Home » Recensione libri » Recensione: “My King” di Lucia Tommasi

Recensione: “My King” di Lucia Tommasi

Care Fenici Elena81 vi racconta My King di Lucia Tommasi..

Lei è un male, lo so! Ma è il male che voglio, il male che mi fa stare bene. Nick Sorento è il figlio di un noto boss di New York che possiede la zona di Manhattan, è da sempre in guerra con il suo rivale, Quentin Vos, che possiede la zona di Brooklyn. Le due famiglie si odiano da tanti anni e crescendo anche i figli hanno continuato a farlo. “Gli anziani”, la cerchia di cinque persone tra cui politici, massoni e importanti imprenditori che controllano New York, non ne possono più dei loro continui massacri, attirano troppa polizia, quindi vogliono mettere uno di loro sul trono. Sarà un Sorento o un Vos? Nick intanto aspira a quel posto, vuole riempire i suoi vuoti, vuoti che lo perseguitano da quando è nato. Non ha avuto un’infanzia dolce, è cresciuto con intorno solo odio e sangue, quindi di conseguenza si è creato la sua corazza. Le donne per lui sono solo un pretesto per soddisfare i suoi piaceri e riempire questo vuoto che sente da quando era solo un ragazzino. Una sera però incontra per caso una mora bellissima, non è formosa e siliconata come piace a lui o come quelle che frequenta. Questa è una ragazza semplice e il fatto che lei a primo impatto lo respinge e lo ignora scatena in lui la voglia di averla. Ma ben presto, forse quando è troppo tardi, scopre che quella donna è Vivyan Vos, la figlia di quella famiglia che lui odia troppo. Cercherà in tutti i modi di togliersela dalla testa, cercherà di farle del male per ferirla e indebolire i Vos, ma la cosa gli si rivolterà contro perché quell’azione farà l’inverso, gli farà perdere la testa e di conseguenza la farà perdere anche a Vivyan. Nick è sicuro di salire al trono, visto che ha ucciso l’unico erede maschio dei Vos, ma non sa che proprio Vivyan ha deciso di concorrere per quel posto. Nick vuole essere il Re di quella città e adesso deve fare i conti con la donna che gli ha rubato l’anima e che ben presto gli ruberà anche la corona.

Questa storia è ambientata a New York e vede come protagonisti Nick Sorento, figlio del noto boss che comanda la zona di Manhattan e Vivyan Vos, la figlia di Quentin Vos, il possessore della zona di Brooklyn.

Nick e Vivyan si incontrano per caso, tra loro scatta la scintilla ed è subito attrazione, quella che non puoi rinnegare, quella che ti fa scorrere l’adrenalina e che poi all’improvviso ti fa sentire le farfalle nello stomaco e ti manda in pappa il cervello.

Ma cosa succederà quando scopriranno di essere… NEMICI?

Peggio ancora, quando scopriranno che “Gli Anziani” stufi delle continue guerre tra le  due famiglie vogliono eleggere un solo ed unico Re a comando di tutta New York?

Una sorta di Romeo e Giulietta in chiave moderna insomma. Ma questa decisione, sarà sufficiente a tenere lontani Nick e Vivyan? Assolutamente no!!!

Come tutti sanno, il proibito è più emozionante…

Questa storia vi entrerà dentro, non riuscirete a staccarvi fino a che non arriverete all’ultima pagina. L’amore travagliato e impossibile di questi ragazzi, cresciuti tra odio, guerre tra clan, armi e droga, giovani che non conoscono il significato della parola amore, che si troveranno a lottare contro tutto e tutti, a dover affrontare un sacco di ostacoli sia da parte delle famiglie venute  a conoscenza del loro amore segreto, sia dal fato, che tra colpi di scena rivelerà loro dei segreti che nessuno ha mai osato svelare! Segreti  che purtroppo li porterà ad allontanarsi per poi ritrovarsi più innamorati di prima….

In questo libro l’autrice è riuscita a trasmettere gli stati d’animo dei due innamorati. Ho percepito la loro sofferenza e lo sgomento nel momento in cui scoprono di essere “nemici”, proprio quando iniziano a capire che ciò che provano non è semplice attrazione, ma qualcosa più grande di loro, una cosa a cui non riescono a rinunciare e proprio per questo si trovano costretti ad incontrarsi di nascosto. La tristezza nel cuore quando il padre di Nick lo mette davanti ad una decisione: rinunciare a Vivyan per il posto da re al quale sta ambendo e che è praticamente assicurato oppure seguire il suo cuore e decidere di passare il resto della sua esistenza con la donna che gli ha insegnato ad amare, andare via da New York senza possibilità di ritorno. Adoro queste letture molto coinvolgenti, questi amori impossibili che ti portano a dover prendere delle decisioni che andranno a incidere sulla propria vita.

Il loro amore sarà in grado di porre fine alla rivalità dei Sorento e dei Vos?

Riusciranno a coronare il loro sogno d’amore?

O anche per loro, come per Romeo e Giulietta, l’odio avrà la meglio?

Non aggiungo altro se non consigliarvi la lettura di questo romanzo!

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Emanuela

Emanuela