Home » Recensione libri » Recensioni libri cult » Recensione “La signora della passione” di Lara Adrian (serie Warrior #2)

Recensione “La signora della passione” di Lara Adrian (serie Warrior #2)

Care Fenici, oggi Emanuela ci parla del libro La signora della passione di Lara Adrian

Progetto grafico a cura di MariHel


Figlia del Re degli Assassini, Zahirah è stata addestrata per essere tanto letale quanto è bella. Quando entra furtivamente nell’accampamento deserto dell’esercito inglese, ha un unico obiettivo: uccidere re Riccardo Cuor di Leone per bandire i crociati dalla sua patria. Ma il suo piano fallisce e la consegna nelle mani del nemico, l’impetuoso Leone Nero, Sebastian di Montborne. Messo a dura prova dalla guerra e desideroso di pace, l’affascinante cavaliere vede in lei solo una misteriosa bellezza bisognosa di protezione, senza immaginare che la dama che ha messo a ferro e fuoco il suo cuore è proprio il nemico che ha giurato di distruggere in nome del suo re. Intrappolati in un gioco mortale di passione e inganno, Sebastian e Zahirah rischieranno la propria vita pur di abbandonarsi al loro amore proibito…

Meraviglioso secondo appuntamento nel lontano medioevo: nel deserto di Ascalona in Israele, durante le crociate, con un cavaliere eroico e senza paura, Sebastian, favorito del Re Riccardo Cuor di Leone, e una donna giovane e misteriosa dai magnetici occhi color mercurio, che con l’inganno si infiltra nel palazzo occupato dall’esercito e dal seguito del re. Un po’ Assassins Creed, un po’ Segreto del Sahara, questa storia, secondo volume della serie “Warrior”, mi è piaciuta tantissimo, molto più del primo libro.

Love story intensissima per i due protagonisti, che da opposte rive del fiume, diversi per religione ed educazione, si affrontano e sono irresistibilmente attratti l’uno dall’altra. Scene hot di amplessi immancabili, che si gustano con grande passione fino all’ultima riga delle descrizioni. È interessante anche l’aspetto psicologico dei due e il piccolo trucchetto finale per permettere l’happy end, altrimenti impossibile ed irreale in un’epoca così segnata dall’odio per gli infedeli e dalle nette separazioni di razza e status sociale.

Bella l’introspezione della giovane assassina votata al sacrificio in nome di Allah per uccidere l’odiato invasore Franco; la scena di fronte allo specchio, dopo la morte del servo, è senz’altro una delle migliori che abbia mai letto in un libro considerato un romance.

La Adrian non si smentisce mai! Imperdibile!

Serie Warrior

1) La Signora della Tentazione

2) La Signora della Passione

3) La Signora del coraggio

 

 

StaffRFS

StaffRFS