Home / Recensione libri / Recensione: La Vendetta delle Higlands di di Keira Montclair serie la banda dei cugini#1

Recensione: La Vendetta delle Higlands di di Keira Montclair serie la banda dei cugini#1

Maggie Ramsay non ha mai dimenticato Randall Baines, il nobile inglese che ha tormentato la sua amata sorella durante l’infanzia. Dopo che sua sorella rimane ferita in uno stupido incidente, Maggie decide di farla pagare a Baines per quello che lui ha fatto… ma si ritrova con un duro filo da torcere. Il misterioso amico di suo fratello la raggiunge non appena lei si allontana da sola dal suo clan, insiste per tenerla al sicuro e, quando loro due raggiungono il castello di Baines, Maggie scopre che il nobile è ora conte e che la sua crudeltà nei confronti di donne e bambine non ha fatto che degenerare. La scoperta la colma di un fuoco che non vuole saperne di smorzarsi.

Will MacLerie è il celebre fuorilegge noto come il Falconiere Silvano, perseguitato per un passato che non può confessare per timore della morte. La sua vita è dedicata ad affinare le sue capacità di guerriero e ad aiutare i bisognosi in forma anonima, ma quando Will incontra Maggie Ramsay, comincia a desiderare qualcosa di più. Una vita in cui loro due possano viaggiare liberamente insieme e combattere per le cause in cui credono.
Quando Will e Maggie scoprono la profondità della crudeltà di Baines, uniscono le forze per fermarlo, a qualunque costo. Ma saranno in grado di sconfiggere un conte inglese? O diventeranno per sempre fuorilegge, costretti a vivere e ad amarsi nell’ombra?

1 La vendetta delle Highlands

2 Rapimento nelle Highlands

3Highland Retribution

4Highland Lies

5Highland Fortitude

6 Highland Resilience

7Highland Devotion

8Highland Brawn

9Highland Yuletide Magic

 

 

 

Finalmente, un libro con personaggi di carattere e non mammolette.
Entrambi i protagonisti hanno molte caratteristiche in comune: Maggie Ramsay e Will MacLerie (meglio conosciuto come il Falconiere Silvano) sono abili arcieri, coi pugnali non hanno rivali e hanno lo spirito indomito, nessuno dei due può accettare le ingiustizie che li circondano, inoltre sono giovani ragazzi che si affacciano all’amore in maniera pura, fanciullesca, senza però trascurare la passione.
Will vive ormai da anni nascosto da tutti. Un giorno, mentre lui e la madre erano nel bosco, incontrarono un ragazzo gravemente ferito; la madre, guaritrice, sebbene conoscesse i rischi, non se la sentì di non intervenire. Quando i parenti del ragazzo (tre uomini) videro la prodigiosa guarigione, accusarono la donna di stregoneria e il figlio, trovandosi in inferiorità numerica, andò a cercare rinforzi, ma quando tornò col nonno era già troppo tardi: avevano imbastito una pira e dato fuoco alla madre. Avendo ben presente l’identità dell’assassino, MacLerie decise di vendicarsi e, da quel giorno, pende sulla sua testa una taglia e per questo deve nascondersi. Personaggio schivo, che accorre a prestare soccorso ove ne vede necessità; nessuno, in realtà, sa chi sia il Falconiere Silvano, ma si narra di lui in tutte le Highlands e le sue gesta, ormai, sono divenute leggendarie, e dove è lui vi sono anche i suoi fidi falconi (in verità due rapaci: un falco pellegrino e uno smeriglio).
Maggie Ramsay da piccola era stata presa a servizio, insieme alla sorella maggiore Molly, presso la famiglia Baines; qui la moglie picchiava e frustava le bambine, mentre il figlio, Randall, molestava Molly. Fortunatamente, entrambe le bambine furono salvate dal clan Ramsay, che le adottò. Dopo un incidente e in seguito a una visione, la sorella nomina Randall Baines, così Maggie decide di andarlo a cercare, per assicurarsi che non possa più nuocerle. Parte di nascosto nella notte, e appena se ne accorge, Will decide di affiancarla e farle da guardia del corpo. Giunti a Wintgate, scoprono con sgomento che Baines è diventato conte, inoltre se prima il padre era temuto, adesso nella cittadina l’atmosfera è ancora più cupa e tesa. Quando in una piazza assistono alla fustigazione di una bambina, Maggie interviene ferendo ben tre servitori del conte e portando via con sé la piccola Simone. Da lei i due ragazzi apprenderanno che gli orrori di Randall verso le bambine non solo non hanno avuto fine, ma sono, ahimè, degenerati col tempo; la missione primaria dei giovani diventa, quindi, boicottare i loschi piani del nuovo conte.
Quando Baines accusa ingiustamente dapprima Molly e in seguito Maggie di omicidio, accorrono in aiuto della famiglia i clan parenti. I giovani si uniranno e verrà, così, formata la banda dei cugini.
Il clan Ramsay è una famiglia molto interessante: uomini e donne hanno caratteri molto forti e volitivi. Le seconde portano i pantaloni, spesso hanno un passato traumatico, ma, grazie anche ai loro consorti, hanno trovato una grinta senza uguali per affrontare la vita e gli ostacoli che questa porta sulla loro strada.
L’amore filiale, parentale e coniugale è sicuramente un collante formidabile per tutta la famiglia, stessa cosa accade coi clan a loro affiliati.
Questo è il primo libro delle avventure della banda dei cugini, ma con uomini e donne di tale tempra, sicuramente vien voglia di conoscere le storie di tutti i componenti.
Ciò che ho apprezzato maggiormente è che, finalmente, abbiamo personaggi a tutto tondo, che, sì, hanno le farfalle nelle stomaco e gli occhi a curicino alle volte, ma non per questo diventano svenevoli e senza spina dorsale e non solo: non si perdono nemmeno in mille elucubrazioni mentali; una volta che capiscono di essersi innamorati, diventano ambedue di una sincerità disarmante.
Un’altra cosa che ho particolarmente apprezzato è che, diversamente dal solito, il lettore non è sempre lì a chiedersi quando uno dei due finalmente si dichiarerà all’altro, ma focalizza la sua attenzione sull’avventura stessa, sulle peripezie che i protagonisti compiono per uscire dai guai. Questo perché l’amore è ben palpabile e non è mai messo in discussione; tutto ciò che il lettore può chiedersi, piuttosto, è come quest’amore possa essere vissuto assieme.
Non perdetevi le avventure di questo aitante Higlander, perché non solo la storia è avvincente, ma è anche condita da parecchia passione.

 

 

 

 

 

 

 

 

ladykira

ladykira
Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione:”Signore della morte” di Chiara Mineo – Serie Neubourg Series

  Titolo: Signore della morte Autore:Chiara Mineo Editore:Self ...