Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: Legacies – 3×15

Recensione: Legacies – 3×15

Ben trovate Fenici. Tutte pronte care fan di Legacies a godervi un altro episodio? Vediamo cosa ne pensa la nostra Cassandra. Buona lettura!

Legacies

Progetto grafico a cura di Maria Grazia

Ben trovate care Fenici. Che fine hanno fatto le nostre tre amiche vittime delle allucinazioni alla fine dello scorso episodio? È presto detto: sono ancora in pieno trip mentale!

Legacies – 3x15

Già dalle prime sequenze ci ritroviamo nel bel mezzo del film di Guerre Stellari, nel quale Lizzie è la principessa, Josie è D3Bo e Hope una specie di Han Solo. Dopo essersi rese conto della situazione, Lizzie confessa che questo stato di cose è dovuto a una storia scritta da lei all’età di undici anni. Nella stessa allucinazione è finita anche la Hope bambina, come conseguenza per aver continuato il racconto della baby Elisabeth. Quello era un periodo della loro vita costellato di traumi e problemi: la paura di Lizzie di essere abbandonata da suo padre, il bisogno di Josie di correre in aiuto della sorella, il terrore di Hope del vuoto e di diventare lo strumento che servirà, nel futuro, a uccidere Malivore. Nella storia troviamo anche il preside sia nella versione malvagia di Lizzie sia in quella eroica di Hope. Alla fine le tre ragazze sapranno trarsi d’impaccio, ma non senza conseguenze: quando escono dalla trance, si accorgono che qualcosa è fuoriuscito dalla fossa del sacrificio. Esplorando la baita della precedente nemica, scoprono che c’è qualcuno: Clarke.

Legacies – 3x15

Intanto a Mystic Fals Dorian soffre per le ferite del Wendigo.

MG, tornato alla Salvatore, non viene ben accettato da tutti, trovando una situazione difficile che lo spingerà a chiarirsi con le persone più care.

Legacies – 3x15

Hope, anche questa volta, deve fare i conti con il peso delle sue responsabilità, incapace com’è di cambiare il suo destino, un fato amaro che l’ha condotta lontano dalla persona amata. Le gemelle affrontano invece il proprio passato costellato di problematiche irrisolte dovute alla loro natura e al legame contorto con il padre. Hope, allevata come una terza sorella, ha da sempre aggravato l’equilibro già instabile di questa strampalata famiglia. Ma ora, in età adulta, sono consce che quella era l’unica scelta possibile per tutti quanti.

Fenici vi devo dire che, quando l’episodio è cominciato, pensavo di aver sbagliato serie. Praticamente ho visto una parodia di Guerre Stellari per metà della puntata. La povera Josie poi mi ha fatto un po’ pena diventando il robot servitore della sorella.

Molto bello il duello tra Hope e il cattivone della situazione, ovviamente in stile Luke Skywalker vs Lord Fener, con un tripudio di piroette, spade laser e danze megagalattiche. Proporrei però agli sceneggiatori di Legacies di ispirarsi a qualcosina di un po’ più… inedito?! Un’illusione che comincia con i panda e ti porta fino alla Morte Nera mi pare un po’ troppo. Comunque rimango curiosa di sapere dove ci porterà tutto questo, continuando a sperare in un ritorno della fenice: torna Landon… torna!

A presto fenicette e buona visione.

Click to rate this post!
[Total: 2 Average: 5]

Serena Oro

Lilian Gold

Lascia un Commento