Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione: “Le Magie di omnia – Trilogia” di Fabio Cicolani

Recensione: “Le Magie di omnia – Trilogia” di Fabio Cicolani

Trama

Un Libro è la chiave che spalanca le porte verso mondi immaginari. Lo sa bene Fabio Cicolani che ha scritto il primo volume delle “Magie di Omnia” credendo di mettere su carta i suoi sogni fantastici. Ma accade che il cattivo di questi sogni, Lycaon, un pericoloso Oscuromante del pianeta magico di Omnia, riesca a venire in possesso del romanzo che narra la storia della sua sconfitta. In questo modo Lycaon è in tempo per cambiare tutto, perché quello che c’è scritto nel libro non è ancora accaduto! E dal momento in cui inizierà a leggere del suo destino nero su bianco, il libro muterà radicalmente, cambiando le sorti di tutti i protagonisti. Ma il Destino porterà Omnia a soccombere, devastato da Signa, una perfida tiranna diventata L’Imperatrice della Luce. Saranno giorni oscuri per gli abitanti di Omnia e per gli eroi che tenteranno di liberarla e che si vedranno costretti a stringere alleanze inaspettate, a ricorrere a tutto il proprio coraggio, a sperare che Fabio Cicolani scriva ancora di Omnia. Perché, paradossalmente, potrebbe essere l’unica speranza per salvare il loro mondo. Come se non bastasse, nell’ombra delle storie dei protagonisti, si muove anche una figura misteriosa, che come un virus si insinua nei giochi di buoni e cattivi, mettendo a rischio i legami più profondi e riportando a galla pericolosi retroscena da un passato che neanche l’autore avrebbe voluto svelare.

Recensione

Sono assolutamente certa di una cosa: la trilogia di Fabio Cicolani non può essere raccontata, probabilmente anche recensirla è una atto di fede o, più verosimilmente, un eccesso di arroganza, per altro mal celata. Scrivere un fantasy con Fabio Cicolani sembra cosa superata, perché lui va oltre, non solo lo redige, ma vi partecipa, ne diventa il narratore, il co-protagonista, l’eroe e infine la vittima: i suoi personaggi si ribellano a lui, lo accusano per gli errori commessi nel tessere la trama, per le ingenuità in cui cade e per le imprevedibilità che le incognite piazzano nel cammino, a cui lui non è riuscito a far fronte. E così, come un imputato in un processo, si deve difendere da coloro che lui stesso a creato, tanto che da autore della sua trama ne diventa un narratore sotto dettatura, prigioniero nelle idee e nella fantasia, sovrastato dai suoi stessi personaggi.
Un concetto quasi inverosimile, razionalmente non concepibile, ma che Fabio Cicolani ci mostrerà in ogni sua sfumatura, con uno stile narrativo pazzesco che incalza e si muove tra metafore e ossimori, procedendo con una velocità battente per mezzo di capitoli brevi, concisi, che, invece di rallentare e confondere, arrivano al cuore del lettore con una precisione chirurgica, spiazzano e convincono, ma soprattutto trascinano senza tregua, senza respiro, in un vortice di situazioni, intrighi, capovolgimenti di fronte, di prospettiva, senza mai confondere. Gli estratti che ho riportano non svelano nulla ma sono monito del CAOS e dell’IMPREVEDIBILITA’ che Fabio Cicolani cala come un asso nella sua trama.

IL SIGNORE DEL DESTINO:
Gli uomini hanno sempre pensato che il cielo facesse loro doni misteriosi. Quando videro piovere giganteschi cristalli di quarzo blu pensarono fosse presagio di una catastrofe imminente. Quando sfiorarono quei cristalli e si ritrovarono catapultati su un pianeta astrale, pensarono ad un sogno… Quando si resero conto che quello che stava accadendo non aveva niente a che vedere con ciò che sapevano, smisero di pensare e iniziarono a vivere la nuova vita sul nuovo pianeta ribattezzandolo Omnia.’

Se ognuno di noi avesse la possibilità di leggere ciò che il futuro ha disegnato per noi, probabilmente la nostra storia potrebbe essere riscritta scevra di errori, ed è così che Lycaon affronta il suo domani, ossessionato dal libro che ne narra le gesta, si atteggia a oracolo del proprio destino e con tirannia domina ogni cosa in qualunque luogo. Ma le incognite che si celano quando una storia viene riscritta non vengono svelate nemmeno quando il tuo destino è già scritto e tu hai il potere di cambiarlo. Quindi ecco che da presunto dominatore viene trasformato nella vittima di se stesso, dei suoi errori e dell’incapacità congenita di non poter calcolare tutte le variabili, perché, in quanto tali, non sono prevedibili e vanno modificandosi per sua stessa ignara mano. Il potere immenso della conoscenza del futuro si rivela ben presto una spada di Damocle, una mera illusione, una delusione cocente e insopportabile. Lycaon può variare le formule, virare le direzioni ma il risultato non cambia, o almeno così sembra, la sconfitta arriva in ogni caso, perché appunto il caso stesso è imprevedibile.

L’IMPERATRICE DELLA LUCE:
Quel gatto era strano. Non era il primo randagio che gironzolava per il cortile della Casa del Fanciullo, ma quello era diverso. Enorme, con il pelo folto e lucido, striato di bianco e argento, gli occhi d’ambra luminosi e la falcata di chi sa cosa sta cercando. Spuntava fuori all’improvviso, non mangiava gli avanzi della mensa e quando mi capitava di incrociare il suo sguardo ero certo che mi leggesse nel pensiero.’

Ed è qui che Fabio Cicolani, anche inconsciamente, si trova scaraventato dentro la storia, da autore viene trasformato in protagonista, in un groviglio di situazioni che lo spiazzano e di cui non è più in grado di tirare le fila. Per scherzo o per davvero, forse anche sopravvalutandosi, si trova imprigionato nella sua stessa storia, nella terra di Omnia, dove, completamente spiazzato dai personaggi che lo sovrasteranno, si troverà nelle condizioni di riscrivere un futuro che non è suo, ma che gli verrà imposto. Per salvare Omnia dalla prigionia e tirannia dell’Imperatrice della luce, lui sarà costretto a redigere un nuovo Destino, dovrà trovare la chiave per spazzare via IL CAOS e richiamare tutti all’ORDINE.

I GIORNI DELLE TENEBRE:
Gli uomini hanno sempre pensato che l’Arcano facesse loro doni preziosi come la magia, la vita, l’immortalità. I Cristalli, frammenti che l’esplosione primordiali della stella aveva fatto piovere sulla Terra, avevano dato a pochi uomini coraggiosi la possibilità di colonizzare un nuovo mondo, un universo magico ancora tutto da creare grazie ai poteri illimitati che l’Arcano elargiva con i suoi raggi. Gli Esodiani, color che approdarono per la prima volta su Omnia, si erano appena lasciati alle spalle, sulla Terra, una civiltà nella quale gli dei decidevano il loro destino…’

Il genio di questo autore è proprio qui, nella chiave attraverso la quale troverà il modo di riprendere le redini e il comando della storia, seppur spiazzato dalla trama stessa che lo ha reso protagonista e prigioniero dei suoi personaggi, e soprattutto, questa volta, completamente ignaro del futuro. Un futuro che riserva solo incognite, tante domande e che è abilmente manovrato da un’entità nascosta, da subdole macchinazioni e nel quale non gli è più concessa nessuna iniziativa, alcun potere decisionale: la scrittura prosegue per mano sua, ma non ne è lui la mente. Il Popolo di Omnia è diventato autonomo, intrecci, inganni e colpi di scena sconvolgeranno la trama e Fabio Cicolani stesso, ormai nelle mani di tutti i suoi personaggi, sarà uno spettatore passivo, un cantastorie, un testimone allibito che si arrenderà alla potenza del mondo di Omnia, da lui stesso creato, fino a quando finalmente riuscirà a ritrovare il bandolo della matassa, portando la trama a compimento.

Fiamme Sensualità Nullo

Asce-voto-3

Recensione a cura di:

LadyLightmoon

Editing a cura di:

Firma Rubina

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Verso l’inverno” di Lily Archer serie Prigioniera dei Fae #2

  Titolo: Verso l’inverno Serie :Prigioniera dei Fae ...