Home » Recensione libri » Recensione: Mr Silver – Occhi d’argento – SERIE: Billionaire Men #2 di Anna J. Scott

Recensione: Mr Silver – Occhi d’argento – SERIE: Billionaire Men #2 di Anna J. Scott

 

TITOLO: Mr Silver – Occhi d’argento

AUTORE: Anna J. Scott

SERIE: Billionaire Men #2

GENERE: Forbidden romance

USCITA: 01 Ottobre 2021

Mr Gold – Lo scapolo d’oro #1
Mr Silver – Occhi d’argento #2

New York, 2018

Non importa quanto siano grandi alcune città, ci sono nomi che sanno distinguersi fra migliaia, e uno di questi è quello di Mark Taylor, il giovane imprenditore multimilionario che dietro alle vetrate del suo facoltoso ufficio e attraverso i suoi occhi gelidi come l’argento, amministra gli affari nella Grande Mela con polso e determinazione. Ma se il cosiddetto Mr Silver è tanto noto, non è soltanto merito del suo talento, oltre il facoltoso manager infatti si cela un uomo di straordinaria bellezza e indiscutibile fascino, un uomo taciturno, duro, a volte aggressivo, quasi irraggiungibile; tutte qualità che finiscono per attrarre una marea di audaci pretendenti le quali da lui non riescono a ottenere altro che una notte fra preziose lenzuola di seta.

Peccato che, come dice il detto, dietro un oppressore vi sia sempre un oppresso, ed è proprio quando Mark intraprende la strada della vendetta nei confronti di chi ha tentato – inutilmente – di affossarlo, che nel suo palazzo di cristallo si insinua l’incarnazione di ogni sua paura: Kate Davis.

Kate è una ragazzina innocente, Kate è pura, Kate è estasi allo stato puro, Kate è il frutto maturo delle due persone che in passato hanno ridotto il cuore di Mark in brandelli. Ma tutto accade velocemente, lei è un antidoto alla sofferenza, lei sa come sciogliere il sangue nelle vene, lei sa far cadere ogni maschera, ogni muro… lei è un frutto fin troppo proibito. Come è possibile togliere le mani di dosso da un qualcosa che sentiamo appartenerci fin dentro l’anima? Come è possibile rinunciare a una passione che sconvolge fin nell’abisso più remoto di un cuore nero?

Sarà meglio che Mr Silver lo scopra, prima che sia troppo tardi. O forse… forse no.

“Decido che oggi la ragazzina diverrà la protagonista indiscussa del mio ufficio. Poco alla volta le insegnerò tutto… tutto quello che c’è da sapere su di me, e sul suo corpo anche. Non importa se arriverà un momento in cui non avrò più niente da darle, come detto… io son uno che divora ogni cosa. E la consuma in fretta. È la mia natura.”

Fenici, questo romance ambientato a New York è stato una piacevole lettura, che per qualche ora mi ha accompagnata in un bel pomeriggio di relax.

È scritto molto bene e la lettura è fluida, un romanzo  che per quanto gradevole non mi ha però del tutto coinvolto emotivamente.

I personaggi sono descritti bene e l’autrice è riuscita a dargli una caratterizzazione ben precisa, ma forse sono io che non sono entrata in empatia con loro.

Mark è un uomo d’affari affermato, è amato dalle donne e invidiato dagli uomini e la sua azienda “Taylor & Company” è leader nel settore dello sviluppo di start up.

Però è anche una persona fredda che non si fa coinvolgere dai sentimenti, memore di quando da giovane è stato ferito e tradito dalla sua ragazza Melanie e dal suo miglior amico Mike.

Dopo aver ricevuto l’invito per una rimpatriata con i compagni del College, pensa che il momento della vendetta è finalmente arrivato, ma non appena incontra Mike, che ora è senza lavoro e sta divorziando, si rende conto che tutti i suoi desideri di rivalsa sono svaniti.

Nei confronti dell’ex amico non prova più tutto quel rancore che aveva covato per anni e decide addirittura di offrirgli uno stage nella sua azienda per la figlia Kate.

Anche nei riguardi di Melanie non sente più niente, se non il fastidio per le insistenze della donna che vorrebbe riprendere la loro relazione, senza accorgersi di quanto Mark la disprezzi.

Quando Kate si presenta in società per iniziare lo stage per Mark è come ricevere un pugno nello stomaco, la ragazza ha i colori di Mike e i lineamenti di Melanie ed è il ritratto del loro tradimento; per lui è troppo da sopportare e ordina così alla segretaria di tenergliela fuori dai piedi.

Purtroppo questo non sarà sempre possibile e con il tempo Mark inizia a vedere la differenza tra Kate e sua madre Melanie, attratto come un magnete dalla dolcezza e dall’ingenuità della giovane.

Lui però con le donne è abituato a comportarsi da stronzo e fatica a conquistare la ragazza, nonostante nei suoi confronti provi un sentimento nuovo e inaspettato.

Melanie però è disposta a tutto pur di ottenere quello che vuole, anche ad andare contro sua figlia.

Per poter vivere pienamente il suo amore per Kate, Mark dovrà prima affrontare i demoni del passato e trovare finalmente la pace.

Un romanzo d’amore che ti tiene compagnia in una giornata uggiosa come quella di oggi, mentre stai comodamente rannicchiata sul divano, sotto la coperta e con una bella tazza di tisana in mano.

Buona lettura.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
  TITOLO: Mr Silver – Occhi d’argento AUTORE: Anna J. Scott SERIE: Billionaire Men #2 GENERE: Forbidden romance USCITA: 01 Ottobre 2021 Mr Gold - Lo scapolo d'oro #1 Mr Silver – Occhi d’argento #2 New York, 2018 Non importa quanto siano grandi alcune città, ci sono nomi che sanno distinguersi fra migliaia, e uno di questi è quello di Mark Taylor, il giovane imprenditore multimilionario che dietro alle vetrate del suo facoltoso ufficio e attraverso i suoi occhi gelidi come l'argento, amministra gli affari nella Grande Mela con polso e determinazione. Ma se il cosiddetto Mr Silver è tanto noto, non…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento