Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: Loki -1×05-

Recensione: Loki -1×05-

Torna l’appuntamento settimanale con Loki, una serie entusiasmante per la nostra Mal. Qui la recensione della puntata precedente.

Loki-S1

Progetto grafico a cura di Maria Grazia

Bentornate Fenici!

Ed eccoci al quinto episodio di questa strabiliante serie. Il titolo riprende la striscia di fumetti “Journey into mistery” nella quale Loki ha fatto la sua prima apparizione.

Bando alle ciance e vediamo dove eravamo rimasti.

Il nostro protagonista si ritrova nella Dimensione del Vuoto, una specie di Purgatorio delle Varianti.

Dalla stessa Renslayer scopriamo che è collocato alla fine della Linea Temporale e contiene ciò che ancora deve essere scritto. Qui le Varianti non sono state cancellate del tutto.

Assistiamo a un bel confronto tra Sylvie e Ravonna, che per un po’ mi ha fatto  pensare davvero che anche la “cara” Giudice potesse aver aperto gli occhi, che collaborasse con Sylvie per capire chi è a capo della TVA e invece si è dimostrata essere per quello che è: una doppiogiochista  bastarda che pensa solo a se stessa.

Intanto il Dio degli Inganni ha bisogno di spiegazioni da parte degli altri Loki su quello che sta succedendo e su cosa sia che dà loro la caccia: una nuvola di energia che mangia e assorbe quello che rimane delle Varianti.

Ho amato queste altre Versioni. Old Loki  redarguisce il nostro per aver affrontato Thanos con una “lama da burro” riferendosi al pugnale in Infinity War, ricordandogli che loro hanno la magia.

Kid Loki è lì perché ha ucciso Thor nella sua realtà mentre Boastful Loki è quello che dice tante cose ma alla fine non si sa se le abbia fatte o meno (e io non mi fiderei molto di lui).

Alla TVA Sylvie fa l’unica cosa sensata dato che non ha via di scampo: si auto-falcia  per andare da Loki nella dimensione del Vuoto.

Il nostro Dio ne ha fin sopra i capelli dei discorsi degli altri Se e raggiunge la superficie dove incontra  Vote Loki . Nel frattempo arrivano Mobius e Sylvie, la ragazza ha rivalutato l’agente della TVA che finalmente ha aperto gli occhi e vuole bruciare lui stesso quel posto di bugiardi.Loki-1x05-Imm.1

Boastful  tradisce consegnando gli altri a Vote il quale raggira a sua volta, in pratica si ingannano l’uno con l’altro e inizia lo scontro. I nostri riescono a scappare grazie alla magia di Old.

Mentre elaborano un piano per uscire da lì che consiste semplicemente in Sylvie che incanta la creatura con l’aiuto Loki, finalmente entrambi capiscono che non sono soli in questo e nei vari mondi.

Soprattutto la ragazza si rende conto  di aver trovato un amico in  lui che a sua volta comprende di avere  una famiglia. Altro momento bromance è l’abbraccio tra Mobius e Loki “Grazie amico mio”, Marvel ma non si fa così porca miseria!

Loki-1x05-Imm2

Ci vuole un diversivo affinché Sylvie possa incantare “la cosa” o cane da guardia di chi ha creato tutto questo e Loki usa la spada infiammandola, viene supportato da Old Loki che sfodera tutta la sua potente magia creando Asgard come illusione affinché “la cosa” possa nutrirsi e io nel vedere tutto questo penso: “porca pupattola cosmica!” Old Loki perisce ma è contento di quello che ha fatto, non sono le armi che fanno grande una persona ma quello che è.

Alla fine la nebbia si dirada e appare un castello con dietro quella che penso sia la Linea Temporale.

La fine di tutto o è l’inizio?

Considerazioni

Ma davvero siamo già alla quinta puntata? Oh mamma!

L’episodio ci porta in questa dimensione Vuoto o Purgatorio di tutte queste povere Varianti falciate dalla TVA, quindi nessuno muore mai veramente.

I Loki sopravvivono e ognuno di loro è una parte del tutto: Old Loki è quello saggio, che usa la magia e ha amato suo fratello più di ogni altra cosa; Kid Loki è il lato infantile del Dio, quello degli scherzi e delle malefatte e del  “l’ho fatto perché mi annoiavo”; Boastful Loki è lo smargiasso, quello che parla ma non conclude nulla e il Croki, ovvero il Loki alligatore, è la parte animale, la rappresentazione del suo essere mutaforma.Loki-1x05-Imm.3

Ogni pezzo è importante ed è un tassello cardine della crescita del personaggio fino alla sua naturale evoluzione. Loki ha finalmente compreso che non è solo, che amare se stessi è la cosa migliore, e può voler bene agli altri, che può essere qualsiasi cosa voglia essere: basta solo volerlo e ha tantissimo potenziale.

Che posso ancora dire che non sia già stato detto? Tom Hiddleston è incredibile, le sue espressioni e la sua recitazione non si mettono in discussione.

Sophia Di Martino è eccezionale, oggi mi è piaciuta molto e quando ha infuso la fiducia necessaria per attingere a un potere che già Loki aveva dentro di sè, ovvero l’incanto, è stata stupenda.

Varianti Loki. Superbo Richard E. Grant come Old Loki, ho gridato quando l’ho visto in azione e, anche se il costume sembra preso su una bancarella, quello è il vestito del primo Loki.

Jack Veal, alias Kid Loki, è stato meraviglioso! Non vedo l’ora di vederlo negli Young Avengers! Ho amato pure il Croki e sì, aggiungo anche Vote perché ha quella sfacciataggine che non guasta.

La Marvel ha messo a segno un colpo straordinario con questa serie: la scenografia, la fotografia, gli effetti speciali, la storia, tutto. Spero davvero che l’ultimo episodio ci chiarisca un po’ di cose.  Avremo finalmente l’apertura del Multiverso?

Chi c’è a capo della TVA? Un altro Loki? O è tutta opera di Kang il Conquistatore?

Ma un’altra domanda che voglio farvi è: Chi è davvero Loki?

Non ci resta che aspettare e stay tuned.

Qui il promo della sesta puntata.

Alla prossima

Un saluto dalla vostra Mal

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento