Home / Recensione libri / Recensione: “Linea di sangue (D.I. Kim Stone #5)” Angela Marsons

Recensione: “Linea di sangue (D.I. Kim Stone #5)” Angela Marsons

Buongiorno Fenicette, oggi la nostra Elena oggi ha recensito per noi “Linea di sangue (D.I. Kim Stone #5)” Angela Marsons

Quando la polizia ritrova il cadavere di un assistente sociale ucciso da un’unica letale coltellata, tutto fa pensare a una rapina andata male. Ma per la detective Kim Stone qualcosa non torna. Pochi giorni dopo, un tossicodipendente della zona viene ucciso nello stesso identico modo. L’istinto di Kim le suggerisce che dietro c’è la mano dello stesso assassino. Eppure non c’è niente a collegare le due vittime, a eccezione dell’inquietante precisione con cui sono state uccise: una singola coltellata al cuore. Mentre Kim è alle prese con il caso, un fantasma del suo passato torna a farle visita con un’inquietante lettera che riapre antiche ferite del passato, mai del tutto cicatrizzate. Se vuole davvero fermare l’assassino prima che il numero delle vittime cresca ancora, dovrà rimanere vigile per districarsi nella fitta rete di intrighi e di bugie che le si sta stringendo attorno… anche se significa mettere in grave pericolo la sua stessa vita.

Pur adorando i thriller, soprattutto quelli psicologici come questo che vi sto per raccontare, devo ammettere di aver fatto fatica a comprendere qualche dinamica: Linea di Sangue è il quinto volume di una serie che purtroppo non conoscevo. Ma non temete, per cercare di capire al meglio questa storia sono andata a ritroso e, grazie a Google, sono riuscita a recuperare alcune parti tratte dai volumi precedenti in modo tale da poter scrivere una recensione completa.

In questo libro viviamo una nuova avventura della detective Kimberly (detta Kim) Stone e della sua squadra di investigatori.

Kim è una donna tutta d’un pezzo; il suo carattere è influenzato dal ruolo che ricopre e da un passato molto doloroso che, attraverso il suo subconscio, continua a ritornare come un boomerang in quanto ogni volta che tenta di allontanarlo e di lasciarlo alle spalle qualcosa lo fa riaffiorare.

E questa volta la causa ha un nome: Alexandra Thorne, dottoressa sociopatica, dotata di un’intelligenza superiore alla media e assai pericolosa, soprattutto perché Kim l’ha mandata dietro le sbarre. Nonostante ciò, Alexa continua a manipolare la sua mente, come già successe in passato.

Tutto ha inizio con il ritrovamento del corpo di Deanna Brightman, assistente sociale molto conosciuta in città. La causa del decesso è un’unica pugnalata al cuore.

Durante le indagini Kim riceve una lettera proveniente dal penitenziario di Staffordshire. Dal momento che non ha alcuna conoscenza in quella zona, solo una persona può continuare a darle il tormento…

Dopo un inizio un po’ lento, piano piano il romanzo entra nel vivo dell’azione. Mi sono appassionata al susseguirsi di passato e presente della vita della protagonista. Devo ammettere che l’autrice ha fatto un ottimo lavoro per quanto riguarda il personaggio di Alexa: ha saputo unire l’estrema intelligenza della donna con una vena di malvagità, tirandone fuori una perfetta manipolatrice di menti senza pari.

Emanuela

Emanuela
x

Check Also

Recensione: “INNAMORATA DI UN VAMPIRO – SERIE BLOOD TIES VOL. 2” DI JENNIFER ARMINTROUT

Dopo essersi innamorata di Nathan e aver accettato ...