Home » Recensione libri » Recensione: “La vendetta – I rampolli della Burberry Prep #2” di C. M. Stunich

Recensione: “La vendetta – I rampolli della Burberry Prep #2” di C. M. Stunich

 

Titolo: La vendetta

Autore: C. M. Stunich

Serie: I rampolli della Burberry Prep

Genere: Romance

Casa editrice: Grei Eagle Publications

Data di pubblicazione: 10 giugno 2021

 

1 – Scommessa

2 – Vendetta

Far crollare la nuova ragazza.

Dovrebbe essere facile, no?

La gentaglia come lei non appartiene alla Burberry Prep.

No, Marnye Reed cadrà e abbiamo intenzione di fare di lei uno spettacolo.

Vediamo chi riuscirà a farla innamorare per primo.

Diamo al via alle scommesse. Qualcuno vuole provare?

***

Resistere a questi ragazzi ricchissimi.

Sono gli idoli della scuola, dei veri e propri dèi in terra.

Uno ricco di famiglia, un arricchito e una stella nascente.

Non assomigliano affatto ai miei vecchi compagni di scuola.

Anche se vengo dal nulla, voglio essere qualcuno nella vita e non permetterò loro di mettersi in mezzo.

Dicono che renderanno la mia vita un inferno e credo proprio che abbiano intenzione di mantenere la promessa.

 

Fenici, siamo giunti al secondo capitolo della serie I rampolli della Burberry Prep e in questo libro impariamo veramente a capire fin dove arriva a spingersi Harper per vincere la scommessa del Club dell’Infinito: dovrà fare in modo che Marnye lasci la famigerata Burberry Prep.

Cosa penso?

Be’, mi fa ribrezzo vedere che per loro la vita umana non ha valore morale, ma solo un prezzo. Ragazzi per fortuna qui si tratta di un romanzo, penso però che nella realtà queste cose succedano davvero ed è spaventoso.

Il filone di base del racconto è il bullismo in tutte le sue forme, un argomento di cui si discute molto e purtroppo, nonostante si mettano in atto chissà quali procedure psicologiche e disposizioni, si ottengono pochi risultati. L’autrice però riesce a parlarne molto bene, ci fa vedere da una parte la sofferenza che prova la ragazza bullizzata, dall’altra che anche i bulli si possono combattere.

Questo secondo anno alla Burberry Prep sarà per Marnye incentrato sullo studio e sulla vendetta, infatti durante le vacanze estive ha stilato una lista di chi l’ha “schiavizzata” e umiliata pubblicamente lo scorso anno.

Subiranno la sua ira e senso di giustizia molti ragazzi, anche quelli che in questo libro ritroveremo in un’altra veste, non di bulli.

Di questa ragazza mi piace la forza d’animo e la capacità, malgrado il male subito, di rimanere buona, si vendicherà però con dei limiti…

Questa seria va assolutamente letta in ordine, perché ogni volume è collegato al precedente, ma per fortuna è già stata tradotta tutta.

La traduzione e l’editing sono buoni e sono così riuscita a leggere piacevolmente il libro entrando in empatia con i personaggi.

Una caratteristica particolare di questi romanzi è che cominciano dalla fine, poi dopo l’epilogo riprendono la narrazione dall’inizio della storia. Vi assicuro che questo non mi ha tolto il piacere della lettura, anzi mi ha stimolato a leggere più velocemente, perché dovevo riuscire a capire come mai si era arrivati a quel punto.

Il personaggio che più disprezzo è Harper, perché la sua cattiveria è profonda e per futili motivi mette in campo una brutalità inaudita, solo per una scommessa.

 

L’espressione di Harper è estremamente malvagia quando curva le labbra in una smorfia, e il riflesso delle fiamme nei suoi occhi rispecchia l’odio che alberga nel suo cuore. La maggior parte dei membri del Circolo Interno è dalla sua parte, insieme alle sue amiche e ai tre ragazzi che ha selezionato con cura per prendere il posto di Tristan, Zayd e Creed in qualità di Idoli.

“Siete pronti a distruggere il più grande gruppo di Nobili della storia della Burberry Prep per una persona tanto comune? In futuro, saremo noi a governare il mondo. La gente vive o muore in base alle decisioni prese dalle nostre famiglie. Tristan, sono la tua fidanzata.” (Tratto dal libro)

 

Buona lettura.

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Daniela Pullini

Lascia un Commento