riesce a intessere una storia delicata e veritiera su argomenti molto importanti, racconta senza edulcorazioni le tentazioni, i passi falsi, i tormenti di chi sta cercando di uscire dal tunnel della droga e dell’alcool, ma anche le paure di chi ha subito un trauma, in una storia in cui le parole TI AMO sono dette pochissime volte, ma in cui l’amore è presente in ogni pagina in tanti modi diversi. Una bella storia d’amore e d’amicizia fra due persone che hanno sofferto, hanno lottato e infine insieme hanno vinto; non amo particolarmente leggere storie con personaggi che soffrono di qualunque tipo di dipendenza, ma Max è riuscito a piacermi nel suo percorso di rinascita, e Grace l’ho amata per la sua forza di volontà e il suo desiderio di non farsi condizionare da un’esperienza devastante, una storia ben scritta che coinvolge ed emoziona.

Fiamme-Sensualità-Medio NUOVA

Recensione a cura di:

Lucia63

Editing a cura di:

Bettina

Acquistabile qui

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Review Party: “Annegare” di Marni Mann & Gia Riley

Buongiorno fenicette, oggi partecipiamo al review party di ...