Home » Recensione libri » Recensione MM: Gay for Pay T.M. Smith SERIE: An All Cocks Story #1

Recensione MM: Gay for Pay T.M. Smith SERIE: An All Cocks Story #1

TITOLO: Gay for Pay
TITOLO ORIGINALE: Gay for Pay
AUTORE: T.M. Smith
CASA EDITRICE: Quixote Edizioni
GENERE: Contemporaneo
SERIE: An All Cocks Story #1
USCITA: 23 Giugno 2017

Serie An All cocks:

1. Gay for pay
2. Fama e fortuna  – Qui la recensione
3. Andare oltre – Qui la recensione
4. Il coraggio di sperare – Qui la recensione
5. Live for Love
6. Hide and Seek
7. Choices and Changes

Christopher Allan Roberts pensava di avere un futuro promettente: una borsa di studio in Alabama, Amanda, la sua ragazza al proprio fianco e il supporto e l’amore della famiglia. Una notte, un errore, e tutto cambia. Chris si trasferisce a New York, solo e alla deriva. Una passeggiata notturna lo porta per caso nel club Berlin, dove trova un volantino che promette fama e ricchezza per chiunque sia disposto a mettersi davanti a una telecamera e fare sesso con un altro uomo. I soldi sono pur sempre soldi e, in fondo, quanto può essere difficile?
Christopher Allan Roberts diventa Kris Alen, l’ultimo arrivo su All Cocks, una pornostar che diventa gay dietro compenso.
Lincoln Carter è sempre stato sincero con tutti, compresa la famiglia, riguardo a chi sia e alle proprie inclinazioni sessuali. Linc Larson, pornostar gay nonché bisessuale dichiarato, è pronto a fare qualunque cosa con chiunque, il che gli apre tutte le porte in un settore in cui la versatilità è tenuta in alta considerazione. Ciò che ora Linc vuole è la possibilità di girare una scena con l’ultimo acquisto di All Cocks, Kris Alen, ma non sa se ad attrarlo sia il desiderio di “provare il giocattolo nuovo”, oppure l’espressione distante e ferita che risiede nella profondità degli occhi di Kris.
Linc scopre presto che Kris sta lavorando come gay a pagamento solo per racimolare un po’ di soldi. Può un bisessuale con problemi di fiducia rompere le barriere che Kris ha eretto intorno a sé, e aiutare quindi Christopher a superare il doloroso passato da cui sta scappando?
Gay for Pay è la storia di due uomini che dovranno fare i conti con gli errori commessi in passato, se vogliono rimanere insieme e avere un futuro.

Una scelta scellerata, mettersi alla guida ubriaco dopo una notte di festeggiamenti, e un brutto incidente mortale: la fidanzata Amanda, in macchina con lui muore, la famiglia e gli amici prendono le distanze, la sua carriera sportiva viene stroncata sul nascere e un profondo senso di colpa non lo lascerà mai più. Da quel giorno, Chris ha il cuore e l’animo spezzato, solo Michael non lo ha mai abbandonato, e ora, a 5 anni da quel fatidico giorno, vive a New York nell’appartamento di quest’ultimo e il suo ragazzo.
Nessuno è disposto ad assumere un ragazzo sulla cui fedina penale risulta un omicidio involontario, per questo motivo una sera che Chris legge casualmente su un volantino che un sito porno gay cerca modelli, malgrado sia etero, inizia a valutare l’idea, d’altronde l’annuncio dice che non è essenziale essere omosessuali, ma si accettano anche gay a pagamento.
È così che il ragazzo conoscerà l’eccentrico Victor, che oltre a dirigere l’agenzia All cocks con i sue due compagni Andrew e Mattie, si occupa dei colloqui conoscitivi.
Convintosi a provare, troverà in questo strano trio e nei modelli che gravitano attorno a loro, non solo degli amici, ma una strana famiglia che andrà finalmente a riempire il vuoto lasciatogli da quella reale.
Malgrado le obiettive difficoltà iniziali, si integrerà benissimo e tra lui Gabe e Linc (Lincoln) nasce una bella complicità e una vera amicizia. A dir la verità Linc, bisex, è rimasto sin dal primo incontro affascinato da Chris, ma sapendolo etero si trattiene dal mostrare il suo interesse. Eppure una sera i tre amici vanno in discoteca insieme a Michael, il suo compagno e Colton (altro amico gay) e quando Chris vede Linc appartarsi con un ragazzo, viene preso da una strana gelosia.
Decide così di concludere la serata in bellezza con una ragazza, ma durante tutto l’amplesso continua a immaginare al suo posto l’amico.

Confesso che il titolo del libro non l’ho trovato minimamente allettante, ma avendo già recensito il quarto volume (Il coraggio di sperare) della serie, la curiosità di conoscere le vicende dei vari modelli incontrati in quell’occasione ha prevalso.

Se per Chris è inizialmente difficile accettare i suoi nuovi sentimenti, non tanto perché rivolti verso un uomo, ma perché gli sembra un tradimento verso Amanda, anche Linc ha qualche riserbo, essendo rimasto scottato dalla relazione precedente.
Una volta deciso di provarci i due, tuttavia, a tratti diventano fin troppo “mielosi”, e questo è stato per me l’unico elemento, per altro trascurabile, di disturbo in tutto il romanzo.

È stato bello fare un tuffo nel passato di personaggi già incontrati precedentemente, e vedere come anche le personalità di Victor, Andrew e Mattie inizino a delinearsi meglio, aumentando l’interesse per la loro storia.

Trovo che la Smith anche in questa occasione abbia mostrato una certa abilità a trattare argomenti particolari e delicati, che in altri casi sarebbero potuti risultare morbosi, con classe e delicatezza.

 

ladykira

ladykira
Babyladykira Admin founder RFS

Lascia un Commento