Home » Recensione libri » Recensione: Liberazione di Imogen Kealey

Recensione: Liberazione di Imogen Kealey

Tirolo: Liberazione di Imogen Kealey
Genere: romanzo storico
Editore: Longanesi editore
Pagine: 360
Data di pubblicazione: 03 settembre 2020

Spia. Moglie. Soldato. Leggenda.
Agli occhi degli Alleati è un’impavida combattente per la libertà, una leggenda delle operazioni speciali, una donna completamente fuori dagli schemi. Per la Gestapo, un fantasma, un’ombra, la persona più ricercata al mondo. Ma all’inizio, Nancy Wake non è altro che una giovane donna arrivata a Marsiglia dopo un’infanzia difficile in Australia. Nel cuore più antico della città affacciata sul Mediterraneo ha conosciuto e sposato Henri, l’uomo che ama perdutamente. Ma non appena la Francia entra in guerra, il suo sprezzo del pericolo e la fede nei valori della democrazia e della libertà la spingono a prendere parte alla Resistenza contro i nazisti. Diventa così la temibile spia nota come il Topo Bianco. Con una taglia di centomila franchi sulla testa, è fra i principali ricercati della Gestapo. Quando i tedeschi che le danno la caccia arrestano il marito e lo torturano per avere sue notizie, Nancy fugge in Gran Bretagna. Qui si unisce agli agenti segreti inglesi con cui pianifica il ritorno in Francia per unirsi ai combattenti della Resistenza nell’Alvernia. E sarà un ritorno degno di un personaggio memorabile. Perché lei è pronta a tutto pur di sconfiggere i tedeschi e liberare la Francia. Ed è pronta a dare la vita pur di salvare il marito…
Romanzo storico emozionante e avventuroso, Liberazione è ispirato alle vicende di un personaggio realmente esistito. Emancipata, indomabile, in anticipo sui tempi, la pluridecorata donna simbolo della Resistenza rivive in queste pagine che narrano senza un attimo di tregua le dure battaglie per vincere i pregiudizi, le fughe nei boschi sotto i colpi dei mitra, il disperato tentativo di capovolgere le sorti della guerra sino a un epilogo capace di sorprendere e di commuovere.

Ho atteso qualche giorno prima di iniziare a scrivere questa recensione, poiché la forza delle emozioni che suscita questo libro è molto profonda.

Vicenda ambientata durante gli ultimi anni della Seconda guerra mondiale in Francia, ci racconta una storia vera, quella di Madame Fiocca, al secolo Nancy Wake; di giorno è una donna ricca e frivola, sposata a un ricco industriale che la ama follemente, e di notte una partigiana scaltra e furba, soprannominata dai nazisti “Il Topo Bianco”.

Le sue azioni sono fulminee e condite da una dose di incoscienza che le consente sempre di sfuggire alla cattura.

L’arrivo in Francia di un ufficiale nazista crudele e spietato condurrà a una stretta nei progetti di cattura del Topo Bianco, che fa sfigurare le SS e mette in ridicolo l’invasore. Una taglia di centomila franchi sulla sua testa, e la cattura del marito, faranno sì che la donna sia costretta dall’alto comando partigiano a riparare in Gran Bretagna.

Da quel momento, l’unico obiettivo di Nancy sarà liberare il marito e sostenere l’avanzata degli Alleati: lo sbarco è vicino e le forze partigiane devono aiutare in tutti i modi la lotta.

Paracadutata dopo un duro addestramento in Francia, Nancy è messa a capo di un gruppo di scalcinati combattenti francesi, con i quali dovrà far valere tutte le sue doti di comandante e conquistarne il rispetto.

Attraverso gli occhi della protagonista assisteremo ad azioni di guerriglia, alle vendette dei nazisti sulla popolazione inerme, e conosceremo tanti eroi sconosciuti che hanno lottato a viso aperto e sono morti per la liberazione del suolo francese dai nazisti.

La verità storica si mischia con l’immaginazione dell’autrice, che ha avuto il grande merito di rendere Nancy Wake una figura leggendaria; si fa fatica a credere sia veramente esistita, perché neanche nell’immaginazione sfrenata del romanziere più audace avrebbe potuto materializzarsi questa donna straordinaria, a cui la Francia deve molto. È un romanzo che non si può non leggere.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Tirolo: Liberazione di Imogen Kealey Genere: romanzo storico Editore: Longanesi editore Pagine: 360 Data di pubblicazione: 03 settembre 2020 Spia. Moglie. Soldato. Leggenda. Agli occhi degli Alleati è un’impavida combattente per la libertà, una leggenda delle operazioni speciali, una donna completamente fuori dagli schemi. Per la Gestapo, un fantasma, un’ombra, la persona più ricercata al mondo. Ma all’inizio, Nancy Wake non è altro che una giovane donna arrivata a Marsiglia dopo un’infanzia difficile in Australia. Nel cuore più antico della città affacciata sul Mediterraneo ha conosciuto e sposato Henri, l’uomo che ama perdutamente. Ma non appena la Francia entra in…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento